Basilea
2
Servette
2
fine
(2-0)
Lugano
0
Sion
0
fine
(0-0)
S.Gallo
3
Young Boys
3
fine
(1-2)
Kloten
1
GCK Lions
1
2. tempo
(1-0 : 0-1)
Ajoie
1
La Chaux de Fonds
0
2. tempo
(0-0 : 1-0)
Olten
4
Langenthal
0
2. tempo
(2-0 : 2-0)
Visp
0
Turgovia
0
2. tempo
(0-0 : 0-0)
Basilea
SUPER LEAGUE
2 - 2
fine
2-0
Servette
2-0
PETRETTA RAOUL
2'
 
 
1-0 STOCKER VALENTIN
7'
 
 
2-0 FREI FABIAN
19'
 
 
 
 
28'
SAUTHIER ANTHONY
 
 
39'
IAPICHINO DENNIS
STOCKER VALENTIN
54'
 
 
 
 
59'
IMERI KASTRIOT
ALDERETE OMAR
69'
 
 
COMERT ERAY
74'
 
 
 
 
75'
2-1 IMERI KASTRIOT
 
 
78'
ONDOUA GAEL
 
 
87'
2-2 STEVANOVIC MIROSLAV
 
 
88'
AZEVEDO RICARDO
2' PETRETTA RAOUL
7' 1-0 STOCKER VALENTIN
19' 2-0 FREI FABIAN
SAUTHIER ANTHONY 28'
IAPICHINO DENNIS 39'
54' STOCKER VALENTIN
IMERI KASTRIOT 59'
69' ALDERETE OMAR
74' COMERT ERAY
IMERI KASTRIOT 2-1 75'
ONDOUA GAEL 78'
STEVANOVIC MIROSLAV 2-2 87'
AZEVEDO RICARDO 88'
Venue: St.
Jakob Park.
Turf: Natural.
Capacity: 37,944.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:27
Lugano
SUPER LEAGUE
0 - 0
fine
0-0
Sion
0-0
BOTTANI MATTIA
8'
 
 
 
 
17'
ABDELLAOUI AYOUB
LAVANCHY NUMA
32'
 
 
 
 
42'
SONG ALEX
 
 
90'
STOJILKOVIC FILIP
8' BOTTANI MATTIA
ABDELLAOUI AYOUB 17'
32' LAVANCHY NUMA
SONG ALEX 42'
STOJILKOVIC FILIP 90'
Venue: Stadio Cornaredo.
Turf: Natural.
Capacity: 6,390.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:27
S.Gallo
SUPER LEAGUE
3 - 3
fine
1-2
Young Boys
1-2
1-0 FAZLIJI BETIM
10'
 
 
 
 
15'
JANKO SAIDY
 
 
31'
LUSTENBERGER FABIAN
LETARD YANNIS
33'
 
 
 
 
39'
MOUMI NICOLAS
 
 
44'
1-1 NSAME JEAN-PIERRE
 
 
45'
1-2 MOUMI NICOLAS
DEMIROVIC ERMEDIN
47'
 
 
GUILLEMENOT JEREMY
69'
 
 
2-2 DEMIROVIC ERMEDIN
73'
 
 
3-2 GORTLER LUKAS
90'
 
 
 
 
90'
3-3 HOARAU GUILLAUME
MUHEIM MIRO
90'
 
 
ZIGI LAWRENCE
90'
 
 
10' 1-0 FAZLIJI BETIM
JANKO SAIDY 15'
LUSTENBERGER FABIAN 31'
33' LETARD YANNIS
MOUMI NICOLAS 39'
NSAME JEAN-PIERRE 1-1 44'
MOUMI NICOLAS 1-2 45'
47' DEMIROVIC ERMEDIN
69' GUILLEMENOT JEREMY
73' 2-2 DEMIROVIC ERMEDIN
90' 3-2 GORTLER LUKAS
HOARAU GUILLAUME 3-3 90'
90' MUHEIM MIRO
90' ZIGI LAWRENCE
Venue: Kybunpark.
Turf: Natural.
Capacity: 19,456.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:27
Kloten
LNB
1 - 1
2. tempo
1-0
0-1
GCK Lions
1-0
0-1
1-0 STEINER
18'
 
 
 
 
23'
1-1
18' 1-0 STEINER
1-1 23'
Series tied 1-1.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:27
Ajoie
LNB
1 - 0
2. tempo
0-0
1-0
La Chaux de Fonds
0-0
1-0
1-0
25'
 
 
25' 1-0
Series tied 1-1.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:27
Olten
LNB
4 - 0
2. tempo
2-0
2-0
Langenthal
2-0
2-0
1-0 KNELSEN
6'
 
 
2-0 NUNN
10'
 
 
3-0
21'
 
 
4-0
24'
 
 
6' 1-0 KNELSEN
10' 2-0 NUNN
21' 3-0
24' 4-0
SC LANGENTHAL leads series 2-0.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:27
Visp
LNB
0 - 0
2. tempo
0-0
0-0
Turgovia
0-0
0-0
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 18:27
Il franchising, 'quella cosa che divide i perdenti dai guerrieri'
cinema
18.01.2020 - 14:350

Io, Ricky Turner ('Sorry we missed you')

'Cosa fai, rilevi McDonald’s? Ah, diventi quello del furgone bianco...'. La gig economy sfasciafamiglie nell'ultimo, doloroso, Ken Loach

“Nemmeno per sogno”. Dice orgogliosamente di avere rifiutato ogni sussidio Ricky Turner (Kris Hitchen), che in quel lavoro come trasportatore freelance ci vede una casa di proprietà e una vita dignitosa per la propria famiglia, unita malgrado i debiti sin dalla crisi finanziaria del 2008. Se è vero che il franchising è “quella cosa che divide i perdenti dai guerrieri” – lo pensa il supervisore Maloney (Ross Brewster) – ben vengano quattordici ore di lavoro al giorno.

E se mille sterline di anticipo per acquistare un furgone sono troppe, si può vendere l’auto che serve alla moglie Abbie, assistente domiciliare (una commovente Debbie Honeywood), che per altrettante ore – il tempo di una ditata di Vicks Vaporub sotto il naso – entra ogni giorno nelle case degli anziani e ne raccoglie i frutti dell’incontinenza e altro inferno. “Cosa fai, rilevi McDonald’s? Ah, diventi quello del furgone bianco...” commenta il figlio Seb (Rhys Stone), che soffre l’assenza paterna e la sfoga come non dovrebbe; più accondiscendente la piccola Liza Jane (Katie Proctor), che si coccola il padre accompagnandolo in una delle consegne, ma somatizza quel lavoro che diventa via via schiavitù.

Il quinto protagonista di ‘Sorry we missed you’ di Ken Loach, nei cinema, è lo scanner che fa brillare i codici a barre dei pacchi e ti dice se sei un buon lavoratore o un buono a nulla. I “tempi stimati di arrivo”, e la totale reperibilità di Abbie, non permettono nemmeno di consumare una cena in famiglia, da concludersi tutti insieme nel furgone per soccorrere una delle anziane di Abbie. È questo il lampo di poesia nel dramma che fa amare il film che poteva anche non esserci, e invece c’è. E la cosa si deve agli ‘ultimi’, incontrati dal regista con Paul Laverty, cosceneggiatore, ai banchi alimentari per scrivere ‘Io, Daniel Blake’, film che doveva essere un addio. “Gente che aveva impieghi parttime, contratti a zero ore”, ha raccontato il regista; gente della gig economy, del “nuovo sfruttamento”, della quale non è stato facile raccogliere le voci (“Gli autisti erano reticenti a parlare, per il rischio di perdere il lavoro”).

L’anziana che canta ‘Goodnight, Irene’ spazzolando i capelli della disperata Abbie è l’unica armonia in una colonna sonora che in ‘Sorry we missed you’ è affidata ai ‘beep’ dello scanner, in un crescendo d’impotenza che culmina, prima del punto di non ritorno, in una domanda: nella finzione, è quella di una famiglia che si sta sfasciando, “Ma cosa ci stiamo facendo?”; nella realtà sarebbe “Ma cosa ci stanno facendo?”.

© Regiopress, All rights reserved