25.01.2023 - 18:42
Aggiornamento: 19:00

Con le ‘Locarno Short Weeks’ un mese di cortometraggi

Dal 1º al 28 febbraio quinta edizione online di uno degli spin-off del Locarno Film Festival più amati dal pubblico, con più proposte e offerta on demand

con-le-locarno-short-weeks-un-mese-di-cortometraggi

Dal 1º al 28 febbraio appuntamento con le ‘Locarno Shorts Weeks’, uno degli eventi spin-off del Locarno Film Festival. La quinta edizione online presenta due novità. La prima riguarda il numero di proposte, che passerà da 22 a 28 cortometraggi selezionati tra le sezioni ‘Pardi di domani’ e ‘Open Doors’ di Locarno74, per includere anche quei Corti d’autore con cui Locarno sta dando luce alle opere brevi di registe e registi affermati. La seconda novità concerne la fruizione: i 28 titoli non saranno più resi disponibili uno a uno, giorno dopo giorno, bensì raccolti in un vero e proprio catalogo disponibile sul sito del Festival e sul canale Vimeo, per una visione on demand.

A comporre la selezione delle ‘Locarno Shorts Weeks 2023’ voci differenti del panorama contemporaneo: da punti di riferimento per il pubblico cinefilo a esordienti, dal piacere di ritrovare uno sguardo amato a quello per la scoperta di un giovane talento. Tra i titoli di spicco figurano i primi classificati dei concorsi internazionali e nazionali dei ‘Pardi di domani’: Fantasma Neon di Leonardo Martinelli, denuncia delle disuguaglianze sociali nel Brasile di oggi, nell’inedita forma di un musical di strada; e Chute di Nora Longatti, un penetrante studio della solitudine umana e del desiderio di legami. Inoltre, il nuovo filone dei Corti d’autore permetterà di vedere o rivedere le opere brevi realizzate da nomi d’eccezione: oltre al film vincitore Criatura di María Silvia Esteve – "un’esperienza sensoriale di grande impatto, un viaggio della mente attraverso l’amore e il dolore", secondo Eddie Bertozzi, curatore della selezione e responsabile del comitato di selezione Pardi di domani – sarà anche un’occasione per catturare gemme di autrici e autori di primo piano come Radu Jude, Bertrand Mandico, Yann Gonzalez, Cyril Schäublin, Ivete Lucas e Patrick Bresnan.

L’iniziativa prevede anche un concorso: votando il proprio film preferito, si potrà vincere la possibilità di assistere all’edizione 2023 del Festival (2 al 12 agosto). Al cortometraggio più votato andrà il premio ‘Locarno Shorts Weeks Audience Award’ del valore di mille franchi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved