ULTIME NOTIZIE Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
22 min

Il Ministro di Nebiopoli ha di nuovo le chiavi della città

Davanti a una piazza movimentata dalla musica della guggen, sono iniziati i festeggiamenti di Chiasso, a quasi tre anni dall’ultima vera edizione
Luganese
41 min

Scontro tra un’auto e un centauro a Vezia

Ferite non gravi per il motociclista scaraventato a terra dall’impatto. Il traffico in via San Gottardo è rimasto perturbato per circa un’ora
Mendrisiotto
57 min

‘Il ‘caso Cerutti’? Per la Sezione Plr la crisi è superata’

Il gruppo di Mendrisio incassa la ‘piena fiducia’ dei vertici cantonali. Alla Direttiva il municipale non c’era. ‘Non ritenevo fosse necessario’
Bellinzonese
59 min

Incidente d’auto a Gnosca: esce di strada e cozza contro un muro

Da una prima valutazione medica l’uomo avrebbe riportato ferite tali da metterne in pericolo la vita. La tratta rimarrà bloccata almeno fino alle 22
Ticino
3 ore

‘Il nostro sistema democratico sta vivendo un momento di crisi’

La capacità di affrontare i cambiamenti e coinvolgere la popolazione è stato il tema del quarto Simposio tra Cantone e comuni
Bellinzonese
3 ore

La valorizzazione della Sponda Sinistra si fa professionale

La Fondazione Valle Morobbia ha assunto Sabrina Bornatico per stimolare e coordinare progetti e iniziative della zona collinare del Comune di Bellinzona
Luganese
3 ore

‘Vogliamo San Martino e San Provino iscritti all’Unesco’

Una petizione chiede che le due manifestazioni rurali siano riconosciute come beni immateriali. Un’iniziativa che parte dal basso, una prima in Svizzera
Locarnese
4 ore

‘Sfruttare la luce per illuminare anche le zone d’ombra’

È l’obiettivo che la Città di Locarno vuole raggiungere grazie alle indicazioni evidenziate nel rapporto della speciale Commissione municipale economia
Mendrisiotto
4 ore

No alla violenza, il Nebiopoli incontra gli allievi di 4ª media

‘È stato interessante. Ora faremo più attenzione’. Con la visita, i giovani hanno potuto scoprire l’apparato organizzativo e di sicurezza del Carnevale
Locarnese
5 ore

Luce verde per il semaforo alla Pergola: obiettivi raggiunti

Lo indica il Consiglio federale, rispondendo a un’interrogazione di Piero Marchesi: ‘Sull’arco di una giornata risparmiate complessivamente 51 ore’
Grigioni
5 ore

Verso un miglior sostegno ai familiari curanti nei Grigioni

Individuati tre punti centrali: sensibilizzazione della popolazione e dei datori di lavoro, così come migliori condizioni per le persone che prestano cure
Bellinzonese
6 ore

Successo per il Raiffeisen Kids Ski Day a Campo Blenio

Circa 130 bambini e bambine si sono lanciati nei percorsi dello sci alpino e dello sci freestyle preparati dallo Sci Club Greina e dall’Adula Snow Team
Bellinzonese
7 ore

Col Rabadan tornano i tradizionali appuntamenti culinari

Venerdì 17 pranzo degli anziani, lunedì 20 fondue e martedì 21 febbraio ‘risott e lüganig’ del Re. Gli eventi si terranno nel capannone in Piazza del Sole
laR
 
13.09.2021 - 05:10
Aggiornamento: 08:23

Patente automobilistica, mille franchi non bastano

Tra spese obbligatorie, tasse e lezioni, iniziare a guidare è un salasso. Un atout però spesso necessario nell’ambito lavorativo

di Vittoria De Feo
patente-automobilistica-mille-franchi-non-bastano
Ti-Press

«Personalmente, ritengo che la licenza di condurre sia a tutti gli effetti un attestato professionale, visto che in molte occupazioni è sempre più un requisito che i candidati devono soddisfare». Così Aldo Barboni, aggiunto e sostituto Caposezione della circolazione, sollecitato sui costi da sostenere per l’ottenimento della patente (categoria B) in Ticino. «Sempre più – prosegue – la formazione è importante in tutti i settori». Secondo Ivan Campari dell’Associazione consumatrici e consumatori della svizzera italiana (Acsi), si tratta però di «una spesa che va pianificata e non sottovalutata».

‘Importante fare due conti prima’

«Parliamo di tante piccole tappe che man mano si sommano, ma molte persone prendono in considerazione solo le spese principali – ricorda Campari –. Vi sono infatti diversi passaggi di natura amministrativa, che però rappresentano tutti dei costi aggiuntivi che vanno a nutrire un’uscita finale sicuramente non irrisoria». Barboni ci spiega quindi nel dettaglio i diversi step per richiedere l’apertura dell’incarto per l’ottenimento della licenza di allievo conducente: «L’interessato deve inoltrare la sua richiesta tramite un formulario scaricabile dal sito della Sezione circolazione, allegando due foto formato passaporto a colori, l’attestato della formazione di pronto soccorso e la copia del documento di legittimazione. Questo formulario deve essere compilato dall’ottico per il controllo della vista e, se si tratta della prima richiesta di una licenza di condurre, vidimato dal Municipio di residenza o dal servizio conducenti della Sezione della circolazione per il controllo dei dati personali». A ricezione della documentazione viene dunque aperto l’incarto e accordata l’ammissione a sostenere l’esame teorico, che condurrà in seguito al rilascio della licenza per allievo conducente. Sarà poi sostenuto l’esame pratico per l’ottenimento della patente. In tal senso, afferma Campari, «ciò che è sconsigliabile, nonostante probabilmente è quello che molti fanno, è dare per scontato che sia una cosa che va fatta e che quindi tanto vale ottenerla subito senza riflettere sui costi. È invece importante prendersi il tempo prima di cominciare l’iter per fare due conti e capire quali spese ci si troverà a fronteggiare. Si può per esempio pensare di mettere se possibile da parte i soldi già in precedenza o durante il percorso, così da essere più tranquilli». Bisogna poi tenere conto dell’importo relativo all’acquisto eventuale del materiale di studio per il teorico, al corso di teoria della circolazione, alle lezioni di scuola guida e al corso di formazione complementare. Costi però non di competenza della Sezione circolazione e che, in alcuni casi, non è comunque obbligatorio assumersi. In effetti, non è necessario prendere delle lezioni di guida con un maestro prima dell’esame pratico. Tant’è che Campari sottolinea che «c’è da fare una chiara distinzione tra coloro che hanno per così dire la fortuna di avere dei familiari o conoscenti che possono prendere attivamente parte alla pratica e tra chi si trova a dover fare affidamento quasi esclusivamente sui maestri conducenti. Per questi ultimi le spese possono lievitare veramente di parecchio».

‘Una formazione a vita’

Secondo Barboni, prepararsi a diventare conducenti di un veicolo è una formazione che serve per tutta la vita. «Per molti – rievoca – è essenziale anche per la propria attività professionale, privata e familiare. Va poi anche detto che a iter completo le competenze di chi ottiene la patente, verificate durante l’esame pratico, sono numerose: i partecipanti devono avere la padronanza del loro veicolo per non dare luogo a situazioni pericolose e reagire in maniera adeguata qualora tali circostanze si dovessero presentare, osservare le prescrizioni sulla circolazione stradale, contribuire alla sicurezza degli altri utenti, in particolare dei più deboli, mediante un atteggiamento attento alla personalità altrui, nonché guidare in modo parsimonioso e rispettoso dell’ambiente». Sull’esigenza spesso legata all’ottenimento della licenza di guida si allinea anche Campari. «Se da un lato – spiega – non posso esprimermi in merito alla correttezza o meno dei prezzi, quello che mi sento però di dire è che effettivamente la patente è per certi versi un bisogno basilare, che ad alcune persone serve per esercitare la propria professione. Pertanto, per coloro che veramente non possono permettersi di assumersi questi costi, ma che al contempo hanno bisogno per lavoro o altri motivi di avere una patente, delle soluzioni di aiuto potrebbero essere giustificate».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved