ULTIME NOTIZIE Culture
recensione
12 ore

La mafia? Va spiegata ai più giovani

Ottavia Piccolo è Elda Pucci sul palco del Teatro di Locarno dove, nel fine settimana, è andato in scena lo spettacolo ‘Cosa Nostra spiegata ai bambini’
Scienze
13 ore

È la notte della Miniluna, la più piccola dell’anno

In questo caso la Luna piena è vicina al punto della sua orbita più distante dalla Terra (apogeo) e appare leggermente più piccola rispetto al solito
classica
13 ore

Incontro con il compositore Francesco Hoch

In occasione dei suoi ottant’anni, l’associazione Ricerche musicali nella Svizzera italiana propone l’appuntamento martedì 7 febbraio, al Conservatorio
Scienze
15 ore

Nello spazio, come uno scoiattolo ibernato

I segreti circa le funzioni vitali durante il letargo potrebbero aiutare gli astronauti nelle missioni spaziali di lunga durata
Società
16 ore

Da Catania al Ticino, oggi è il giorno di Sant’Agata

Ricorre oggi la festa della giovanissima martire catanese, morta nel 252 d.C. e venerata, fra l’altro, come protettrice delle donne con patologie al seno
recensione
16 ore

L’Osi in Auditorio per una splendida ‘Ramifications’

Il concerto dell’Orchestra della Svizzera italiana diretta per l’occasione dal violoncellista Jean-Guihen Queyras ha registrato il sold out
Scienze
1 gior

Giove fa il record di lune: altre 12 scoperte, ora sono 92

Il grande pianeta strappa il primato a Saturno che ne ha 83. I nuovi satelliti hanno un diametro compreso fra 1 e 3 chilometri
Culture
1 gior

A Bologna come a Pompei, anzi meglio

Una grande mostra al Museo di archeologia dedicata alla pittura romana, dalla ‘più grande pinacoteca dell’antichità al mondo’
Società
1 gior

Diabolik, Eva Kant compie 60 anni

L’esordio dell’affascinante compagna del protagonista nel terzo numero del fumetto nel ’63. La Zecca italiana emetterà una moneta da collezione
Microcosmi/Microcinema
1 gior

Cinelario. Esserci, è la parola.

A Menaggio, la sala animata da ‘cineD’AUTORE’ è un valore per una comunità piuttosto povera di iniziative culturali, uno spazio per creare relazioni
La recensione
1 gior

Accorsi e Finzi Pasca, gioie e dolori del calcio

Sala Teatro piena, giovedì sera al Lac, per la prima luganese di ‘Azul’
Culture
2 gior

La tensione verso l’infinito del testardo Anton Bruckner

A colloquio col Maestro Francesco Angelico, che dirigerà l’Ottava sinfonia del compositore austriaco con l’Orchestra sinfonica del Conservatorio di Lugano
Spettacoli
2 gior

È morto l’attore Sergio Solli, un pezzo di storia napoletana

Volto popolare di teatro e cinema, il parrucchiere partenopeo ha lavorato con diversi registi, da Eduardo De Filippo a Luciano De Crescenzo
Scienze
2 gior

La Terra ha un suo sosia. Si chiama Wolf 1069 b

Il pianeta, scoperto grazie al progetto Carmenes (attivo dal 2016) dista 31 anni luce dal nostro e verosimilmente potrebbe essere abitabile
Culture
2 gior

Addio a Paco Rabanne

Lo stilista spagnolo è morto all’età di 88 anni a Portsall, in Francia. Era ribelle e provocatorio.
conferenza
2 gior

I cambiamenti del clima fra percezione e scioperi

La Biblioteca cantonale di Bellinzona ospita un incontro del ciclo ‘La memoria e i ghiacci’, martedì 7 febbraio, alle 18.30
Scienze
2 gior

Chi mangia in modo sano spreca meno cibo

Donne, anziani e famiglie con due componenti i più inclini a seguire le linee guida per un’alimentazione corretta
arbedo
2 gior

‘Spazio Tempo’ opere di Natalia

In mostra all’Atelier Attila di Arbedo le opere della pittrice Mengoni David, visitabile da sabato 4 a domenica 19 febbraio 2023
Musica
2 gior

‘On&On’ di Iris Moné, la tristezza può diventare oro

La cantautrice ticinese, che vive a San Diego, è tornata in Ticino per stare vicino alla madre. Dagli ultimi giorni insieme a lei è nata una canzone
Spettacoli
3 gior

‘Figli di E.’, un dono e un vuoto grandi come solo l’amore

Domenica a ‘Storie’ il percorso di Marta e Tazio dopo la tragica scomparsa del papà Erminio Ferrari, in un toccante documentario di Fabrizio Albertini
Musica
3 gior

A Carlo, il Conservatorio in Festival

È una lunga dedica al Ciceri che non c’è più la seconda edizione dell’evento, dal 6 al 12 febbraio tra aule, Lac e altre sale da concerto cittadine
Lac
3 gior

Ulisse Artico solo fra i ghiacci

Lina Prosa reinterpreta gesta e peripezie del mito classico in un futuro apocalittico. Ne abbiamo parlato con Carmelo Rifici, nel ruolo di regista
Musica
3 gior

Bruno Maderna torna a casa con il suo ‘Satyricon’

Al Teatro Malibran di Venezia, un lavoro musicalmente perfetto, ben guidato da Alessandro Cappelletto. Non così lo spettacolo in generale.
Spettacoli
3 gior

Ornella Vanoni ha la febbre, salta il concerto di Lugano

Attesa il 3 febbraio al Palacongressi, la tappa luganese del tour ‘Le Donne e la musica 2023’ non ci sarà. I biglietti saranno rimborsati.
Spettacoli
3 gior

Israel Galván, il flamenco dell’Età dell’Oro

‘La Edad de Oro’ sabato 11 febbraio alle 20.30 al Lac, il grande bailador nel recupero di un’arte nel pieno del suo fulgore, qui infusa di modernità
Arte
3 gior

Gran Premio svizzero d’arte/Prix Meret Oppenheim, i vincitori

Premiati l’artista Uriel Orlow, il collettivo di architetti Parity Group e lo storico d’arte ed esperto di architettura Stanislaus von Moos
Spettacoli
3 gior

Locarno chiama, Peter Maffay risponde presente

Al rocker tedesco l’onore (e l’onere) di aprire l’edizione 2023 di Moon&Stars. Salirà sul palco di Piazza Grande giovedì 13 luglio
Musica
3 gior

Piotr Nikiforoff nuovo direttore dell’Orchestra Arcadia

Nato a Mosca nel 1978, risiede in Ticino dal 1995. Nel 2009 è entrato nell’Osi, con la quale continuerà la sua attività concertistica
L’intervista
3 gior

Ottavia Piccolo racconta Elda Pucci, sindaco di Palermo

Il 4 e 5 febbraio a Locarno, l’attrice porta in scena ‘Cosa nostra spiegata ai bambini’, storia di una donna retta dunque scomoda, che non va dimenticata
Musica
3 gior

Grande jazz a Chiasso: Paolo Fresu e Dave Holland, per gradire

Svelata, con preziosa parentesi live, la XXIV edizione del Festival di cultura e musica jazz, dal 9 all’11 marzo con ‘inserto’ femminile
Distopie
3 gior

‘Il mondo nuovo’ di Huxley, che fece letteratura con la scienza

Esiste un romanzo distopico di soli personaggi negativi, senza uno scettico o una ribelle, e il bene che provi a contrastare il male?
Sanremo
4 gior

I Depeche Mode ospiti alla serata finale di Sanremo

Il gruppo britannico, per la terza volta al festival, ha in uscita il nuovo album ‘Memento Mori’. A giugno l’unico concerto in Svizzera del tour mondiale.
Culture
4 gior

Alla scoperta de ‘Il capitale’ in compagnia di Paolo Favilli

A Mendrisio, il 5 febbraio, lo storico toscano discuterà della sua ultima opera ‘A proposito de Il capitale’ con Virginio Pedroni e Christian Marazzi
Spettacoli
4 gior

Niente tour europeo per Ozzy Osbourne

Problemi di salute costringono l’iconico rocker britannico a cancellare le sue esibizioni. E potrebbe essere il punto finale alle tournée classiche
Libri
4 gior

Trenta brevi racconti di Giuseppe Curonici

È nelle librerie ‘La donna che parlava lentamente’ (Interlinea), storie di quotidianità nelle quali è facile ritrovarsi.
Rsi
4 gior

Bentornati nel salotto di ‘Confederation Music Sessions’

Con Marco Kohler tra i contenuti della seconda stagione del format Rsi, dal 3 febbraio al 3 marzo, su YouTube, Play Suisse e poi in tv.
Culture
5 gior

Il Carnevale di Basilea come non l’avete mai visto

Lanterne, maschere, gruppi: il dietro le quinte segreto nel documentario ‘Yschtoo’ di Nicolas Joray. Al cinema Lux di Massagno mercoledì 1° febbraio
Spettacoli
5 gior

Raffaella Carrà diventa un’opera lirica

Debutterà al teatro Donizetti di Bergamo il prossimo settembre, nell’ambito delle iniziative per Brescia Bergamo capitale italiana della Cultura
Culture
5 gior

Nuova nomina per Franco Gervasoni

Il direttore generale della Supsi è stato nominato presidente della Camera delle scuole universitarie professionali di swissuniversities
Spettacoli
5 gior

Addio a Cindy Williams, protagonista di ‘Laverne & Shirley’

Fu Shirley assieme a Penny Marshall nella popolare sitcom. È morta a Los Angeles a 75 anni dopo una breve malattia
cinema
5 gior

‘I nuovi mostri’ al Palacinema di Locarno

Ospite del ciclo ‘10 Film Festival’, il direttore artistico del Fiff propone, giovedì 2 febbraio, la commedia satirica firmata da Monicelli, Risi e Scola
Spettacoli
5 gior

‘Dimenticando Gaber’ alla Cambusa di Locarno

L’attore e regista Emanuele Santoro, accompagnato dalla musica di Yara Mennel, propone un recital dei testi del cantautore meneghino, sabato 4 febbraio
Spettacoli
5 gior

Ai ‘Margini’ del mondo con Vischer, Lepori e Mourtzakis

La performance fra poesia e musica verrà interpretata dai tre protagonisti domenica 5 febbraio, alle 17, al Teatro San Materno di Ascona
Spettacoli
5 gior

Il futuro apocalittico di ghiacci sciolti con ‘Ulisse Artico’

Lo spettacolo scritto da Lina Prosa e diretto da Carmelo Rifici verrà rappresentato in prima nazionale martedì 7 febbraio (in replica l’8) al Lac
Locarno Film Festival
5 gior

Successione Marco Solari, c’è la commissione

Avanzerà al Cda proposte di possibili candidate o candidati alla successione di Solari. Sarà presieduta da Mario Timbal, direttore Rsi
L’intervista
6 gior

Le Donne, la musica e Ornella Vanoni

Superato l’incidente che ha fermato il tour, l’artista italiana sarà a Lugano venerdì 3 febbraio, con band tutta al femminile (galeotto fu Paolo Fresu)
23.12.2021 - 05:30
Aggiornamento: 09:14

A te e famiglia (consigli bruttissimi per Natale)

Lasciate perdere alberelli, cannella, biscottini e buoni sentimenti. Eccovi alcune dritte stortissime per le festività

a-te-e-famiglia-consigli-bruttissimi-per-natale
(Depositphotos)

Visto che ormai con luminarie, alberelli e vin brûlé si comincia che è ancora novembre, per quest’anno abbiamo deciso di risparmiarvi lo spossante gran finale fatto di citazioni edificanti e ricette dei biscotti. Nella speranza che nessuno debba rovinare i pranzi festivi dei suoi cari con la frase più temuta per il secondo anno consecutivo – “ma sai che oggi non sento i sapori?” – vi suggeriamo comunque alcuni modi per distrarvi dalla felicità obbligatoria delle feste. Siccome però c’è sempre quello che si offende, ve lo ricordiamo subito: si scherza.

5 CANZONI

Da Baglioni a Guccini,
sempre soli come cani

‘Notte di Natale’ di Claudio Baglioni. “Dio, tu stai nascendo e muoio io / Tu che faresti al posto mio? / Ora che perdo pure lei / Ho dato un calcio ai sogni miei”. Lui, innamorato di lei, la aspetta fino alle “ore 23 e 46”, ma lei, che evidentemente non è più innamorata di lui, non verrà. L’ultimo verso non lascia adito a dubbi: “Quanta neve sta venendo giù / Piangerà con me” (chi piangerà è la neve, non lei, che avrà appena finito il cenone a casa d’altri).


‘Natale’ di Francesco De Gregori. “E da dietro la porta / sento uno che sale / ma si ferma due piani più giù, / un peccato davvero / ma io già lo sapevo / che comunque non potevi esser tu”. La canzone è bella, ma lei non arriva mai.

‘La vigilia di Natale’ di Brunori Sas. Uno dei modi sempre belli in cui Brunori decide che devi stare male, ma con poesia: “Quest’anno a Natale volevo morire / Poi ho visto l’orario e sono andato a dormire”.

‘Incontro’ di Francesco Guccini. “Come in un libro scritto male / lui s’era ucciso per Natale”. Alla faccia di Brunori Sas.


‘Sì, sì vax’, versione di ‘Jingle Bells’ dei virologi Crisanti-Bassetti-Pregliasco, invito a vaccinarsi che sfortunatamente crea pensieri opposti (tipo dotarsi di un braccio in silicone e recarsi al centro vaccinazione più vicino).

5 RICETTE

Piatti ributtanti
per tutti i palati

In Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia, nei giorni precedenti al Natale si compra una carpa e si mette nella vasca da bagno in attesa di ucciderla, squamarla, lavarla con il latte e servirla fritta, con il cavolo o nella zuppa.

In Groenlandia si mangia il kiviak. Ma se volete farlo se ne parla l’anno prossimo, perché servono almeno tre mesi. La ricetta? Si sventra una foca e la si riempie con 500 gazze marine, si chiude la foca col suo grasso e si lascia fermentare il tutto sotto le pietre.


La preparazione del kiviak in Groenlandia (Wikipedia)

Il cuscuz (con la z) paulista, prelibatezza di San Paolo, in Brasile, è una torta fredda con corn flakes, farina di mais, salsa di pomodoro, pomodoro a pezzi, uova sode, mais, piselli, olive e sardine.

Uno dei cibi natalizi preferiti in Sud Africa sono i vermi mopane, bruco di una falena, la Saturnia Pavonia. La stagione di raccolta ideale per questi vermi ricchi di proteine ​​è intorno a Natale. La loro polpa gialla è descritta come gustosa a metà tra le patatine salate e un mix di foglie, terra e sale. Chi vuole favorire?


Il lutefisk scandinavo (Wikipedia)

In Norvegia, Svezia e Finlandia c’è il lutefisk, stoccafisso lasciato nella liscivia (candeggina fatta in casa) per abbastanza giorni da diventare corrosivo e pericoloso da mangiare (con un Ph 11-12). Per renderlo commestibile (si fa per dire), viene immerso in acqua fredda per quattro sei giorni, cambiando l’acqua una volta al giorno. Ha gusto pungente (ma va?) e consistenza gelatinosa

5 HORROR

Sangue, mostri,
palline ‘de paura’

‘Black Christmas – Un Natale rosso sangue’ (1974). In uno dei capolavori del genere horror, un uomo con evidenti turbe psichiche porta scompiglio in un convitto universitario femminile durante le feste di Natale. Nella generale mancanza di empatia, gli va comunque riconosciuta la buona educazione di avvisare telefonicamente le sue vittime.

‘Silent Night, Deadly Night’ (1984). Per la legge natalizia del contrappasso e per gli amanti della psicanalisi, un malvivente travestito da Babbo Natale rovina l’infanzia del piccolo Billy, e il piccolo Billy diventato adulto farà lo stesso quando il titolare di un negozio di giocattoli gli chiederà di travestirsi da Santa Claus.

‘Jack Frost’ (1997). Il temibile serial killer Jack Frost viene finalmente arrestato, ma mentre viene condotto dalla polizia nel luogo dove verrà giustiziato, il veicolo che lo ospita si scontra con un automezzo trasportante un intruglio genetico che scioglie il malvivente nella neve dando vita al mutante pupazzo (di neve) assassino che rovinerà il Natale alla cittadina di Snowmonton (che non esiste).

‘The Children’ (2008). Con le famiglie riunite in un isolato cottage e tanta neve fuori, una misteriosa influenza trasforma i bimbi in spietati killer, e per genitori e parenti stretti le feste natalizie si trasformano in una lotta per sopravvivere ai pargoletti posseduti dal virus omicida (il Covid non c’entra, il film è arrivato prima).

‘Better Watch Out’ (2017). La sera della vigilia di Natale, la babysitter Ashley si deve occupare del 12enne Luke, che per livelli di malvagità potrebbe occuparsi di sé anche da solo.

5 LIBRI

Sbarre, demolizioni,
sigarette e annientamenti

Qualsiasi romanzo di Michel Houellebecq in attesa che il 7 gennaio esca quello nuovo, ‘Annientare’. Depresso, acido, incazzato col mondo: un Céline post-litteram che non mancherà di funestare i vostri fugaci momenti di gioia familiare.


‘Manuale della demolizione controllata’ di Marco Biffani. Una “analisi delle tecniche controllate ed ecologiche alternative al martello demolitore per forare, tagliare e demolire il cemento armato, la roccia e la muratura”. Il regalo perfetto per quel vostro amico che abita sul Cassarate.


‘Alcohol & Tobacco’ di Jim Heimann e Steven Heller. Un enorme catalogone Taschen di pubblicità d’antan che oggi sarebbero passibili di denuncia penale. E ricordate: Babbo Natale fuma Egyptian Deities senza filtro.


‘Il tempo delle Mani Pulite’ di Goffredo Buccini. Lasciate per un momento la stucchevole atmosfera del Natale tutto cannella e uvetta e viaggiate con la mente dietro le sbarre di San Vittore, tra politici corrotti, innocenti finiti male, magistrati spregiudicati e giornalisti a caccia di scandali.


‘Oliver Twist’ di Charles Dickens. Sentite tutto il peso del vostro Natale consumista e borghese immergendovi nelle avventure di un odioso bimbetto inglese perseguitato dalla miseria più nera, il tutto raccontato con compiacimento strappalacrime e una buona dose di antisemitismo.

5 FRASI

Persone famose
che odiano le feste


“Ho smesso di credere a Babbo Natale quando avevo sei anni. Mamma mi portò a vederlo ai grandi magazzini e lui mi chiese l’autografo” (Shirley Temple)

“Sono un vecchio albero di Natale con le radici ormai morte. E mentre gli aghi mi cadono, qualcuno arriva qui e li sostituisce con qualche medaglietta” (Orson Welles, commentando l’Oscar alla carriera.)

“Babbo Natale indossa un abito rosso, deve essere un comunista. E una barba e capelli lunghi, deve essere un pacifista. Cosa ci sarà in quella pipa che sta fumando?” (Arlo Guthrie)

“Eravamo così poveri che a Natale il mio vecchio usciva di casa, sparava un colpo di pistola in aria, poi rientrava in casa e diceva: spiacente ma Babbo Natale si è suicidato”. (Jake LaMotta)

“Il Natale logora chi non ce l’ha” (Giulio Andreotti. O forse il Dalai Lama)

5 VERSIONI METAL

Dalla Russian Turbo Polka
a ‘Santa Claws’

‘Last Christmas’ dei Russkaja (2021), band ska punk austriaca titolare del genere ‘Russian turbo polka metal’, che incide per l’etichetta Napalm Records una versione del classico degli Wham dal testo in inglese con marcato accento sovietico, chiusa da rumori corporali e lancio dell’albero dalla finestra (valida anche nella sezione ‘5 cover di Last Christmas’, vedi in seguito)


‘Jingle Bells’ (2008), dal progetto trash metal con influenze metalcore denominato Austrian Death Machine, parodia-tributo dedicata ad Arnold Schwarzenegger, tratta dall’Ep a tema natalizio ‘A Very Brutal Christmas’, titolo che non chiama a fraintendimenti.


‘Jingle Balls’ (1999), bonus track dall’album ‘Issues’ degli statunitensi Korn, dal testo non riportabile (e non solo perché è Natale).


Tutto l’album ‘We Wish You a Metal Xmas and a Headbanging New Year’ (2008), festosa compilation di carole natalizie rilette in chiave hard rock tra le quali spicca ‘Santa Claws Is Coming To Town’, dove Babbo Artigli (claws) è Alice Cooper.


‘Mistress For Christmas’, AC/DC (1990). In un brano originale dentro un album che ha altri lontani riferimenti al Natale (‘I Got You By The Balls’), la band australiana regina di doppi sensi anela la venuta di una padrona (mistress) nel giorno più bello dell’anno: “Posso sentirti scendere dal mio camino, voglio cavalcare la tua renna tesoro, e suonare le campane”.

5 COVER

Infine Last Christmas,
ma in tutte le salse


‘L’altro Natale’ di Frank Hitch, music planner italiano con nome straniero, che da San Giuseppe Vesuviano (Napoli) canta la versione italiana. Un estratto: “L’altro Natale io e te / Avevamo un cuore diviso in due / Ora che non sei con me / Lo darò a qualcuno speciale”.

Romina Power (1990). C’è Al Bano in copertina, ma non canta. Il vocione sarebbe stato un terremoto, mentre i continui sussurri Asmr di Romina, insieme alla musica in stile giochi per bambini rende il tutto alienante.

Roberto Blanco (1999). La versione classica con mood caraibico e grafica da Commodore 64 su Youtube sembra il peggio. Ma al peggio non c’è mai fine: sentite la versione dance remix.

The Puppini Sisters (2010). Basterebbe il nome, ma il tentativo di renderla uno swing rallentato è solo un effetto slow motion con le parole strascicate.

8 Bit Universe (2014). Musica a 8 bit come nei videogiochi arcade, talmente brutta che rischia di piacere a chi aveva la mano a forma di joystick.

Se poi volete passare TUTTE le vacanze ascoltando SOLO cover di ‘Last Christmas’, qui c’è la lista completa (contenti voi).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved