Seattle Kraken
2
NAS Predators
4
fine
(1-1 : 1-2 : 0-1)
VAN Canucks
2
EDM Oilers
3
fine
(0-0 : 2-0 : 0-2 : 0-1)
alle-medie-ci-sono-opportunita-per-i-docenti-di-francese
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
1 ora

In mountain bike sul San Giorgio. Ma l’idea non piace a tutti

Da un anno il progetto è fermo. Tra la decina di opposizioni vi sono anche le censure di Pro Natura e della Stan
Luganese
1 ora

Melide entra nella videosorveglianza di Lugano

Sottoscritta una convenzione fra i due Comuni. L’accordo è provvisorio: l’adeguamento della base legale è in corso. Telecamere posate in primavera
Ticino
8 ore

Livelli e sperimentazione, domani il giorno del giudizio

Oggi in Gran Consiglio i gruppi hanno anticipato quanto andrà in scena con l’emendamento del governo: sarà tirata, con possibili sorprese
Luganese
8 ore

Parlamento dei giovani di Lugano, eppur qualcosa si muove

Inattivo dal 2017, giovedì quattro ‘aspiranti politici’ incontreranno la responsabile delle politiche giovanili: ‘Si sono proposti loro’
Bellinzonese
10 ore

A Castione idee alternative per la ciclopista intercantonale

Il co-fondatore dell’Amica, Fabrizio Falconi, nella propria opposizione suggerisce un tracciato più sicuro e l’inserimento di strutture per la popolazione
Luganese
10 ore

Bedano, Stella Maris in rete con la struttura di Mezzovico

Pronto il preventivo 2022 della casa per anziani consorziata. Piace la proposta di accogliere una ventina di utenti per i lavori in Al Vedeggio
Ticino
10 ore

‘La pianificazione ospedaliera non dipende dalla pandemia’

Il consigliere di Stato Raffaele De Rosa conferma il ruolino di marcia: entro la fine dell’estate arriverà il messaggio e per il 2023 i mandati
Ticino
11 ore

‘Carcere, nell’autunno 2023 l’apertura della sezione femminile’

Così Norman Gobbi in Gran Consiglio. Undici celle, di cui una per detenuta con bambino, per le donne in espiazione di pena o in esecuzione anticipata
Luganese
11 ore

Agno-Magliaso, nuotata popolare nella Festa nazionale

I due Comuni ripongono la traversata del golfo che diventa pure benefico con la collaborazione con Greenhope
Luganese
11 ore

Giovani indipendenti, ‘un contributo per tenerli a Lugano’

Il consigliere comunale leghista, Andrea Sanvido, propone in un’interrogazione versamenti di 2500 franchi una tantum
Ticino
11 ore

La lunga marcia dei senzapartito (soprattutto a destra)

Lo studio dell’Osservatorio della vita politica regionale riflette sul numero crescente di astenuti e schede senza intestazione
Mendrisiotto
11 ore

Custode cercasi per lo stand della Rovagina

Pubblicato un bando di concorso con l’obiettivo di assegnare l’incarico a partire da marzo
29.11.2021 - 18:000
Aggiornamento : 30.11.2021 - 13:32

Alle Medie ci sono opportunità per i docenti di francese

L’offerta formativa della Supsi in ambito pedagogico per l’anno 2022/23 terrà conto delle esigenze per questa materia

Ogni anno sono circa 3mila le persone che si candidano per essere ammesse a uno dei 21 corsi Bachelor e 16 corsi Master della Supsi in diversi otto ambiti: architettura e costruzioni, design, tecnica e tecnologia dell’informazione, sanità, economia aziendale, lavoro sociale, musica e teatro, formazione dei docenti. Quest’ultima è quella più gettonata tanto che lo scorso anno si sono candidate 780 persone, mentre le matricole che poi hanno poi iniziato effettivamente l’anno accademico 2021/22 sono state 279. A giugno di quest’anno, invece, sono stati 169 (il numero più alto delle formazioni offerte) i laureati del Dipartimento formazione e apprendimento (Dfa). A seguire i diplomati delle professioni sanitarie (135) e poi tutte le altre. Infine, sono 544 (dato a ottobre 2021) gli studenti del Dfa nelle formazioni di base mentre sono oltre 2’600 coloro che ogni anno frequentano in corsi di formazione continua. «Si tratta di numeri importanti che testimoniano di come la professione docente sia assolutamente attrattiva e con eccellenti prospettive di lavoro», ha ricordato in conferenza stampa il direttore generale della Supsi Franco Gervasoni il quale ha ricordato l’ottima collaborazione con il Decs (Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport. «L’offerta formativa è parametrata rispettando il fabbisogno di docenti previsto dal Cantone», ha precisato da parte sua il direttore del Decs e presidente del Consiglio di Stato Manuele Bertoli. Tra le novità per il prossimo anno c’è la figura del docente di appoggio per le classi numerose nelle scuole elementari e nelle scuole dell’infanzia. «Alle elementari questa figura verrà introdotta da classi da 25 allievi, poi si scenderà a 22, 23 e 24 allievi in modo che quando la riforma entrerà a regime ogni classe delle elementari con 21 allievi avrà un docente di appoggio», ha dichiarato Bertoli. Tornando all’offerta formativa per l’anno accademico 2022/2023 – articolata nei Bachelor per l’insegnamento nella scuola dell’infanzia e per l’insegnamento nella scuola elementare e nei Master per l’insegnamento nella scuola media e per l’insegnamento dell’educazione musicale, oltre che il Diploma per l’insegnamento nella scuola media superiore – è stata sottolineata in particolare la possibilità, per chi sia in possesso dei requisiti necessari, di formarsi come insegnante di francese nelle scuole medie, figura professionale particolarmente richiesta nelle scuole del territorio e per la quale Decs e Dfa auspicano di poter incrementare gli effettivi nei prossimi anni. Del resto negli scorsi anni era stata registrata una carenza di docenti di scuola media per le materie di tedesco e matematica.

Durante la conferenza stampa è stato inoltre fatto il punto sui risultati delle modalità di accesso e dei nuovi corsi introdotti nell’anno accademico 2021/2022. Il Master in Pedagogia specializzata e didattica inclusiva – volto a formare figure professionali dedicate all’educazione di allievi con bisogni educativi speciali (Bes) – ha registrato un numero soddisfacente di iscrizioni con 23 matricole. «Un settore, quello dell’educazione speciale, che ha bisogno di docenti», ha spiegato Alberto Piatti, direttore del Dfa. Le modalità di accesso con recupero formativo per il Master di insegnamento nella scuola media per la materia tedesco e matematica hanno a loro volta potuto raccogliere un numero adeguato di adesioni con 16 iscritti per la matematica e 15 per il tedesco.

Nel mese di gennaio 2022 sono previste delle presentazioni online per ogni corso di laurea. Per tutte le persone interessate a formarsi per insegnare nella scuola dell’infanzia o elementare, il Dfa offre la possibilità di frequentare alcune lezioni aperte in presenza tra gennaio e febbraio 2022. Un’altra occasione di orientamento è offerta anche dall’evento “Tutti a Scuola”, previsto il 27 gennaio 2022, passando una giornata in una classe del territorio per scoprire più da vicino la professione di docente in questi livelli scolastici.

Le iscrizioni per i corsi del Dfa si chiudono il 17 febbraio 2022, l’ammissione ai corsi è a numero programmato. Sul portale www.supsi.ch/go/iscrizioni si trovano tutte le informazioni utili.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved