11.04.2022 - 19:15

Il patron di Kühne+Nagel entra nel capitale di Lufthansa

Klaus-Michael Kühne è diventato, con il 10%, il secondo maggiore azionista della compagnia aerea tedesca

Ats, a cura de laRegione
il-patron-di-k-hne-nagel-entra-nel-capitale-di-lufthansa
Keystone

Francoforte – Il miliardario tedesco Klaus-Michael Kühne, proprietario del gigante elvetico della logistica Kühne+Nagel, è diventato il secondo maggiore azionista di Lufthansa. Dopo aver acquisito una quota del 5% all’inizio di marzo, l’uomo d’affari 84enne, il cui patrimonio è stimato ad oltre 30 miliardi di euro (circa lo stesso in franchi), venerdì ha raddoppiato la sua quota al 10%, riferisce un’informazione diffusa oggi dai mercati finanziari.

Klaus-Michael Kühne è così il più grande azionista privato dietro lo stato tedesco, che detiene ancora il 14% dopo aver salvato la compagnia aerea dal fallimento all’inizio della pandemia di Covid-19. Il miliardario non ha dettagliato le sue intenzioni. Ma il suo gruppo logistico è uno dei principali clienti di Lufthansa Cargo, il ramo merci del gruppo tedesco.

La società finanziaria svizzera Kühne Holding AG, controllata da Klaus-Michael Kühne e che deteneva il 53% delle azioni di Kühne+Nagel al 31 dicembre 2021, sarà un "partner stabile, affidabile e a lungo termine", afferma il suo amministratore delegato Karl Gernandt in un comunicato.

Kühne+Nagel fu fondata a Brema da August Kühne con il socio Friedrich Nagel nel 1890. La sede dell’azienda è a Schindellegi, nel canton Svitto, che offre una fiscalità attrattiva.

Klaus-Michael, nipote di August, è entrato nell’azienda di famiglia nel 1958 e in seguito ne ha assunto la direzione. Ora è presidente onorario. Detiene anche una partecipazione del 30% nell’armatore di Amburgo Hapag-Lloyd.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved