una-corsia-ad-hoc-per-i-tir-fermate-la-procedura
Ti-Press
Il dibattito si accende
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
30 min

‘Devo allenarmi per l’uni ma... che fatica trovare spazi’

Prepararsi per l’ammissione alla facoltà di sport, tra vincoli comunali e cantonali e difficoltà a trovare una palestra: la testimonianza e le repliche
Ticino
1 ora

Pedibus, tra sicurezza ed ecologia

A oggi in Ticino oltre 1’300 bambini usufruiscono dei percorsi ufficiali, all’insegna di una mobilità sostenibile e più green
Mendrisiotto
1 ora

‘Fughe’ di cloro in piscina, chiudono tre vasche su quattro

Soluzione di compromesso di Chiasso davanti alla richiesta di Vacallo di archiviare la stagione balneare. Obiettivo comune, tutelare la falda idrica
Luganese
1 ora

‘Ha sede legale a Lugano’ lo Stato Antartico di San Giorgio

Lo studio di via Pioda valuta provvedimenti a tutela della propria immagine dopo essere stato tirato in ballo da persone finite sotto inchiesta in Italia
Mendrisiotto
1 ora

Operatore di prossimità, a Mendrisio c’è il bando

La Città cerca una figura a metà tempo a partire dal gennaio prossimo. L’assunzione segue la decisione di staccarsi dal Servizio regionale
Bellinzonese
1 ora

Lumino: contro pericoli naturali e roghi si punta pure sul bosco

Chiesti al Cc 50mila franchi per elaborare un piano di gestione del territorio forestale e prevedere strutture idonee per contrastare gli incendi
Ticino
2 ore

Estate: in bilico fra santi e falsi dei... e controlli radar

Come ogni venerdì la Polizia cantonale comunica le località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 22 al 28 agosto
Mendrisiotto
2 ore

Sat Mendrisio organizza una gita in Val Formazza

Si partirà dal capoluogo momò alle 6.30 di sabato 3 settembre. La camminata durerà cinque ore. Le iscrizioni entro il 27 agosto
Locarnese
3 ore

Assemblea dell’Associazione Football Club Locarno

Per i soci del sodalizio calcistico del Lido ritrovo martedì a Palazzo Marcacci. Oltre al preventivo vi saranno le nomine del comitato
Mendrisiotto
3 ore

Riva San Vitale, festa di fine estate con concerti dal vivo

Musica live dei gruppi Luis Landrini Band e Vasco Jam. Appuntamento per sabato 27 agosto al Lido comunale tra rock e folclore latino
18.10.2021 - 15:38
Aggiornamento: 18:02

Una corsia ad hoc per i Tir, ‘fermate la procedura’

La Commissione regionale dei trasporti scrive a Ustra e contesta il suo mancato coinvolgimento nel progetto previsto fra Coldrerio e Balerna

Sulla creazione di una corsia-posteggio riservata ai Tir fra l’area di servizio di Coldrerio e il viadotto di Bisio dell’A2 il Mendrisiotto è stato messo di fronte al fatto (o meglio al progetto) compiuto. A far sentire la sua voce, dopo i Municipi di Balerna, Novazzano, Mendrisio e Coldrerio è oggi la Commissione regionale dei trasporti. Quella Crtm che, a sua volta, si è ritrovata bypassata dall’Ufficio federale delle strade (Ustra). In una lettera imbucata venerdì scorso e indirizzata a Ustra, la Commissione non ha mancato infatti di mettere i proverbiali puntini sulle ‘i’ di fronte a una operazione che ha suscitato il malcontento e il dissenso delle autorità locali e dato vita a una petizione promossa dal già sindaco di Chiasso Moreno Colombo. Con la missiva alla sede cantonale dell’Ufficio federale, a Bellinzona, giunge adesso una richiesta precisa quanto ufficiale, “fermare momentaneamente l’iter di pubblicazione - che dovrebbe essere avviato entro questo mese, ndr - per permettere alla Crtm, insieme ai Comuni, d’incontrarsi e discutere nuovamente del progetto”. Sarebbe utile, si fa notare, aprire una discussione generale sulla tratta autostradale fra Mendrisio e Chiasso, alla lente nella sua parte finale in direzione del confine di un possibile cambio di tracciato - il progetto ‘Porta sud’ -, così da “trovare una soluzione alternativa che metta d’accordo tutte le parti”.

‘Non ci hanno preso in considerazione’

Il punto, non trascurabile, è appunto la ricerca del consenso attorno a interventi, quelli pianificati lungo l’autostrada, che incontrano non poche resistenze - dalla terza corsia dinamica Lugano-Mendrisio in poi - sul terreno anche per la vicinanza di aree verdi, come il Parco Valle della Motta. Nel caso del chilometro e 800 metri verso sud che si prospettano come zona di stoccaggio dei mezzi pesanti - ce ne starebbero una sessantina - per 40 giorni l’anno, la regione, richiama ancora la Crtm, “teme che questa misura, per ora precauzionale, diventi in futuro la regola”. Ecco che ritrovarsi davanti al progetto in uno stadio avanzato non ha aiutato certo ad aprire la strada a quella che, di fatto, si osserva nello scritto, è una “nuova opera”. Ma c’è di più: “La Crtm ha dovuto constatare con particolare disappunto che Ustra non l’ha mai presa in considerazione nella sua campagna informativa riguardo a questo progetto”. Campagna sfociata a inizio settembre in un incontro con i quattro Comuni toccati per territorio. Un mancato coinvolgimento che preoccupa la Commissione presieduta da Andrea Rigamonti. “Non nascondiamo una certa frustrazione da parte dei nostri rappresentanti - si legge ancora nella lettera - e desideriamo riportare la comunicazione tra Ustra e la nostra Commissione a un livello superiore, affinché si possa avere una proficua collaborazione e una migliore gestione di tutti i temi di pertinenza di Ustra che toccano la nostra regione”.

Leggi anche:

La corsia per i Tir è ‘inaccettabile’ anche per Coldrerio

Mendrisiotto: no alla corsia per Tir, sì alla digitalizzazione

Una A2 a più corsie: dopo la ‘dinamica’ ecco quella per i Tir

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
autostrada corsia crtm tir ustra
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved