L'Acquarius di fronte al porto di Marsiglia (Foto Keystone)
Estero
14.08.2018 - 11:290
Aggiornamento : 12:03

Gibilterra ritira la propria bandiera dalla Aquarius

Il provvedimento dell'exclave britannica giunge dopo aver chiesto di interrompere le attività di salvataggio. Dalla nave: 'Chiederemo ad altri paesi'

Gibilterra ritira la sua bandiera dalla nave Aquarius, dopo aver chiesto all'Ong di abbandonare le attività di salvataggio, per le quali non è registrata in territorio britannico, e ritornare all'attività di ricerca.

La nave, di proprietà tedesca, nel 2009 era stata registrata a Gibilterra per fare ricerca, ma dal 2016 era stata noleggiata da Sos Mediterranee e Médecins sans Frontières per attività di salvataggio, hanno spiegato le autorità del territorio britannico, aggiungendo di aver "invitato l'Aquarius a sospendere le operazioni di salvataggio nel giugno-luglio 2018".

"È probabile che chiederemo alle autorità tedesche di battere bandiera della Germania visto che la nave precedente era immatricolata e di proprietà tedesca – replica il coordinatore dei soccorsi della nave –. In ogni caso chiederemo bandiera ad un altro Paese e almeno fino al 20 agosto faremo ancora riferimento a Gibilterra". Senza l'autorizzazione di una nazione, l'imbarcazione non può infatti proseguire nella propria navigazione.

8 mesi fa Ancora nessun porto per la Aquarius
8 mesi fa 'No' di Madrid, l'Aquarius sempre in attesa di un porto sicuro
8 mesi fa Aquarius, 500 grandi sostengono la missione
Tags
gibilterra
bandiera
nave
attività
aquarius
salvataggio
attività salvataggio
gibilterra ritira
© Regiopress, All rights reserved