laRegione
Nuovo abbonamento
col-lockdown-piu-tele-e-meno-radio-radio3iii-supera-rete-tre
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
24 min

Rock&Roll Waves: radio, musica e navigazione sul Ceresio

Radio Morcote International farà rivivere i fasti delle radio pirata inglesi anni Sessanta in una serata speciale sabato 22 agosto
Ticino
59 min

Operazione Imponimento, convalida di arresto per 4 svizzeri

L'ordinanza di custodia cautelare, firmata ieri dall'Antimafia di Catanzaro, riguarda 75 indagati: fra questi anche il luganese.
Locarnese
1 ora

Elisarion a Minusio, ultimi giorni della mostra di Tallone

Al centro culturale lavori da settembre, ma la programmazione continuerà fuori sede
Locarnese
1 ora

Poncione di Braga, mezzo secolo in capanna

Il rifugio fu costruito in tre anni da alcuni volontari. Poi è passato all'Utoe di Locarno, che lo ha ampliato
Luganese
1 ora

Collina d'Oro, da lunedì sport gratis per i domiciliati

Yoga, allenamenti intensivi, pilates, percorsi vita e presto corsi di Mountain Bike: il Comun crea 'Gazebo Sport', aperto a tutti ma gratis per i locali
Mendrisiotto
1 ora

Un InterCity per il Mendrisiotto: chiesto supporto ai politici

Sulla scia della petizione il gran consigliere Massimiliano Robbiani coinvolge Comuni e parlamento per fare squadra
Ticino
2 ore

Estradato in Italia latitante albanese catturato in Svizzera

L'uomo si è reso responsabile di una serie di pericolosi reati: violenza sessuale, sfruttamento della prostituzione e immigrazione clandestina
Ticino
3 ore

Dalla Supsi un dispositivo per testare il Covid in tempo reale

A ottobre parte un progetto di ricerca congiunto assieme al Poli di Losanna e lo Ior che mira a sviluppare l'apparecchio portatile in due anni
Locarnese
3 ore

Locarno, la Polizia in piazza

Torna l'iniziativa che vuole rafforzare il concetto di prossimità territoriale
Ticino
10.07.2020 - 18:430
Aggiornamento : 19:11

Col lockdown più tele e meno radio. Radio3iii supera Rete Tre

L'assenza degli spostamenti in auto ha fatto calare il pubblico radiofonico. Vanetti, RadioTicino: 'Nel post pandemia impennata di pubblico'

Il lockdown ha fatto calare il numero di ascoltatori delle radio ticinesi. I dati del primo semestre del 2020 registrati da Mediapulse mostrano infatti una flessione un po' in tutte le emittenti ticinesi rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Fa eccezione solo Rete Due, con una leggera crescita, mentre Radio 3iii – in progressione rispetto al secondo semestre 2019 – nel periodo Covid ha superato per la prima volta Rete Tre per quanto riguarda il numero di ascoltatori: da lunedì a domenica, giornalmente, in media 73mila persone si sono sintonizzate su Rete Tre, 78mila sull'emittente di Melide.

«Si tratta comunque un sorpasso legato ai contatti di ascolto di un secondo – rileva il direttore della Rsi Maurzio Canetta –, mentre se si guarda l'indice d'ascolto, resta davanti Rete Tre (un ascoltatore è considerato tale quando rimane sintonizzato per almeno un secondo, nrd.). Tuttavia, molto sinceramente, per noi questa non è una gara. Trovo peraltro positiva la stabilità mostrata nei primi sei mesi del 2020 da tutta l'offerta radiofonica Ssr, con una quota di mercato di oltre il 70 per cento e l'incremento di Rete Uno che ha compensato il leggero calo della Tre». 

In generale la Ssr vanta il 74,4% di quota di mercato (in crescita rispetto al primo semestre 2019), mentre le radio private il 19,79.

La radio e la tv

Durtante il lockdown «si è creato un fenomeno di consumo soprattutto televisivo – prosegue Canetta –. I dati ci dicono che la radio ha comunque tenuto, mentre la tv è cresciuta. Ci fa piacere constatare come le persone si siano rivolte a noi per informarsi. Segno che ci viene riconosciuta credibilità». Da febbraio la radiotelevisione pubblica ha intanto avviato un progetto interno per meglio centrare tutte le offerte audio dell'azienda, sia a livello radiofonico, sia per quanto riguarda lo streaming e l'offerta audio on-demand. «L'obiettivo è identificare meglio i vari pubblici in modo da poter lavorare sull'identità dei vari canali. Ciò dovrebbe permetterci anche di meglio mettere in campo Rete Uno, Due e Tre rispetto ai propri pubblici. E di eliminare fenomeni di cannibalizzazione di pubblico tra le varie reti radio». In particolare tra Rete Uno e Rete Tre.

RadioTicino, l'aumento dopo il calo del Covid-19

In calo i dati di ascolto di Radio Ticino, con una flessione dell’1.75% sulla quota di mercato, pari a circa 9mila contatti giornalieri, rispetto al secondo semestre del 2019. A giocare contro l'emittente di Locarno (ma, guardando alle cifre sugli ascoltatori, a tutte le emittenti) è stata «la mancanza del cosiddetto 'drive time', ovvero il momento in cui le persone si spostano, in auto, da casa al lavoro e viceversa», rileva il direttore artistico di Rft Matteo Vanetti. Momenti in cui gli ascolti aumentano. «Inoltre durante l'emergenza sanitaria l'attenzione si è spostata soprattutto nettamene sull'offerta televisiva». Cifre anomale in un periodo anomalo, quindi: «Con la fine dell'emergenza abbiamo notato una netta impennata negli ascolti, con numeri addirittura migliori rispetto al periodo antecedente il covid».

 

 

© Regiopress, All rights reserved