un-murale-per-celebrare-ascona-e-new-orleans-sister-cities
Giole Pozzi
Celebrazione di suoni e colori
+2
Culture
22.09.2021 - 12:230
Aggiornamento : 15:22

Un murale per celebrare Ascona e New Orleans, ‘Sister cities’

L’opera di 180 metri quadrati sulla facciata dell’autosilo comunale è stata commissionata alle valmaggesi Kler e SoFreeSo: sabato 25 settembre l’inaugurazione

Quaranta metri di lunghezza per quattro e mezzo d’altezza. Chiara e Sofia Frei (in arte Kler e SoFreeSo), “amiche e sorelle” valmaggesi attive da oltre 10 anni come grafiche nello studio di famiglia a Cevio, hanno realizzato l’opera di street art che sancisce il gemellaggio ufficiale tra Ascona e New Orleans, visibile sulla fu anonima facciata dell’autosilo comunale. Il murale è simbolo dell’accordo di collaborazione tra il Borgo e la culla del jazz, che verrà firmato il prossimo 25 settembre, contemporaneamente all’inaugurazione del lavoro delle sorelle Frei.

La tastiera di un gigantesco pianoforte, le sagome dei musicisti in festa. “Sin dal primo sopralluogo – raccontano le due artiste – è subito risultato evidente che la struttura stessa dell’edificio si prestasse a dar vita a un’enorme tastiera da pianoforte, che era sempre stata lì, nascosta e camuffata nel grigio del cemento”. Nel murale la regolarità geometrica in bianco e nero dei tasti è interrotta da grandi pennellate di arancione, su cui spiccano le silhouette di musicisti, di persone in festa e la sagoma dell’iconico lampione di Bourbon Street con due cartelli che recano il nome di Ascona e New Orleans. “Le sagome si amalgamano fra loro creando un’unica grande figura che sta a ricordare quello che annualmente succede durante JazzAscona: persone e mondi diversi che s’incontrano e creano un universo unico e magico”.

La festa si tiene sul piazzale dell’autosilo comunale dalle 16 alle 18, alla presenza delle autorità asconesi e di Rosine Pema Sanga, direttrice dell’Ufficio delle relazioni internazionali della Città di New Orleans, in rappresentanza del sindaco LaToya Cantrell. Dopo i saluti ufficiali, sono previsti l’inaugurazione del murale, un aperitivo popolare con distribuzione di jambalaya e una parte musicale con la partecipazione di una ‘Sister Cities Band’, band simbolicamente composta da musicisti di New Orleans – il batterista, direttore d’orchestra e collaboratore musicale di JazzAscona, Adonis Rose, il trombettista Adrian Ross e la giovane cantante Lemetria Dillon – insieme ai ticinesi Matt Zschokke alla chitarra e al banjo, Corry Knobel alla chitarra, Leo Marti al basso, Mirko Roccato al sax e Andi Appignani all’organo hammond.

Giole Pozzi
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved