via-libera-in-ticino-alle-vaccinazioni-a-partire-dai-12-anni
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Svizzeri all’estero, verso il voto elettronico

Durante il 98° Congresso, che si terrà dal 19 al 21, si discuterà di democrazia, voto elettronico e libera circolazione delle persone con l’Unione europea
Mendrisiotto
1 ora

Un gruppo autonomo unito da una passione comune: il Tai Chi

Nessun maestro, non c’è problema. A Riva San Vitale, una decina di persone si riunisce ogni giovedì per dedicarsi alla pratica orientale
Locarnese
3 ore

Turismo, una stagione dorata per lago, valli e monti

Il 2022 non farà registrare record ovunque, ma riporta il settore ai livelli pre-Covid. Volano le prenotazioni nelle strutture alberghiere e nei campeggi
Ticino
3 ore

‘I piccoli commerci resistono ai colossi delle multinazionali’

Sommaruga (Federcommercio) a tutto campo su settore della moda, differenze tra città in Ticino e ruolo - importante - delle botteghe e dei negozi
Ticino
13 ore

Preti in assemblea, per riflettere su sfide e missione

Una tre giorni a Lugano con contributi anche di relatori esterni e gruppi di lavoro. L’evento si aprirà il 29 agosto
Bellinzonese
14 ore

Tutto pronto per la 5ª edizione del Greina Trail

Gli organizzatori informano che è ancora possibile iscriversi alle varie tipologie di corsa
Bellinzonese
14 ore

Addio a Carlo Rivolta: ‘Mancherà a tutta Bellinzona’

A lungo attivo sulla scena della politica della Turrita, titolare dello storico negozio di biciclette in Piazza Orico, è deceduto all’età di 71 anni
Luganese
14 ore

Magliaso festeggia San Rocco

Sabato la comunità locale si ritroverà nella corte del municipio per condividere la ricorrenza tra devozione e tradizione popolare
Bellinzonese
14 ore

Polenta storna all’Alpe Géira

Il tradizionale pranzo organizzato dal Patriziato di Dalpe si terrà domenica 21 agosto alle 12
Bellinzonese
14 ore

Cinque concerti d’organo in Leventina

Mercoledì 17 agosto a Giornico, sabato 20 a Faido, mercoledì 24 a Quinto, sabato 27 a Chironico e mercoledì 31 ad Airolo
Luganese
14 ore

‘Bissone Arte ’22’ e il villaggio diventa un museo

Il paese darà spazio per oltre un mese alla creatività di una trentina di artisti. Opere esposte sul territorio
Mendrisiotto
15 ore

Riva San Vitale verso nuove... rive lacustri

In pubblicazione la domanda di costruzione per il progetto di sistemazione degli accessi a lago in zona Lido, in modo da uniformarne l’aspetto
Bellinzonese
15 ore

Festa in onore del generale Guisan al Sasso San Gottardo

Sabato 20 e domenica 21 agosto si celebreranno i 60 anni dalla scomparsa del generale Henri Guisan, rinviati di due anni a causa della pandemia
Ticino
15 ore

Costo benzina sulla fascia di confine, la forbice si allarga

Rapida panoramica sui prezzi praticati al di qua e al di là della frontiera. Il decreto aiuti del governo Draghi. L’immobilismo del Consiglio federale
Mendrisiotto
15 ore

Tre eventi per il Festival delle famiglie a Balerna

Teatro di figura, cinema e racconti nei parchi per adulti e bambini chiudono la stagione estiva
Bellinzonese
15 ore

Carì, birre artigianali abbinate a formaggi nostrani

Appuntamento per domenica 21 agosto dalle 11 alle 12.30 all’osteria Belvedere con l’esperto Roberto Storni
Locarnese
15 ore

Assemblea Losone Sportiva nella sala del Consiglio comunale

L’appuntamento è per giovedì 18 agosto alle ore 20. Al termine dell’assemblea verrà offerto un rinfresco.
Mendrisiotto
16 ore

Al nastro di partenza la Camminata popolare castellana

Sui percorsi di Castel San Pietro torna la kermesse non competitiva. Dieci chilometri nella natura e nel paesaggio
Locarnese
16 ore

Il Castello incantato fa tappa a Muralto, Frasco e Contone

Giovedì 18 agosto al Burbaglio l’Antico circo de madera, sabato in Valle Verzasca e domenica a Gambarogno anche i laboratori di costruzione di burattini
Mendrisiotto
16 ore

Vacallo, eventi di fine agosto in arrivo

Si potrà scegliere tra film, mostre e letture. Ottime occasioni per passare del tempo in compagnia
Mendrisiotto
16 ore

Antiquariato e arte tornano ad animare il cuore di Mendrisio

Appuntamento con la Fiera dedicata ad appassionati e collezionisti, giunta alla sua edizione numero 35
16.07.2021 - 10:51
Aggiornamento: 13:44

Via libera in Ticino alle vaccinazioni a partire dai 12 anni

I vaccini saranno somministrati a Giubiasco o presso uno studio pediatrico che ha dato disponibilità. In corso la conferenza stampa informativa sul tema

Via libera in Ticino alle prenotazioni delle vaccinazioni per i ragazzi fra i 12 e i 15 anni di età sul sito del Dss dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione.

Le vaccinazioni agli adolescenti potranno essere effettuate a partire dal 4 Agosto 2021 al Centro di Giubiasco (Mercato Coperto) oppure in uno studio pediatrico che esegue la vaccinazione fra quelli presenti nella lista sul sito del Dss. Per il Centro cantonale di Giubiasco la prenotazione avviene tramite la piattaforma online  e gli appuntamenti verranno attribuiti il mercoledì pomeriggio e il sabato, risultando compatibili con la ripresa dell’anno scolastico 2021/2022. Per gli studi pediatrici è necessario contattarli telefonicamente. Oltre a portare con sé carta di identità e tessera dell’assicurazione malattia, i giovani dovranno presentarsi all’appuntamento al Centro di vaccinazione accompagnati da almeno un genitore o da un rappresentante legale. Per questa fascia di popolazione sarà utilizzato il vaccino di Pfizer/BioNTech: l’unico che, al momento, è autorizzato al di sotto dei 18 anni di età.

Il farmacista cantonale precisa che, essendo necessario, per ragioni tecniche, raggruppare 18 ragazzi e ragazze per ogni tornata di vaccinazione, l'appuntamento dato verrà successivamente confermato una volta raggiunto il numero minimo. Al centro di Giubiasco è stato inoltre predisposto uno spazio apposito per la vaccinazione pediatrica.

Attualmente sono 198’678 le ticinesi e i ticinesi che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino. Il totale delle dosi somministrate in Ticino supera le 362 mila unità, mentre sono oltre 164 mila le persone completamente vaccinate, ossia il 47% della popolazione. Anche nel nostro Cantone, la vaccinazione si sta confermando sicura ed efficace.

Per informazioni mediche sulla vaccinazione per i giovani tra i 12 e i 15 anni, è possibile consultare il sito web dell’Ufficio federale della salute pubblica (www.ufsp-coronavirus/vaccinazione). In caso di dubbi, è consigliabile discutere del tema con il proprio pediatra.

Zanini: "Rallentato il ritmo delle vaccinazioni"

Così si esprime in conferenza stampa il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini: «La situazione è cambiata, abbiamo un chiaro rallentamento della campagna per quanto concerne le nuove adesioni. Oggi contiamo mediamente 150-200 nuove iscrizioni al giorno, cifre nettamente inferiori a quelle che abbiamo conosciuto in tutti i mesi scorsi a partire dal 4 di gennaio, quando la campagna è iniziata. La situazione è simile in tutta la Svizzera: c'è certamente un "effetto vacanze" e una percezione della situazione attuale che viene percepita come molto favorevole»

Le curve delle vaccinazioni mostrano un rallentamento in tutti i Cantoni nelle ultime settimane: il Ticino figura ancora fra i Cantoni con una buona disposizione della gente a vaccinarsi, ha specificato Zanini, insieme a Basilea, Ginevra e Zurigo. «Un dato per noi molto gratificante e utile in prospettiva, ma siamo preoccupati dalla tendenza all'appiattimento» ha dichiarato il farmacista cantonale. 

Il Ticino si distingue per una forte adesione al vaccino nelle fasce più a rischio e molto buona dai 45 anni in su, ma per le altre fasce di età si è più indietro rispetto ad altri cantoni. Sono circa 100'000 i ticinesi non ancora vaccinati, «sono ancora tante persone», sottolinea Zanini, «e fra queste, diverse vorrebbero tanto vaccinarsi facendo parte di categorie vulnerabili ma per diverse ragioni, soprattutto mediche, non possono farlo. Queste persone si sentono minacciate finchè ancora un terzo della popolazione ticinese non è vaccinata». Zanini ha precisato che si sta lavorando all'ipotesi di attivare, a fine agosto, delle campagne di sensibilizzazione per aumentare la platea dei vaccinati. Circa l'ipotesi di una terza dose, il farmacista cantonale ha dichiarato che essa è «una possibilità, ma non c'è ancora una decisione in merito. Quello che è probabile è la somministrazione della terza dose a gruppi di persone particolari, ad esempio persone con un sistema immunitario compromesso: questa potrebbe essere un'ipotesi concreta per l'autunno».

Circa 35'000 persone ancora indecise sulla vaccinazione

Sono circa 33'00-35'000 le persone ancora indecise sulla vaccinazione, in particolare per quattro motivi. Uno è la paura degli effetti collaterali del vaccino a breve termine, su cui i dati attuali, regolarmente raccolti, sono altamente rassicuranti. Altre persone non si vaccinano temendo effetti collaterali a lungo termine: su questo il farmacista cantonale ha dichiarato che «non abbiamo nessun elemento di natura teorica che potrebbe succedere qualcosa in un futuro più o meno distante nè alcun indizio di natura pratica». Ci sono poi persone «che ritengono che ormai sia tutto passato, che il coronavirus sia un problema che ci stiamo mettendo alle spalle»ha dichiarato Zanini sottolineando che invece l'evoluzione attuale sta peggiorando e non si può dire che la situazione sta migliorando. In ultimo c'è chi ritiene di non far parte di un gruppo a rischio, soprattutto per fascia di età: su questo, il farmacista cantonale ha chiarito che comunque in questa fascia di età il virus continua a circolare, e che anche se il vaccino funziona al 94%, vuol dire che, mediamente sulla popolazione ticinese, ci sono 12'000 persone che rischiano decorsi gravi. «Ridurre il bacino delle persone attraverso cui il virus può muoversi diventa un sistema per evitare di mettere a rischio queste persone che non sono protette nonostante il vaccino o che non si possono vaccinare». 

Obiettivo principale: ridurre i decorsi gravi più che vaccinare tante persone

Lisa Kottanattu: «Precisiamo da subito che l'obiettivo della campagna vaccinale svizzera non è raggiungere il maggior numero di persone, ma di ridurre i decorsi gravi della malattia. Per questo c'è una netta differenza fra la fascia 12-15 anni e quella over 16: nella prima fascia la proporzione fra contagio e decorso grave con ospedalizzazione è molto bassa, per cui viene valutato il rapporto rischio-beneficio». In base a ciò, la vaccinazione non verrà attivamente promossa dai pediatri dato il basso rapporto rischio-beneficio in questa fascia di età, ma verrà consigliata soprattutto ai ragazzi con una malattia cronica sottogiacente che potrebbe aggravarsi a causa del contagio, agli adolescenti che si apprestano a iniziare un'attività nel settore sanitario e a quelli che vivono a stretto contatto con persone con problemi al sistema immunitario e non sono state vaccinate per un problema di salute o per cui il risultato della vaccinazione non è paragonabile a quella di una persona con un sistema immunitario efficiente. «L'obiettivo principale non è arrivare al massimo numero di persone prima dell'inizio dell'anno scolastico» ha chiarito la dottoressa Kottanattu in risposta a una domanda circa la vaccinazione come strumento per evitare le quarantene di classe, «ma venire incontro ai ragazzi che si sentono più sicuri e vogliono proteggersi se stessi e gli altri da un'infezione, o che vogliono evitare le conseguenze indirette di un contagio, come ad esempio la quarantena». 

 

 

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
vaccinazioni ticino vaccino anti covid
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved