biden-a-xi-la-concorrenza-non-diventi-conflitto
Key
Prove di distensione
ULTIME NOTIZIE Estero
Confine
24 min

Oltre 256’000 euro non dichiarati intercettati in dogana

È il totale delle tredici operazioni di controllo contro il traffico transfrontaliero di valuta svolte al valico di Ponte Chiasso nelle ultime settimane
germania
9 ore

Axel Springer licenzia il direttore della Bild

La decisione a seguito di “ricerche sul comportamento” di Reichelt, che non avrebbe “separato in modo chiaro la sfera professionale e quella privata”
Estero
10 ore

Ungheria, un outsider per sfidare Orban

Peter Marki-Zay guiderà il fronte unito delle opposizioni al voto 2022: ‘Ringrazio gli elettori, ora sfidiamo il regime’
Estero
13 ore

Ballottaggi in Italia, il Pd conquista anche Roma e Torino

In mano al centrosinistra tutti i capoluoghi di regione. Trieste unica eccezione. Letta: vittoria trionfale
Estero
13 ore

Russia e Nato ai ferri corti, Mosca rompe le relazioni

Mosca ‘sospende’ il lavoro della sua missione permanente alla Nato come rappresaglia per l’espulsione di otto funzionari accusati di spionaggio
Confine
14 ore

A Varese riconfermato il sindaco di centrosinistra

Al ballottaggio passa Davide Galimberti. Sconfitti il candidato del centrodestra e la Lega di Salvini
Estero
15 ore

Morto di Covid Colin Powell, ex segretario di Stato di Bush

L’84enne fu il primo afroamericano a ricoprire il ruolo di capo di Stato maggiore prima di divenire segretario di Stato sotto George W. Bush
Confine
16 ore

Una pista ciclabile di 5 km lungo il Ceresio più selvaggio

Risorge il progetto di cui si parla da 25 anni da Osteno a Santa Margherita di Valsolda dopo il via libera al finanziamento degli enti preposti
Estero
16 ore

Comunali in Italia, il centrosinistra avanti a Roma e Torino

Gli exit poll danno in vantaggio Gualtieri nella capitale e Lo Russo sotto la Mole. Trieste in bilico
Estero
10.09.2021 - 19:570

Biden a Xi: ‘La concorrenza non diventi conflitto’

Il presidente Usa ha chiamato quello cinese per rilanciare i rapporti fra i due Paesi dopo gli scarsi risultati degli ultimi tentativi

Prove di disgelo fra Stati Uniti e Cina. Il presidente americano Joe Biden chiama il presidente cinese Xi Jinping nel tentativo di rilanciare i rapporti e superare l'impasse nelle relazioni fra i due paesi, dopo gli scarsi progressi ottenuti con i contatti ad alto livello nei mesi scorsi.

Washington e Pechino hanno parlato di un confronto "schietto" fra i due leader. Biden, ha riferito la Casa Bianca, ha messo l'accento sulla necessità di evitare che la "concorrenza" fra le due nazioni "diventi conflitto", mentre Xi ha osservato come la politica americana sulla Cina abbia portato "gravi difficoltà nei legami bilaterali", ha sottolineato il ministero degli Esteri cinese.

La telefonata è la prima in sette mesi: era infatti da febbraio che i due non si confrontavano direttamente. Un arco di tempo in cui le tensioni commerciali e sulle origini del Covid non si sono placate, anzi sono aumentate con il ritiro degli Stati Uniti dall'Afghanistan e l'asse fra Xi e il presidente russo Vladimir Putin consolidatosi anche su Kabul. Travolto dalla critiche per la modalità del ritiro, alle prese con una pandemia che ha rialzato minacciosamente la testa e sulla scia dei timori di legami pericolosamente sempre più stretti fra Mosca e Pechino, Biden ha chiesto di parlare con Xi cercando di allentare la tensione e instaurare un rapporto costruttivo.

Tentativi in questo senso si susseguono da mesi dietro le quinte ma senza risultato. Secondo l'amministrazione Usa, la Cina non ha mostrato la volontà di impegnarsi in un "confronto serio e costruttivo. Quello che abbiamo ottenuto sono stati i soliti punti di confronto, molti dei quali delineati solo per motivi di propaganda". Xi, hanno spiegato funzionari della Casa Bianca, ha "centralizzato il potere in modo evidente e l'impegno a livello dei leader è quello di cui c'è bisogno per andare avanti". Da qui la discesa in campo diretta del presidente americano. La Casa Bianca ha riferito ufficialmente di una conversazione "ampia e strategica", con Biden che ha messo in evidenza "l'interesse" degli Stati Uniti per la pace e la stabilità nell'area Indo-Pacifica e nel mondo. Biden e Xi hanno poi affrontato i temi "in cui i nostri interessi convergono, e quelli in cui i nostri interessi, valori e prospettive divergono, decidendo di impegnarsi su entrambi i fronti in modo aperto e diretto", ha fatto sapere ancora Washington, precisando appunto che i due leader "hanno discusso della responsabilità di entrambe le nazioni di assicurare che la concorrenza non si trasformi in conflitto".

Ha parlato di un confronto schietto anche Pechino, puntando comunque il dito contro la politica americana sulla Cina, responsabile di aver causato "gravi difficoltà nei legami bilaterali", con un conseguente impatto sul mondo intero. "Quando Cina e Stati Uniti lavoreranno insieme, entrambi i Paesi e il mondo intero ne traggono beneficio", hanno sottolineato i cinesi.

La lettura del confronto telefonico sembra comunque confermare differenze ampie fra i due presidenti, un cui incontro non è ancora in programma. La possibilità di un faccia a faccia a margine del G20 di Roma resta in piedi se Xi deciderà di partecipare di persona. E forse la telefonata partita dalla Casa Bianca aveva, fra gli obiettivi, anche questo.
 
 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved