Barcelona
1
Psv
0
1. tempo
(1-0)
Inter
0
Tottenham
0
1. tempo
(0-0)
Dundingen
0
La Chaux de Fonds
0
1. tempo
(0-0)
Visp
Ginevra
19:45
 
Munsingen
Berna
19:45
 
GCK Lions
Davos
19:45
 
Ajoie
Losanna
20:00
 
Winterthur
Zugo
20:00
 
Turgovia
Ambrì
20:00
 
EHC Basel Klh
Langnau
20:15
 
Barcelona
CHAMPIONS UEFA
1 - 0
1. tempo
1-0
Psv
1-0
 
 
30'
VIERGEVER NICK
1-0 MESSI LIONEL
32'
 
 
VIERGEVER NICK 30'
32' 1-0 MESSI LIONEL
Referee: Tasos Sidiropoulos (GRE).
Assistant referees: Polychronis Kostaras (GRE), Lazaros Dimitriadis (GRE).
Fourth official: Damianos Efthimiadis (GRE).
MATCH SUMMARY: Barcelona record against PSV: W2 D3 L1.
Sides drew 2-2 twice in 97/98 GROUP stage.
Barca 26 UEFA home games unbeaten: W24 D2.
PSV 6 GROUP stage matches without win: D2 L4.
Venue: Camp Nou.
Turf: Natural.
Capacity: 99,354.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Inter
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
1. tempo
0-0
Tottenham
0-0
SKRINIAR MILAN
21'
 
 
 
 
38'
SANCHEZ DAVINSON
21' SKRINIAR MILAN
SANCHEZ DAVINSON 38'
Referee: Clement Turpin (FRA).
Assistant referees: Nicolas Danos (FRA), Cyril Gringore (FRA).
Fourth official: Guillaume Debart (FRA).
MATCH SUMMARY: Previous encounters: Inter W2, D0, Spurs W2.
Ave.
of 4.75 goals per game in past meetings.
Spurs featuring in 3rd GROUP stage in a row.
Matchday 2: Spurs v Barcelona, PSV v Inter.
Venue: San Siro.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 80,018.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Dundingen
COPPA SVIZZERA
0 - 0
1. tempo
0-0
La Chaux de Fonds
0-0
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Visp
COPPA SVIZZERA
0 - 0
19:45
Ginevra
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Munsingen
COPPA SVIZZERA
0 - 0
19:45
Berna
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
GCK Lions
COPPA SVIZZERA
0 - 0
19:45
Davos
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Ajoie
COPPA SVIZZERA
0 - 0
20:00
Losanna
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Winterthur
COPPA SVIZZERA
0 - 0
20:00
Zugo
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Turgovia
COPPA SVIZZERA
0 - 0
20:00
Ambrì
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
EHC Basel Klh
COPPA SVIZZERA
0 - 0
20:15
Langnau
Ultimo aggiornamento: 18.09.2018 19:33
Il presidente Erdogan (Keystone)
Estero
12.07.2018 - 18:370

Golpe in Turchia, 84 ergastoli

A due anni dal tentativo di colpo di Stato, un tribunale di Instanbul ha pronunciato decine di condanne, ma anche 44 assoluzioni

Alla vigilia del secondo anniversario del tentativo di colpo di stato, in Turchia arrivano durissime condanne per i golpisti. Dopo un processo durato nove mesi, un tribunale di Istanbul ha inflitto 84 ergastoli aggravati nei confronti di imputati accusati di aver preso parte alle attività eversive e agli scontri armati sul ponte del Bosforo – ora ribattezzato dei Martiri del 15 luglio – la notte del putsch. Tutti erano stati arrestati poche ore dopo, quando le forze leali al presidente Recep Tayyip Erdogan avevano ripreso il controllo del Paese, mentre altri 7 golpisti erano rimasti uccisi in scontri a fuoco sul posto.

In quelle ore drammatiche, 32 civili e due poliziotti avevano perso la vita cercando di ostacolare i golpisti che avevano bloccato la principale via di collegamento stradale tra le due sponde di Istanbul. Tra le vittime, anche il noto pubblicitario Erol Olcok, amico personale di Erdogan, che al suo funerale non trattenne le lacrime, e il figlio 17enne Abdullah Tayyip Olcok. Il pubblicitario aveva anche lavorato a lungo alle campagne di comunicazione elettorale dell’Akp del presidente turco. Per le loro morti sono stati ritenuti responsabili in 12, mentre altre 72 condanne sono state emesse per il reato di attentato all’ordine costituzionale. Pene minori, tra 15 e 17 anni e mezzo, sono state comminate a 27 imputati. Assolti invece altri 44 che erano alla sbarra. Una decisione che ha suscitato le proteste da parte dei familiari delle vittime, riuniti nella maxi-aula da oltre 700 posti del tribunale di Silivri. All’udienza si erano presentate più di mille persone, rimaste in molti casi fuori dalla porta.

"La giustizia ha trionfato, mentre ci avviciniamo al secondo anniversario del tentativo di colpo di stato", ha commentato all’uscita dal tribunale il portavoce dell’Akp di Erdogan, Mahir Unal. Ma a due anni di distanza, la ferita del tentato golpe in Turchia resta aperta. Nonostante decine di migliaia di arresti di sospetti infiltrati nelle strutture dello Stato, Ankara continua a ritenere impunite le menti del putsch. A partire dall’imam e magnate Fethullah Gulen, auto-esiliatosi negli Usa dal 1999, la cui mancata estradizione resta al centro delle tensioni con Washington. Secondo gli 007 turchi, diversi altri presunti leader golpisti sono liberamente in giro per l’Europa, tra cui il sospetto braccio destro di Gulen, il teologo islamico Adil Oksuz, che venne arrestato nei pressi del quartier generale dei putschisti ma poco dopo rilasciato. Le commemorazioni che si svolgeranno domenica con la partecipazione di Erdogan, principalmente a Istanbul, non serviranno quindi solo a ricordare le vittime. Anche se la fine, dopo due, anni dello stato d’emergenza è attesa la prossima settimana, la normalità in Turchia

Tags
stato
turchia
golpisti
tribunale
erdogan
tentativo colpo stato
colpo stato
golpe
ergastoli
due anni
© Regiopress, All rights reserved