patente-automobilistica-mille-franchi-non-bastano
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
1 ora

Malore in auto, code fino a 10 km in Leventina

Pomeriggio di passione sull’autostrada A2 in direzione nord a causa di una persona incolonnata all’altezza di Ambrì che si è sentita male
Gallery
Bellinzonese
2 ore

Auto contro moto sulla cantonale a Iragna, un ferito

L’incidente è accaduto attorno alle 14.30. Chiuso per circa un’ora il tratto stradale teatro del sinistro
Ticino
8 ore

Auto in panne, galleria del San Gottardo chiusa (direzione nord)

Mentre al portale urano già dal mattino si registravano code chilometriche, anche a quello di Airolo sono da prevedere disagi
Locarnese
10 ore

La Centovallina torna a circolare in Italia

Interrotto ieri a causa dei disagi provocati dalle abbondanti precipitazioni, il servizio internazionale è ripreso stamane
Ticino
14 ore

Quarta dose per viaggiare? ‘Disponibile a pagamento’

Il secondo richiamo al momento non è né omologato da Swissmedic né raccomandato dall’Ufficio federale. Costa circa 60 franchi.
Gallery
Locarnese
14 ore

Il caro benzina appesantisce l’aviazione leggera

L’Aero club Locarno fa i conti con l’impennata del prezzo del carburante. Si vola meno e per i pezzi di ricambio occorre pazienza.
Mendrisiotto
14 ore

Scuole di Riva San Vitale, ‘si rischia il blocco dei lavori’

A lanciare l’allarme è il municipale Sergio Bedulli: ‘Approvate quasi 30 opere non previste. Superamento dell’importo sulle delibere vicino al 10%’.
Luganese
20 ore

‘Un campeggio antimilitarista contro la conferenza a Lugano’

È quanto ha organizzato, da questa sera fino a lunedì, il Csoa Molino a Massagno al parco Ippocastano
Locarnese
21 ore

Polizia, Zanchi: ‘Niente campagna elettorale sugli agenti’

Locarno, il capodicastero sicurezza replica a Cotti: ‘Avevo informato tutti in municipio sui contenuti della conferenza stampa’.
Bellinzonese
22 ore

Gorduno-Galbisio, Santa Messa a San Carpoforo

Il Consiglio parrocchiale informa del cambiamento per la celebrazione di domenica 3 luglio delle 10.30
Mendrisiotto
23 ore

Riva San Vitale, una nuotata in compagnia

Il 10 luglio si terrà l’undicesima traversata popolare del golfo, organizzata in collaborazione con la Società di salvataggio Mendrisiotto
Mendrisiotto
23 ore

Chiasso, no usa e getta, tornano i bicchieri riutilizzabili

Il Municipio annuncia che manifestazioni come Nebiopoli e Festate avranno di nuovo, dopo la sperimentazione 2019, un’impronta più green
Luganese
1 gior

Lugano, nuove tecnologie e produzione industriale

A Lugano la 55esima edizione della Conferenza internazionale CIRP CMS sul tema ‘Leading manufacturing systems transformation’
laR
 
13.09.2021 - 05:10
Aggiornamento: 08:23

Patente automobilistica, mille franchi non bastano

Tra spese obbligatorie, tasse e lezioni, iniziare a guidare è un salasso. Un atout però spesso necessario nell’ambito lavorativo

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

«Personalmente, ritengo che la licenza di condurre sia a tutti gli effetti un attestato professionale, visto che in molte occupazioni è sempre più un requisito che i candidati devono soddisfare». Così Aldo Barboni, aggiunto e sostituto Caposezione della circolazione, sollecitato sui costi da sostenere per l’ottenimento della patente (categoria B) in Ticino. «Sempre più – prosegue – la formazione è importante in tutti i settori». Secondo Ivan Campari dell’Associazione consumatrici e consumatori della svizzera italiana (Acsi), si tratta però di «una spesa che va pianificata e non sottovalutata».

‘Importante fare due conti prima’

«Parliamo di tante piccole tappe che man mano si sommano, ma molte persone prendono in considerazione solo le spese principali – ricorda Campari –. Vi sono infatti diversi passaggi di natura amministrativa, che però rappresentano tutti dei costi aggiuntivi che vanno a nutrire un’uscita finale sicuramente non irrisoria». Barboni ci spiega quindi nel dettaglio i diversi step per richiedere l’apertura dell’incarto per l’ottenimento della licenza di allievo conducente: «L’interessato deve inoltrare la sua richiesta tramite un formulario scaricabile dal sito della Sezione circolazione, allegando due foto formato passaporto a colori, l’attestato della formazione di pronto soccorso e la copia del documento di legittimazione. Questo formulario deve essere compilato dall’ottico per il controllo della vista e, se si tratta della prima richiesta di una licenza di condurre, vidimato dal Municipio di residenza o dal servizio conducenti della Sezione della circolazione per il controllo dei dati personali». A ricezione della documentazione viene dunque aperto l’incarto e accordata l’ammissione a sostenere l’esame teorico, che condurrà in seguito al rilascio della licenza per allievo conducente. Sarà poi sostenuto l’esame pratico per l’ottenimento della patente. In tal senso, afferma Campari, «ciò che è sconsigliabile, nonostante probabilmente è quello che molti fanno, è dare per scontato che sia una cosa che va fatta e che quindi tanto vale ottenerla subito senza riflettere sui costi. È invece importante prendersi il tempo prima di cominciare l’iter per fare due conti e capire quali spese ci si troverà a fronteggiare. Si può per esempio pensare di mettere se possibile da parte i soldi già in precedenza o durante il percorso, così da essere più tranquilli». Bisogna poi tenere conto dell’importo relativo all’acquisto eventuale del materiale di studio per il teorico, al corso di teoria della circolazione, alle lezioni di scuola guida e al corso di formazione complementare. Costi però non di competenza della Sezione circolazione e che, in alcuni casi, non è comunque obbligatorio assumersi. In effetti, non è necessario prendere delle lezioni di guida con un maestro prima dell’esame pratico. Tant’è che Campari sottolinea che «c’è da fare una chiara distinzione tra coloro che hanno per così dire la fortuna di avere dei familiari o conoscenti che possono prendere attivamente parte alla pratica e tra chi si trova a dover fare affidamento quasi esclusivamente sui maestri conducenti. Per questi ultimi le spese possono lievitare veramente di parecchio».

‘Una formazione a vita’

Secondo Barboni, prepararsi a diventare conducenti di un veicolo è una formazione che serve per tutta la vita. «Per molti – rievoca – è essenziale anche per la propria attività professionale, privata e familiare. Va poi anche detto che a iter completo le competenze di chi ottiene la patente, verificate durante l’esame pratico, sono numerose: i partecipanti devono avere la padronanza del loro veicolo per non dare luogo a situazioni pericolose e reagire in maniera adeguata qualora tali circostanze si dovessero presentare, osservare le prescrizioni sulla circolazione stradale, contribuire alla sicurezza degli altri utenti, in particolare dei più deboli, mediante un atteggiamento attento alla personalità altrui, nonché guidare in modo parsimonioso e rispettoso dell’ambiente». Sull’esigenza spesso legata all’ottenimento della licenza di guida si allinea anche Campari. «Se da un lato – spiega – non posso esprimermi in merito alla correttezza o meno dei prezzi, quello che mi sento però di dire è che effettivamente la patente è per certi versi un bisogno basilare, che ad alcune persone serve per esercitare la propria professione. Pertanto, per coloro che veramente non possono permettersi di assumersi questi costi, ma che al contempo hanno bisogno per lavoro o altri motivi di avere una patente, delle soluzioni di aiuto potrebbero essere giustificate».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
acsi aldo barboni ivan campari licenza condurre patente sezione circolazione
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved