livelli-alle-medie-si-alla-revoca-ma-la-proposta-e-carente
Ti-Press
Il superamento dei livelli non è ostacolato, ma...
ULTIME NOTIZIE Cantone
gallery
Mendrisiotto
27 min

Furgone prende fuoco a Rancate

Il veicolo si trovava sul piazzale di una carrozzeria. Le fiamme hanno intaccato anche un’auto posteggiata a lato.
Ticino
1 ora

Dopo qualche ora di tregua tornano le code al San Gottardo

In occasione del fine settimana dell’Ascensione anche le Ffs non escludono difficoltà per i viaggiatori
Bellinzonese
15 ore

Nell’ex Arsenale di Biasca un maxi deposito d’arte

Il Municipio conferma le valutazioni fatte con gli specialisti e chiede al Cc il credito di progettazione per un Centro di competenza pubblico-privato
Grigioni
17 ore

Ferme alcuni giorni le due teleferiche della Calanca

Lavori di manutenzione a inizio luglio per gli impianti Selma-Landarenca e Arvigo-Braggio
Mendrisiotto
17 ore

Un Centro di competenze per reagire ai cambiamenti climatici

La Supsi dà vita a una unità di lavoro che farà leva sulle conoscenze della Scuola e l’intesa con enti pubblici e privati
Bellinzonese
17 ore

Serata mondana per la classe 1962 di Bellinzona

Il 15 giugno alla capanna dei canoisti si mangia, si beve e si danza
Luganese
17 ore

‘Troppi indizi’, due rapinatori condannati alle Criminali

Gli imputati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere sul tentato colpo alla Raiffeisen di Monteggio del 2016 e sulla rapina a un distributore
Grigioni
17 ore

Altri tagli alla casa anziani Mater Christi di Grono

Personale: dopo i 5 del gennaio 2021, se ne aggiungono ora 4 e mezzo. I letti occupati rimangono 35 su 50. Parla il nuovo presidente Mantovani
Mendrisiotto
17 ore

Mountain bike sul San Giorgio? Stan e Pro Natura pedalano contro

Le due associazioni hanno deciso di ricorrere contro l’autorizzazione municipale alla trasformazione di 36 km di sentieri in piste per Mtb
Luganese
18 ore

Rissa in centro Lugano, 22enne autore e vittima: condannato

Il giovane, accoltellato da un coetaneo tre anni fa, ha chiesto l’assoluzione. La Corte ha confermato il decreto d’accusa, pur dimezzando la pena
Bellinzonese
19 ore

Tassa rifiuti più salata a Bellinzona: ‘La legge è legge’

Il Municipio risponde alle critiche della Lega che in un’interpellanza chiedeva se fosse il momento giusto per applicare il balzello
21.12.2021 - 18:54

Livelli alle Medie: ‘Sì alla revoca, ma la proposta è carente’

Il Movimento della scuola propone delle modifiche al progetto di riforma del Decs. Chieste condizioni adeguate per docenti e allievi

“La fretta con cui si intende realizzare questo progetto lascia irrisolte numerose questioni”, scrive così il Movimento della scuola in merito alla proposta del Dipartimento educazione, cultura e sport (Decs) per il superamento dei livelli in terza media. L’associazione di insegnanti è d’accordo con l’eliminazione dei corsi attitudinali e base nel secondo biennio, ma chiede una “riforma convincente, capace di ponderare tutti gli aspetti della questione”. Pertanto propone alcune modifiche, tra cui elementi per migliorare le condizioni di lavoro per docenti e allievi. Su questo punto si chiede di reperire “le risorse aggiuntive necessarie” e di “definire i contenuti disciplinari e le competenze da raggiungere attraverso le nuove modalità didattiche”. Questo andrebbe fatto “con il contributo dei docenti e degli esperti delle due materie coinvolte”. Il Movimento tematizza anche “la difficoltà nel reperire docenti di materia – principalmente di matematica e tedesco – con le competenze necessarie all’insegnamento” e chiede al Decs di affrontarla.

“La riflessione attorno al futuro dei corsi A e B non può essere scissa da un profondo ripensamento dei criteri di accesso alle scuole post-obbligatorie e dell’offerta di posti di apprendistato”, scrive il Movimento. Infatti per alcuni istituti come il liceo vi sono attualmente dei criteri d’entrata basati sulla partecipazione ai livelli attitudinali. Per l’associazione è necessario “avviare fin da subito una seria riflessione atta a garantire a queste scuole nuove condizioni ideali – in termini di risorse e di mezzi a disposizione – per affrontare, in particolare nel primo biennio, eventuali nuovi scenari”. In caso contrario “i problemi principali che la riforma si propone di risolvere rimarrebbero comunque insoluti, spostando semplicemente la questione alla classe quarta”.

Si sa che ogni allievo ha capacità diverse. Per rispondere ai vari bisogni è necessario proporre ad allievi e docenti “condizioni adeguate”, sostiene il Movimento. Il Decs “si limita a proporre la sostituzione dei corsi A e B con delle ore settimanali di laboratorio a metà classe” e per l’associazione non approfondirebbe in maniera adeguata i benefici che espone. “Il solo inserimento in un gruppo a ranghi ridotti non è condizione sufficiente a garantire una maggiore efficacia nell’apprendimento. Fondamentale è la pertinenza del progetto pedagogico”. Dal punto di vista degli insegnanti “il numero di allievi in un gruppo-classe è solamente uno dei parametri utili a stabilire il carico di lavoro”. In merito a ciò viene ricordato che con la proposta del Dipartimento gli insegnanti “dovranno introdurre da 2 a 3 ore settimanali di attività di laboratorio”. Inoltre “preparare e portare avanti un corso differenziato unificato costerà ai docenti notevoli risorse in più rispetto agli attuali corsi separati”.

“Nessuno mette in dubbio le potenzialità dello strumento laboratoriale, ma ci pare poco sensato prendere posizione sull’idea generale di allargare ulteriormente l’uso del contenitore ‘laboratorio didattico’ senza poter discutere dei ‘contenuti’, cioè delle finalità a cui tale strumento dovrebbe mirare”, scrive ancora il Movimento della scuola.

In ogni caso si ritiene fondamentale che, “nel caso si vada nella direzione di un superamento dei corsi A e B anche in quarta media, si valutino con particolare attenzione le ripercussioni di un più libero passaggio verso percorsi scolasticamente impegnativi come quelli offerti dal settore medio superiore”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
decs livelli proposta scuola
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved