ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
9 min

Va in scena una Locarno On Ice da favola

Domenica dedicata ai più piccoli, con racconti e rappresentazioni del musical Favolandia. Ma non mancheranno anche musica e le partite dei Mondiali
Locarnese
27 min

Annullata la giornata di pulizia dei sentieri

Lo ha deciso, a causa delle poco incoraggianti previsioni meteo, il Comitato dell’Associazione di quartiere Solduno - Ponte Brolla - Vattagne
Locarnese
41 min

Si (ri)alza forte, la Vos da Locarno

Lo storico coro cerca il rilancio dopo un periodo difficile dovuto in particolare alla pandemia, che ne ha dimezzato gli effettivi. ‘Ma l’entusiasmo c’è’
Ticino
5 ore

Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani

Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
5 ore

Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’

La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’.
Gallery
Luganese
12 ore

Manno: con l’auto nella scarpata, due ferite

L’incidente stradale è avvenuto attorno alle 21. Le due occupanti della vettura, una donna e una bambina, se la sono cavata con qualche escoriazione
Grigioni
12 ore

Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta

L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Locarnese
12 ore

Locarno, sul preventivo 2023 la Gestione ‘bastona’

Per nulla soddisfatti della situazione finanziaria della Città i commissari. Nel rapporto evidenziate diverse criticità. La politica di rilancio non va
Luganese
13 ore

Massagno, si è spento Paolo Grandi

Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
Mendrisiotto
14 ore

Per l’ente turistico un ‘Preventivo 2023 prudente’

Molte incertezze date dalla situazione internazionale. Previsto un disavanzo di oltre 60mila franchi. Circa i pernottamenti il 2022 si prospetta positivo.
Grigioni
15 ore

Grono mira a rendere meno cara la vita ai suoi cittadini

Popolazione preoccupata in particolare dall’aumento della bolletta elettrica. Moltiplicatore: il Municipio propone di ridurlo al 90%
Luganese
15 ore

Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città

Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
25.06.2021 - 12:08
Aggiornamento: 14:09

Vaccinazioni, ultima chiamata per Biasca e Mendrisio

Nei due centri iscrizioni ferme dopo il 30 giugno. Da agosto tutta la campagna si concentrerà a Giubiasco. Zanini: vaccinati con due dosi il 36% dei ticinesi

vaccinazioni-ultima-chiamata-per-biasca-e-mendrisio
Il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini (Ti-Press)

«Dalle prossime settimane inizieremo a smantellare progressivamente il dispositivo che abbiamo messo in piedi in questi mesi per dare il vaccino ai ticinesi». Così esordisce in conferenza stampa a Bellinzona il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini. Ci sarà quindi un'ultima chiamata per i centri di Biasca e Mendrisio, in cui sarà possibile iscriversi fino alla mezzanotte di mercoledì 30 giugno. «Possiamo garantire la prima dose entro domenica 4 luglio», assicura Zanini. Poi in queste due località non verranno più somministrate delle prime dose. Per quanto riguarda il centro vaccinale di Lugano, le iscrizioni saranno possibili fino alla fine di luglio. Poi, da agosto il tutto sarà concentrato a Giubiasco, che resterà attivo a tempo indeterminato. Le autorità del Dss stanno valutando di affiancare a Giubiasco alcuni centri di prossimità. A domanda della ‘Regione’, il farmacista cantonale risponde che «sono in corso delle valutazioni con l'Ordine dei medici e quello dei farmacisti per valutare la possibilità di creare qualche punto di sostegno alla campagna vaccinale». Ma con la conferma di una delle pietre angolari di tutto il piano dal suo inizio: «Non va sprecata neanche una dose di vaccino - sottolinea Zanini -. Dobbiamo sempre avere almeno 10 persone da vaccinare ogni sei ore: in centri grandi come quello di Giubiasco sarà più semplice, magari capiterà che in un eventuale altro piccolo centro ci vorrà più tempo per raggiungere il numero minimo di persone da vaccinare».

Quello di Giubiasco finora è stato un centro vaccinale interamente dedicato al preparato prodotto da Pfizer, ma «una volta che rimarrà l'unico centro verranno predisposti due spazi, ben distinti, dove in uno si continuerà a somministrare Pfizer, mentre nel secondo verrà inoculato il vaccino di Moderna», spiega Zanini.

Finora in Ticino sono state inoculate 310'000 dosi. Il 36% della popolazione (130mila persone) ha già ricevuto le due dosi completando il ciclo, mentre altre 180mila sono le persone che hanno ricevuto almeno la prima dose di vaccino (il 50% della popolazione ticinese). Il tasso di adesione più alto si verifica tra gli anziani. Per quanto riguarda la popolazione adulta, tra i 45 e i 54enni la percentuale è del 60%, leggermente inferiore a quella degli operatori sanitari che si attesta attorno al 70%.

«Stiamo procedendo a un ritmo di 20mila vaccinazioni alla settimana - aggiunge Zanini -. Nelle prime settimane di luglio ci sarà una riduzione importante delle forniture di vaccino da parte di Pfizer. Per quanto riguarda Moderna invece ci sarà un incremento: prima forniva ogni due settimane, ora fornisce tutte le settimane». Stando al farmacista cantonale «la richiesta di vaccinarsi in questo momento si è abbassata, un po' perché tanti si sono già annunciati, un po' per via della favorevole evoluzione della situazione epidemiologica». Entro la fine della prossima settimana saranno 199mila i ticinesi che avranno ricevuto le due dosi del vaccino. 

Vaccino per 12-15enni non prima di agosto

In Ticino i giovani sotto i 16 anni dovranno attenere almeno fino ad agosto prima di ricevere la prima dose del vaccino, ha spiegato Zanini. Per i ragazzi tra i 16 e i 17 anni è invece prevista la vaccinazione a Giubiasco già dalla prossima settimana. Per gli adolescenti, ha ricordato il farmacista cantonale, verrà soltanto impiegato il vaccino Pfizer/BioNTech.

Si viaggia a passo deciso anche con il certificato Covid. Il direttore della Divisione della salute pubblica Paolo Bianchi informa che «al momento le persone potenzialmente interessate sono 115mila, vale a dire le persone che hanno completato il ciclo di vaccinazioni entro la metà di giugno. A oggi, abbiamo spedito 65mila sms per scaricare il certificato e in 52mila hanno già provveduto a farlo seguendo la procedura. Sono invece già 15mila le persone che hanno ricevuto in formato cartaceo il certificato appena ricevuta la seconda dose». Per chiunque avesse problemi con la procedura, Bianchi spiega che «è attivo un numero verde, lo 0800 128 128, e c'è una novità: nei centri vaccinali aperti all'ingresso è disponibile uno sportello di aiuto a disposizione non solo di chi si è vaccinato in quel centro, ma di chiunque possa attestare con l'sms o con la lettera che abbiamo spedito di aver completato il ciclo».

 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved