Teatro
16.08.2022 - 18:31
Aggiornamento: 19.08.2022 - 17:39

Emanuele Santoro in ‘La stupidità - Orazione semiseria’

Venerdì 26 agosto alle 21 al Parco Ciani, ispirandosi a ‘Le leggi fondamentali della stupidità umana’ di Carlo M. Cipolla

emanuele-santoro-in-la-stupidita-orazione-semiseria
Emanuele Santoro

Ispirandosi a ‘Le leggi fondamentali della stupidità umana’ di Carlo M. Cipolla (il Mulino, Bologna), in occasione del centenario della nascita dell’autore, Emanuele Santoro porta in scena ‘La stupidità - Orazione semiseria’, venerdì 26 agosto alle 21 al Parco Ciani.

Con la musica dal vivo di Claudia Klinzing, lo spettacolo nasce dal desiderio di Santoro di divulgare "lo straordinario testo del prof. Cipolla, che personalmente definisco indispensabile", dice l’attore. Per dirla con l’autore, l’orazione semiseria è "uno sforzo costruttivo per investigare, conoscere e quindi possibilmente neutralizzare una delle più potenti e oscure forze che impediscono la crescita del benessere e della felicità umana".

Scritto originariamente in lingua inglese (‘The Basic Laws of Human Stupidity’) e stampato per la prima volta nel 1976 in edizione numerata e fuori commercio, l’autore riteneva che il suo testo potesse essere pienamente apprezzato soltanto nella lingua in cui lo aveva scritto. Solo nel 1988 accettò l’idea di pubblicarlo in versione italiana nel volume ‘Allegro ma non troppo’. Da allora, l’opera di Cipolla – storico economico, insegnante alla University of California, Berkeley, e alla Scuola Normale di Pisa – è stato tradotto in più di venticinque lingue, diventando un bestseller internazionale da circa un milione di copie.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved