Galles
0
Svizzera
0
2. tempo
(0-0)
ULTIME NOTIZIE Culture
Culture
3 ore

Il viaggio di un giovane ticinese in Unione Sovietica

Lo scrittore Marco Fantuzzi ripercorre, partendo da un suo diario ritrovato, un soggiorno di gioventù nella Russia comunista
Culture
18 ore

I Pulitzer tra pandemia e Black Lives Matter

La morte di George Floyd, le rivolte degli afroamericani e il giornalismo sul coronavirus dominano questa edizione dei premi
Musica
20 ore

Il 'Ghettolimpo' di Mahmood, tra gli dei e la vita reale

Il nuovo album di un Narciso al contrario: 'In questi ultimi anni cercavo l'Alessandro di sempre, ma trovavo solo quello che vedevano gli altri'.
Arte
21 ore

Züst: micromosaici, tableau brodé, e di sfondo Rousseau

‘Le donne, l'arte e il Grand Tour’ è la mostra che si apre sabato 12 giugno alla Pinacoteca Züst di Rancate, aperta fino al 3 ottobre 2021.
Spettacoli
1 gior

Sai cosa ti dico Dante? Vai all'inferno!

Il Lussemburgo ospita una rivisitazione in chiave umoristica dell'Inferno dantesco nel 700esimo dalla morte del Sommo Poeta.
Animazione
1 gior

Winnie the Pooh con la Regina, un compleanno per due

'L'Avventura Reale' è l'animazione Disney con protagonisti l'orsetto 95 enne per rendere omaggio a Elisabetta II, anch'ella 95enne (dal 21 aprile scorso)
Musica
1 gior

'L'Allegria', Gianni Morandi canta Jovanotti

Il singolo, uscito dai Pinaxa Studios, è un gentile omaggio di Lorenzo: 'Ho scritto per uno dei migliori di sempre', scrive rispondendo alla felicità di Morandi
Videogames
1 gior

Hacker attaccano il gigante dei videogiochi Electronic Arts

Gli intrusi 'non hanno avuto accesso ai dati dei giocatori e 'non c'è ragione di ritenere che la privacy' di chi gioca 'sia a rischio', dice l'azienda
LongLake Festival Lugano
1 gior

Dante, le ruspe e il fanciullino Pelù

Il Sommo Poeta, Firenze, Greta e il Molino: il rocker-scrittore si è raccontato come in ‘Spacca l'infinito’. La musica non c'era, ma è stato come se ci fosse
Arte
1 gior

La materia dei sogni di Vincenzo Vela

Al museo di Ligornetto il progetto artistico di Adriano Kestenholz tra gessi, statue, musica e immagini di una realtà dislocata
Culture
1 gior

Arzo, il 21esimo Festival di narrazione torna 'diffuso'

Dal 19 al 22 agosto, dopo lo stop per pandemia, si allarga anche a Melide e Tremona, per allargare i confini e la poetica della manifestazione.
Letteratura
1 gior

Premio Strega Giovani a Edith Bruck per ‘Il pane perduto’

Nata in una povera e numerosa famiglia ebrea nel 1931, sopravvissuta ad Auschwitz, Dachau, Bergen-Belsen, ne 'Il pane perduto' ripercorre la sua vita.
Musica
1 gior

'Curio, Salone Piazza Grande, il mio piccolo Lac del Malcantone'

Con Sandro Schneebeli nella sede dell'Associazione da lui fondata, in tempi in cui il musicista è sempre più 'imprenditore’: ‘Per me è così da trent'anni’.
Cinema
1 gior

A Cannes un Dario Argento attore in 'Vortex'

Gaspar Noé ha scritturato il regista del brivido insieme a Françoise Lebrun e Alex Lutz per un film che racconta gli ultimi giorni di una coppia di vecchi amanti.
Ticino7
27.10.2018 - 14:350

Piccola Lanterna, il cinema per i bimbi arriva in Ticino

Stupende proiezioni per bambini e preadolescenti ad Acquarossa, Airolo, Bellinzona, Chiasso, Lugano, Locarno

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, disponibile anche nelle cassette di 20 Minuti per tutto il fine settimana.

Nel 1988, quando Giuseppe Tornatore girò Nuovo Cinema Paradiso, le sale cinematografiche stavano vivendo un momento di profonda crisi. Il film, dichiarazione d’amore al cinema che non c’è più, illustra proprio come questi spazi – luoghi di ritrovo, di formazione, di scoperta con la capacità di riempire e accomunare la vita delle persone – si siano gradualmente svuotati. Da allora la tendenza alla diserzione è proseguita, anche a causa del continuo svilupparsi di nuove forme di fruizione di film e video.

In Ticino resiste un certo fermento nelle sale, grazie a diverse proposte legate a istituzioni, rassegne, festival e cineclub che invitano all’esperienza del grande schermo. L’offerta è rivolta anche ai più giovani, in particolare con eventi come Castellinaria, i MoMe Labs del Locarno Festival e la Lanterna Magica per bambini dai 6 ai 12 anni. Proposte che hanno il pregio di coinvolgere le nuove generazioni e invogliarle all’esperienza del cinema, introducendole al contempo al linguaggio audiovisivo, esigenza di crescente importanza proprio a causa del ventaglio sempre maggiore di supporti e piattaforme a cui i bambini hanno accesso. Infatti, la scoperta delle immagini in movimento avviene oggi soprattutto nel quadro domestico: attraverso TV, tablet e smartphone accedono a contenuti che, spesso, presentano scarso interesse pedagogico e artistico, e non sono adatti alla loro età.

Anche al cinema capita che i film d’animazione abbiano una durata che eccede la capacità di concentrazione dei più piccoli e un ritmo troppo veloce. Se a ciò si aggiunge il fatto che i bimbi si devono confrontare con la paura del buio, con forti emozioni difficili da gestire e che le condizioni di proiezione a causa di un livello sonoro spesso troppo elevato costituiscono un ulteriore elemento disturbante, ci si rende conto che generalmente manca un’adeguata accortezza per questi aspetti.

Spettatori a pieno titolo

Da novembre, sotto l’impulso dell’Associazione Svizzera Lanterna Magica, dopo il notevole successo Oltralpe anche nel nostro cantone approderà la Piccola Lanterna, un progetto didattico-pedagogico rivolto ai bambini dai 4 ai 6 anni. Assieme ai loro genitori i piccoli spettatori sono invitati a 6 incontri nell’arco di due stagioni che li introdurranno in modo adatto alla loro età all’esperienza della proiezione in sala di contenuti di qualità, portandoli a scoprire il piacere e la magia del grande schermo.
Le proiezioni, indipendenti le une dalle altre, si svilupperanno ognuna attorno a un tema legato alla scoperta del cinema. Nella prima parte di ogni incontro, un’animatrice condurrà il pubblico di grandi e piccoli nell’esplorazione della settima arte mostrando una selezione di sequenze cinematografiche di film legati all’argomento trattato. La seconda parte sarà invece dedicata alla visione di alcuni cortometraggi, anche questi a tema e adeguatamente introdotti. I tre aspetti affrontati nella stagione 2018/19 sono lo spettatore, la storia del cinema e la musica. Attraverso grandi autori (dai fratelli Lumière a Buster Keaton, Charlie Chaplin e Hayao Miyazaki), la Piccola Lanterna vuol dare ai più piccoli l’opportunità di iniziare ad acquisire in modo divertente i mezzi per forgiare la loro cultura cinematografica e i loro gusti. E al contempo si propone di fornire ai genitori preziosi strumenti per accompagnarli nella pratica quotidiana dell’audiovisivo, favorendo la consapevolezza, il senso critico, la scoperta del mondo e di sé. Perché il «nastro dei sogni» non smetta di girare e le sale cinematografiche non debbano cedere il posto a parcheggi.

***
DOVE, COME, QUANDO

Le proiezioni della Piccola Lanterna durano circa un’ora e si rivolgono ai bambini dai 4 ai 6 anni, accompagnati da un adulto. ll costo è di 10 franchi a incontro per partecipante.

Ecco le date:

  • Bellinzona, Cinema Forum, sabato ore 11.00 (date: 10/11/’18, 2/2/’19, 23/3/’19).
  • Lugano, Cinestar, domenica ore 13.30 (date: 25/11/’18, 27/1/’19, 31/3/’19).
  • Locarno, Palacinema, mercoledì ore 14.30 (date: 28/11/’18, 30/1/’19, 20/3/’19).

A casa l’esplorazione continua sul sito piccolalanterna.org che propone giochi e attività in relazione alle proiezioni.

In futuro sarà possibile prenotare i biglietti online.

Dai 6 ai 12 anni i bambini possono frequentare da soli la Lanterna Magica, che propone 9 film a stagione per ognuno dei cineclub attivi a: 

  • Airolo
  • Acquarossa
  • Bellinzona
  • Locarno
  • Lugano
  • Chiasso

al costo totale di 40 franchi. Per informazioni: lanterne-magique.org/it.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved