piu-treni-da-nord-a-sud-nel-sottoceneri
Ti-Press
13.04.2022 - 11:21
Aggiornamento: 19:29
Ats, a cura di Ats

Più treni da nord a sud nel Sottoceneri

Il Consiglio federale stanzia 4 milioni e mezzo per potenziare la tratta di accesso meridionale ad AlpTransit

Il Consiglio federale ha sbloccato oggi, mercoledì, 4 milioni e mezzo di franchi per l’ampliamento della radiocomunicazione ferroviaria tra Melide e Mendrisio. L’obiettivo è di permettere alle Ffs di intensificare la successione dei treni sull’asse nord-sud. In effetti, come si legge in una nota governativa, l’Esecutivo ha deciso di stanziare in totale circa 22 milioni di franchi dal programma per lo Sviluppo futuro dell’infrastruttura ferroviaria (Sif).

Con l’ampliamento sarà possibile ridurre l’intervallo fra i treni tra Vezia, a nord di Lugano, e Capolago, a sud, potenziando la tratta di accesso meridionale ad AlpTransit. Oltre agli investimenti in Ticino, circa 17 milioni e mezzo di franchi saranno destinati al progetto per il sottopasso pedonale nord a Winterthur (Zurigo).

Il programma di ampliamento ferroviario Sif è la prosecuzione del progetto Ferrovia 2000: finora è stato sbloccato oltre il 95 per cento dei mezzi necessari per l’attuazione del programma.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alptransit consiglio federale sottoceneri treni
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved