ULTIME NOTIZIE Estero
il terremoto
10 ore

In Siria e Turchia oltre 7mila morti, si cerca sotto le macerie

A caccia di sopravvissuti, mentre montano le prime polemiche sui ritardi nei soccorsi
la guerra in ucraina
10 ore

Mosca ammassa nuove truppe. Berlino: ‘100 Leopard a Kiev’

Altre decine di migliaia di soldati russi inviati nel Donbass. Zelensky alle prese con il rebus nomine
stati uniti
11 ore

Biden bocciato dal 62% degli americani

Brutte notizie nei sondaggi a poche ore dal discorso sullo stato dell’Unione
italia
13 ore

Arrestato il medico di Messina Denaro

Alfonso Tumbarello aveva curato il boss mafioso durante la latitanza: ‘Conosceva la sua vera identità’
Confine
17 ore

A processo i due ex assessori canturini residenti in Ticino

Erano stati arrestati a fine novembre. Tra le accuse quella di bancarotta fraudolenta
Estero
20 ore

Sempre più vittime del terremoto in Turchia e Siria: oltre 5’000

È stato intanto estratto vivo dalle macerie il calciatore ghanese Christian Atsu. Oltre 8’000 persone sono state salvate finora
Estero
1 gior

Sale a 4’890 il bilancio dei morti del sisma fra Turchia e Siria

Da parte di Ankara le vittime del terremoto di magnitudo 7,9 di ieri sono al momento 3’381, da parte siriana sono 1’509
la guerra in ucraina
1 gior

Zelensky: ‘Nuova offensiva russa entro 10 giorni’

Il leader atteso giovedì a Bruxelles al vertice e al Parlamento
guerra di date
1 gior

Gli ucraini cambiano la data del Natale, mai più insieme a Mosca

Decisione dei greco-cattolici, la Natività d’ora in poi il 25 dicembre e non più il 7 gennaio
italia
1 gior

Il tiramisù non è vegano, muore ragazza allergica al latte

Quattro indagati a Milano. Prodotto ritirato dal ministero della Salute
diplomazie
1 gior

La Cina insiste: ‘Palloni civili’. Un video la smaschera

Immagini del 2018 su un social network mostrano un test militare con un aerostato identico. Pechino se la prende con gli Usa
29.12.2020 - 20:11
Aggiornamento: 21:36

Almeno sette morti e molti feriti nel terremoto in Croazia

Si scava sotto le macerie alla ricerca di sopravvissuti. La scossa di magnitudo 6.4 ha devastato in particolare il centro della città di Petrinja.

almeno-sette-morti-e-molti-feriti-nel-terremoto-in-croazia
Keystone
Petrinja

Belgrado – Una scossa fortissima di terremoto, di magnitudo 6.4, ha colpito la Croazia facendo tremare anche il nord-est dell'Italia e l'Adriatico, da Trieste fino a Napoli. Lasciando morte e devastazione: il centro della piccola città di Petrinja, a circa 50 chilometri da Zagabria, è distrutto e si scava sotto le macerie per cercare di salvare le persone rimaste intrappolate, mentre il bilancio delle vittime si aggrava di ora in ora. In serata i primi dati parlavano di almeno 7 morti e tantissimi feriti, alcuni molto gravi. E tra loro anche delle giovanissime vite, come una ragazzina di 12 anni. Ma le immagini che rimbalzano da Petrinja, centro con 20 mila persone, fanno temere che sia destinato a crescere.

La regione già lunedì era stata interessata da forti scosse sismiche, tutte intorno ad una magnitudo 5, ma quella registrata dai sismografi alle 12.19 – inizialmente con una 'potenza' pari a 6, poi rivista al rialzo a 6.4 – ha scatenato tutta la sua forza devastatrice. Facendosi sentire anche in molti altri Paesi della regione, penisola compresa. Tantissimi i crolli di case e edifici – tra cui l'ospedale locale ed un asilo – in particolare nel centro della cittadina, trasformata in pochi secondi in un cumulo di macerie fumanti e polverosi. Dolore e panico tra la popolazione che si è riversata per le strade alla disperata ricerca di parenti, irraggiungibili per le immediate interruzioni nell'erogazione di energia elettrica, dei collegamenti telefonici e della rete internet.

Notevoli danni anche a Sisak e Zagabria

Il sindaco di Petrinja Darinko Dumbovic, affranto dinanzi alla sua città distrutta, ha paragonato lo scenario che si sono trovati davanti i soccorritori a Hiroshima. Il presidente croato Zoran Milanovic, accorso a Petrinja con il premier Andrej Plenkovic, si è mostrato scioccato, evocando Grozny, la capitale della Cecenia distrutta nella guerra degli anni novanta con le forze russe.

Le vittime accertate finora sono una ragazzina di 12 anni, un giovane di 20 anni, un padre con il figlio, e altre tre persone, una delle quali rimasta travolta dal crollo di una chiesa in un paesino presso Petrinja. Notevoli i danni anche a Sisak, cittadina più grande e principale centro della regione colpita, e nella stessa capitale Zagabria, già interessata da un altro forte terremoto di magnitudo 5.5 il 22 marzo scorso. In quell'occasione migliaia di edifici erano rimasti danneggiati soprattutto nel centro storico di Zagabria, con danni per una decina di miliardi di euro. La nuova forte scossa ha causato altro danni, in particolare alle sedi del governo e del parlamento della Croazia, che sono state velocemente evacuate.

Soccorritori al lavoro

Nelle località colpite, insieme alla squadre della protezione civile, stanno affluendo centinaia di militari dell'Esercito, impegnati ad allestire tende e container per i tanti sfollati che si preparano ad affrontare una notte fuori casa, al freddo e con nuove paure. E al terremoto si aggiunge l'emergenza sanitaria per pandemia di Covid-19. Il governo ha deciso di abolire l'obbligo delle autocertificazioni per gli spostamenti tra le varie regioni. Sul posto sono in arrivo aiuti da vari Paesi. Solidarietà alla dirigenza croata è stata espressa dai vertici dell'Unione europea, a cominciare dalla presidente della commissione Ursula von der Leyen e dal presidente del Consiglio europeo Charles Michel, che hanno promesso aiuti al Paese ex jugoslavo, ultimo stato ad aderire alla Ue nel luglio 2013.

Il violento sisma avvenuto in Croazia è stato avvertito chiaramente in tutti i Paesi della regione, dalla Slovenia alla Serbia, dalla Bosnia-Erzegovina alla Macedonia del Nord e al Montenegro. In Slovenia in via precauzionale è stata sospesa l'attività della centrale nucleare di Krsko.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved