francia-no-a-riaperture-frontiere-con-regno-unito-chiuse
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Spagna
1 ora

Dieci anni fa l’Eta deponeva le armi

Il 20 ottobre del 2011 l’organizzazione separatista basca annunciava la fine della sua lotta armata contro il governo spagnolo
Estero
15 ore

Famiglie afghane vendono figli per 500 dollari

Senza denaro, li usano come moneta di scambio per pagare i creditori. Il Wsj: bambine di 3 anni valutatepoche centinaia di dollari
italia
15 ore

Caso Open: Renzi indagato con altri 14

Il leader di Italia Viva: ‘Pericoloso sconfinamento dei giudici in politica’
scontro ue-polonia
15 ore

Il premier polacco: ‘Basta ricatti dall’Europa’

Resa dei conti al Parlamento europeo. Bruxelles: ‘Fondi a rischio se continuano a ignorare le direttive’
germania
16 ore

Scandalo Bild: sesso e abusi in redazione

Emergono i retroscena sulla cacciata del direttore Julian Reichelt. Alcune dipendenti: ‘Chi va a letto con il capo ha il lavoro migliore’
italia
16 ore

Idranti contro manifestanti a Trieste: lite Salvini-governo

La ministra degli Interni Lamorgese: ‘Niente ombre sulla polizia’. La legge contestata dal leader della LEga l’aveva voluta lui
Confine
16 ore

Sorpreso a Brogeda con cinque chili di hashish nello zaino

L’uomo, un 68enne, viaggiava sull’autobus che collega l’Olanda a Milano. Arrestato domenica, non ha aperto bocca
Estero
16 ore

La Russia cerca una soluzione sull’Afghanistan senza gli Usa

Dieci Paesi al vertice organizzato dal Cremlino. Tra gli invitati Cina, Iran e Pakistan: ci sono anche i talebani
italia
16 ore

Senatrice non mostra il pass, entra ma è subito sospesa

Dieci giorni a casa e diaria decurtata l’ex M5S Laura Granato
Estero
07.01.2021 - 19:120
Aggiornamento : 19:42

Francia, no a riaperture. Frontiere con Regno Unito chiuse

Bar, ristoranti, cinema, musei, palestre e impianti sciistici ancora chiusi almeno fino a fine gennaio. Variante inglese, chiusa frontiera con Regno Unito

"Tutti gli esercizi che sono attualmente chiusi, lo resteranno almeno fino a fine gennaio": lo ha annunciato il primo ministro francese, Jean Castex, in una conferenza stampa.

Restano chiusi e non riapriranno dal 20 gennaio, come era stato ipotizzato dal presidente Emmanuel Macron alla fine del lockdown a fine novembre, bar, ristoranti, cinema, musei e palestre. Non riaprono neppure gli impianti di risalita. Per bar e ristoranti, chiusi da ottobre, "la prospettiva di una riapertura è rinviata almeno a metà febbraio".

Il coprifuoco dalle 20.00 viene confermato fino al 20 gennaio; la chiusura serale era stata annunciata in un primo tempo solo per il periodo festivo. Castex ha annunciato anche che altri 10 dipartimenti in cui la circolazione del virus è particolarmente intensa potrebbero raggiungere gli altri che, da una settimana, anticipano il coprifuoco alle 18.00.

Inoltre, a causa della variante inglese del Covid-19, già individuata in una ventina di casi in Francia, "le frontiere con la Gran Bretagna resteranno chiuse fino a nuovo ordine": lo ha annunciato il primo ministro Jean Castex.

"Anche se il virus circola leggermente meno in Francia che nella maggior parte dei paesi vicini, la situazione è lungi dall'essere tornata alla normalità" e "resta fragile", ha detto Castex. "Il livello di contaminazioni nel nostro paese - ha continuato - resta elevato, anzi, tende ad aumentare dalla metà di dicembre".

"Prendiamo molto sul serio le minacce della variante inglese e di quella sudafricana", ha aggiunto il ministro della salute, Olivier Véran. "Quella sudafricana è ancora poco conosciuta - ha spiegato - è stata individuata in 3 pazienti in Francia. Quella inglese è meglio conosciuta e quello che sappiamo è che viene considerata come più contagiosa, nell'ordine del 40% - 70% in più rispetto al virus iniziale. È diventata la variante maggioritaria in Inghilterra".

"Tutte le persone che arrivano dalla Gran Bretagna e dal Sudafrica - ha aggiunto Véran - dovranno presentare al loro arrivo in Francia la prova di un test molecolare negativo effettuato meno di 72 ore prima della partenza".

Castex ha poi annunciato che tutti gli over 75 potranno farsi vaccinare contro il Covid "a partire da lunedì 18 gennaio". La decisione è stata presa nella "logica di accelerazione" voluta dal presidente Emmanuel Macron dopo la controversa partenza a rilento della vaccinazione nel paese.

"Sono state 45'000 le persone vaccinate in Francia negli ultimi 5 giorni", ha precisato detto il premier aggiungendo che "entro fine gennaio le quantità ricevute del vaccino ci consentiranno di essere in grado di vaccinare almeno un milione di persone".

"Sì - ha ammesso Castex - il nostro programma di vaccinazione è cominciato più lentamente rispetto ad altri paesi, ma ora dobbiamo guadagnare tempo e andare più velocemente". Il premier ha precisato che la Francia ha "ordinato oltre 200 milioni di vaccini che saranno consegnati durante tutto il corso dell'anno 2021".

Per estendere la vaccinazione al maggior numero di persone possibili, l'inoculazione della seconda dose del vaccino Pfizer-BioNTech può essere rinviata "senza rischio e senza perdita di efficacia fino a 6 settimane invece di 3" dalla prima iniezione, ha sostenuto Véran. "Questo ci consentirà di disporre di un maggior numero di dosi disponibili fin da ora".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved