ULTIME NOTIZIE Estero
LA GUERRA IN UCRAINA
6 ore

Putin parla di accordo, ma attacca gli Usa

Il presidente russo allude a nuove aperture, criticando però il presunto colonialismo occidentale. Incontri diplomatici a Istanbul
Estero
7 ore

Marco Cappato si autodenuncia per aiuto al suicidio

L’attivista italiano ha accompagnato Massimiliano, malato di sclerosi multipla, a morire in Svizzera
Estero
9 ore

Corruzione e riciclaggio scuotono il Parlamento europeo

L’indagine ha coinvolto soprattutto assistenti parlamentari. Sequestrati 600mila euro e attrezzature informatiche e telefoni cellulari
Russia
11 ore

Putin: ‘Un accordo sull’Ucraina è inevitabile’

Intanto, la regione orientale di Donetsk rimane al centro degli attacchi russi, in particolare Avdiivka e Bakhmut
Estero
13 ore

Unesco: ‘Il mondo è sempre meno libero di esprimersi’

La categoria più toccata da querele e azioni giudiziarie? I giornalisti
Confine
16 ore

Dogana Chiasso-Brogeda, riapre la rampa di accesso alla A9

Dopo una chiusura di 13 anni, il manufatto è stato ristrutturato e garantirà una diminuzione del traffico di mezzi pesanti in direzione di Milano
Confine
17 ore

Statale 337, avanti fino al 21 dicembre la messa in sicurezza

Per la seconda fase dei lavori prevista la chiusura, ma con 4 fasce di transito con senso unico alternato. Preoccupati i commercianti vigezzini
Kenya
20 ore

Vaga per giorni tra i leoni: salvato un bimbo di 4 anni

Una sorta di ‘favola di Natale in Kenya’. Disperso da fine novembre, il bambino è stato ritrovato miracolosamente salvo
IRAN
1 gior

Teheran manda al patibolo e spara ai genitali

Un ragazzo che ha partecipato alle proteste antigovernative è stato mandato al patibolo. Intanto gli agenti colpiscono le donne mirando alle parti intime
Francia
1 gior

Il presidente Macron: dal 2023 preservativi gratis per i giovani

La distribuzione, ai ragazzi fra i 18 e i 25 anni, è stata definita una piccola rivoluzione nella prevenzione
Iran
1 gior

La polizia spara ai genitali delle manifestanti

I medici hanno detto di aver notato che le donne spesso arrivano con ferite diverse rispetto agli uomini
Nuova Zelanda
1 gior

Bimbo in pericolo: ‘Per nostro figlio solo sangue non vaccinato’

Il caso neozelandese: un bambino di quattro mesi soffre di una grave stenosi al cuore e necessita urgentemente di un’operazione
28.12.2020 - 21:07

Trump cede e firma il pacchetto da 900 miliardi di dollari

Dietrofront del presidente uscente. Il partito repubblicano si oppone alla sua richiesta di aumentare gli aiuti diretti. Occhi puntati sulle elezioni in Georgia.

trump-cede-e-firma-il-pacchetto-da-900-miliardi-di-dollari
Keystone
Ancora per poco

New York – Donald Trump fa un passo indietro e firma il provvedimento che stanzia 900 miliardi di dollari di stimoli all'economia ed evita lo shutdown. Dopo aver definito la misura una "vergogna" e minacciato il veto, il presidente cambia repentinamente idea e l'approva chiedendo comunque al Congresso di intervenire e aumentare a 2'000 dagli attuali 600 dollari gli aiuti diretti agli americani.

Una richiesta che sembra destinata a cadere nel vuoto con i repubblicani che, almeno pubblicamente, non mostrano alcuna intenzione di agire. Per il partito del presidente comunque la partita è molto rischiosa: il loro no a maggiori aiuti potrebbe pesare sull'esito delle elezioni in Georgia, che decideranno chi controllerà il Senato. I repubblicani hanno al momento 50 seggi e i democratici 48: se i due candidati liberal dovessero vincere ci sarebbe la parità con la vicepresidente Kamala Harris a fare la differenza a favore dei democratici. Per i conservatori insomma uno scenario da incubo visto che un Senato democratico si andrebbe a sommare a una Camera a maggioranza liberal e a una Casa Bianca democratica. Per mettere ulteriormente sotto pressione i repubblicani la speaker della Camera Nancy Pelosi si appresta a forzare la mano e proporre in aula, seguendo l'indicazione di Trump, una misura per portare a 2'000 dollari gli assegni destinati a ogni americano. Un'iniziativa già bocciata prima di Natale ma che Pelosi intende riproporre anche nel tentativo di influenzare il voto della Georgia.

Ma proprio la Speaker della Camera appare in difficoltà, con il Covid che minaccia il voto del 3 gennaio per la sua conferma alla guida della maggioranza. La votazione deve essere effettuata in persona e molti deputati sono costretti nei loro stati a causa della pandemia. Questo si aggiunge alla già più esigua maggioranza democratica alla camera. Il rischio è che non ci siano i voti sufficienti e che l'intero processo si trasformi in un nuovo caos dalla difficile soluzione a pochi giorni dall'insediamento di Joe Biden.

Soldi agli americani, per i vaccini, le imprese e l’istruzione

Oltre agli assegni diretti agli americani, il piano di aiuti firmato da Trump include lo stanziamento di miliardi per la distribuzione dei vaccini contro il Covid, per le piccole e medie imprese e per l'istruzione. Insomma una boccata di ossigeno per milioni di americani costretti a casa dalla pandemia e che ora rischiano il loro posto di lavoro.

Il provvedimento finanzia inoltre il governo fino a settembre, ed evita così uno shutdown doloroso in grado di complicare ancora di più il quadro per la prossima amministrazione Biden.

I democratici attaccano Trump per il ritardo nella firma e per le critiche mosse al provvedimento, dal quale si tiene alla larga da tempo. Il presidente ha infatti tenuto le distanze dalle trattative in Congresso, scaricando la responsabilità sul segretario al Tesoro Steven Mnuchin, uno dei suoi fedelissimi.

Il New York Post attacca Trump

Solo negli ultimi giorni ha mostrato interesse sulla misura contenuta in oltre 5'000 pagine che si è portato a Mar-a-Lago, in Florida, dove sta trascorrendo le vacanze di Natale. Fra un tweet sui brogli elettorali e una partita a golf, il presidente ha trovato il tempo di criticare l'iniziativa mettendo in difficoltà i repubblicani. E attirandosi le critiche anche di alcuni dei suoi sostenitori. Dopo averlo appoggiato solo due mesi fa il New York Post, uno dei quotidiani dell'impero di Rupert Murdoch, lo attacca: "È il momento di finirla con questa follia, hai perso le elezioni", scrive in prima pagina. L'attacco continua con l'accusa al presidente di "fare il tifo per un colpo di stato non democratico" e l'invito a "sfogare la sua furia" su qualcosa di più produttivo. Trump, secondo il New York Post, dovrebbe concentrarsi sul voto del 5 gennaio in Georgia e non sul 6 gennaio, quando il Congresso ratificherà il risultato delle elezioni di novembre. Un invito che il presidente probabilmente rifiuterà anche se in gioco c'è la sua eredità. La sconfitta al voto è infatti troppo scottante per Trump per cedere alle richieste di smetterla con i brogli, anche se arrivano da chi lo ha sempre appoggiato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved