una-casa-anziani-a-vacallo-una-necessita-conclamata
L'ubicazione? 'La sola possibile' (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
3 ore

Tenero, nuovo annegamento nelle acque lacustri

Un 54enne confederato è scomparso dalla visuale attorno alle 17, mentre nuotava poco distante dalla riva. Il cadavere recuperato verso le 20
Locarnese
3 ore

Festa Madonna della Neve a Terra Vecchia

La località centovallina accoglie domenica la tradizionale ricorrenza religiosa
Locarnese
4 ore

Cavigliano, Plr in festa ‘al Lambic’

La locale sezione propone un incontro con i propri simpatizzanti domenica 28 agosto
Grigioni
4 ore

Condanna bis al comandante della polizia William Kloter

Pena ridotta ma confermata in Appello la grave infrazione alle norme della circolazione: l’ufficiale era stato pizzicato da un radar sull’A13 a Soazza
Mendrisiotto
5 ore

Cloro in falda a Vacallo, riaffiora il problema

Vuotare la vasca quadrata non è bastato. Il Municipio chiede a Chiasso di chiudere anzitempo la piscina comunale
Luganese
5 ore

Riconoscete il luogo: un altro quiz estivo sul Luganese

Dopo la sorprendente immagine di Mezzovico-Vira negli anni Cinquanta, ecco una seconda immagine per voi. Sapreste riconoscere questa zona?
Bellinzonese
5 ore

Scarsità di acqua, il Centro di Lumino critica l’ex Municipio

In tre interrogazioni i consiglieri comunali chiedono se vi sono perdite nelle condutture, sorgenti alternative e se l’approvvigionamento sarà garantito
Mendrisiotto
5 ore

Coldrerio, torna la Sagra da l’Asan

L’evento, organizzato dalla locale Associazione sportiva, si terrà il 25, 26 e 27 agosto al Capannone del campo sportivo
Ticino
5 ore

Atti sessuali con fanciulli, 77enne rinviato a giudizio

L’uomo avrebbe abusato di sette bambini sull’arco di 20 anni, recandosi apposta anche in Thailandia. È parzialmente reo confesso.
Bellinzonese
5 ore

Scelto il progetto per la riqualifica del comparto Aet di Bodio

L’Azienda elettrica ticinese vuole rendere la zona fruibile agli abitanti e offrire servizi moderni ai centri interaziendali. Investimento di 10 milioni
Luganese
6 ore

Potenziamento dell’A2 tra Lugano e Mendrisio: ‘No’ comunista

Al grido di ‘No al degrado del territorio’, un’altra voce si leva contro il controverso progetto PoLuMe: quella del Partito comunista
Gallery e video
Luganese
6 ore

‘Trasloco’ di 40 metri per un edificio di 600 tonnellate

Spostamento necessario per la realizzazione del futuro sottopasso pedonale di Besso. Le operazioni sono durate tutta la mattinata
Luganese
6 ore

Funghi e fungiatt, a Rivera un corso

Si svolgerà a fine settembre alla Casa patriziale la formazione per esperti in micologia. Iscrizioni entro il 5 settembre.
Locarnese
6 ore

Allerta meteo sul Locarnese: forti temporali

Pericolo di grandine, piogge torrenziali e raffiche burrascose. Il fronte del maltempo procede a una velocità di 25 km/h
13.04.2021 - 19:25
Aggiornamento: 20:37

Una casa anziani a Vacallo? 'Una necessità conclamata'

Il Municipio commenta il 'verdetto' positivo del Cantone sulla variante di Piano regolatore. E apre (ancora) al dialogo con i ricorrenti

Per il Municipio di Vacallo oggi ci sono almeno sei ragioni per scaldare i motori delle ruspe e scavare le fondamenta del 'Villaggio intergenerazionale dell'anziano', lì al campo sportivo. I contrari al progetto ancora non si sono arresi, neanche davanti alla bocciatura recapitata dal Consiglio di Stato in calce al ricorso contro la variante di Piano regolatore. Ma anche l'esecutivo è determinato a perseguire i suoi obiettivi. A tal punto da aprire la porta al dialogo ai ricorrenti, nonostante nell'aria (e non solo) si annunci già un appello al Tribunale cantonale amministrativo. L'auspicio, mette nero su bianco l'esecutivo in una nota, è quello di "risolvere qualsiasi divergenza con soddisfazione reciproca". La missione adesso è trovare un punto d'incontro. Dentro Palazzo civico, si fa capire a chiare lettere, non si ha nessuna intenzione di perdere questo treno. Questo progetto, si ribadisce, "costituisce una grande opportunità, irripetibile e unica, per dotare il Comune e la regione Mendrisiotto di una struttura dedicata agli anziani, e non solo". Ecco che il 'verdetto' positivo (ma soprattutto il 'no' ai tre ricorsi privati) calato da Palazzo delle Orsoline sulla scelta pianificatoria comunale (condivisa con Morbio Inferiore) è bastato per far rallegrare il Municipio, che si è visto dare "ragione", conscio, si riconosce, "dell’esistenza di aspetti da approfondire.

Sei ragioni a favore del progetto

Torniamo, però, ai motivi, sei in tutto quelli allineati, evocati dall'autorità locale a sostegno della causa (e della casa per anziani con i suoi 60 posti letto), che prospetta un investimento globale di quasi 40 milioni di franchi. Innanzitutto, come detto, c'è il sigillo del Cantone (anche se la vertenza non sembra ancora chiusa), poi si somma la "forte valenza sociale" di un progetto, rimarca il Municipio di Vacallo, che rappresenta "una necessità regionale conclamata", oltre alla constatazione che il terreno designato (e approvato pure dal Cantone) è "l'unico possibile". E se, da una parte, l'esecutivo evoca la "volontà popolare" - che ha rispedito al mittente il referendum -, dall'altra richiama l'attenzione sull'economia, che, dice, "ha oggi urgente bisogno di investimenti pubblici puntuali e importanti". Tanto più si ricorda, che un ente privato, la Fondazione San Rocco, è pronto "a investire nel progetto circa 30 milioni".

'Non è difficile trovare una soluzione'

Non si può sottacere, però, che lo stesso Consiglio di Stato qualche criticità l'ha sollevata. Agli occhi del Municipio, comunque, i punti riportati dall'autorità cantonale "non presentano particolari difficoltà nel trovare una soluzione", si rassicura. Uno dei nodi messi in evidenza è quello finanziario. "Per quanto attiene il possibile aumento del debito pubblico - fa notare l'esecutivo - si osserva ad esempio che negli ultimi anni Vacallo ha diminuito il debito da oltre 5'000 franchi pro capite agli attuali 446 franchi (media cantonale: 4'745) e ha accantonato cospicue riserve di capitale, proprio in funzione di futuri investimenti utili e importanti". Senza trascurare, si corrobora ancora, che "con la realizzazione del progetto per la casa anziani intergenerazionale e polifunzionale, verrebbero creati un centinaio di posti di lavoro nel nostro Comune, oltre a un indotto interessante per l’economia del comprensorio. Economia che già faticava a riprendersi e ancor maggiormente dopo il Covid ha bisogno di investimenti anticiclici e creazione di opportunità di lavoro".

In ogni caso a Vacallo l'intenzione è quella di procedere a tappe. Il Municipio, si rimarca, "prevede certamente il principio della modularità". Al momento, quindi, e salvo ulteriori ricorsi come si sottolinea, sarà possibile "sviluppare un bando di concorso per il progetto del comparto, prevedendone alcuni contenuti di base, quali casa anziani e spazio coperto multifunzionale, e avere così una previsione dei costi più precisa. Sarà poi ancora competenza di Municipio e Consiglio comunale stabilire la volontà politica, i passi definitivi, eventuali altri contenuti e i costi".

Certo e definito, invece, è il numero di posti auto pubblici, che il Cantone ha ridotto in modo drastico (da 134 a 27). Il Municipio, però, è positivo: "Le misure date non dovrebbero inficiare di molto il numero di posteggi previsto".

Luce verde dal Cc alla videosorveglianza

L'intesa non è mancata, lunedì sera, nell'aula del Consiglio comunale, che da un lato ha fatto sua la convenzione con Chiasso sulla videosorveglianza e dall'altro ha consegnato una approvazione unanime sui consuntivi 2020. Ha diviso ma ottenuto il via libera il credito di oltre un milione per le opere stradali in via alle Cascine e il raccordo con via Pizzamiglio.

 

 

Leggi anche:

Centro anziani e dintorni a Vacallo: luce verde dal Cantone

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
casa anziani municipio progetto vacallo
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved