ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
3 ore

Parità per l’età Avs? ‘Allora parità in tutti gli ambiti’

Secondo i contrari alla riforma avallata per pochi voti, ora è ancora più urgente combattere le disuguaglianze di genere. ‘Il no del Ticino è un segnale’
Ticino
3 ore

Giovani nei partiti, tra ‘buone alleanze’ e ‘spine nel fianco’

Parola ai responsabili dei movimenti politici giovanili: i temi, i rapporti con gli schieramenti di riferimento, come intercettano le nuove generazioni
Bellinzonese
3 ore

Val d’Ambra 2, Pro Natura ribadisce il proprio ‘niet’

L’associazione ambientalista sempre contraria a un secondo bacino in Bassa Leventina, rispolverato da alcuni parlamentari vista la penuria energetica
Locarnese
3 ore

Hotel Arcadia, ‘il malessere è reale’: cade la Direzione

Confermato dall’audit dell’Ispettorato del lavoro il profondo disagio in albergo per i metodi di conduzione. Inevitabili i provvedimenti della casa madre
Luganese
10 ore

Lugano, scontro tra un automobilista e un motociclista

Ad avere la peggio il secondo, un 47enne che ha riportato ferite di media gravità. È successo a inizio serata in via Ciani
Luganese
12 ore

50 anni di Fondazione Ipt, 50 anni di aiuto nel lavoro

Domani all’Hotel Splendide Royal di Lugano un evento. Il direttore di Ipt Ticino Marco Romano: ‘Importante opportunità di networking’.
Locarnese
12 ore

Lupi in Rovana, si teme ‘seguano’ le prede al piano

Incontro a Bellinzona tra mondo agricolo, istituzioni locali, Associazione contro i grandi predatori e Cantone per cercare possibili soluzioni al problema
Mendrisiotto
12 ore

Servizio idrico, c’è il sigillo degli Enti locali

Via libera della Sezione alle fondamenta del Consorzio che vede unire le forze del Basso Mendrisiotto
Luganese
13 ore

Lugano, all’ex asilo Ciani arriva il festival Satori

La manifestazione del benessere olistico ‘slegata dalla pura vendita’ e a chilometro zero propone una due giorni con terapisti e prodotti ticinesi
10.03.2021 - 17:07
Aggiornamento: 18:11

Vacallo, via libera alle scuole e al Palapenz

I due crediti, all'ordine del giorno della seduta di Consiglio comunale di lunedì, sono stati stanziati all'unanimità

vacallo-via-libera-alle-scuole-e-al-palapenz
Via libera dal Consiglio comunale (archivio Ti-Press)

La ristrutturazione del Palapenz di Chiasso ha incassato il primo aiuto ‘esterno’. Riunito lunedì sera in seduta, il Consiglio comunale di Vacallo ha infatti stanziato, con il voto unanime dei 23 presenti, il credito di 200mila franchi e la convenzione con il Comune di Chiasso per l'utilizzo della struttura. Unanimità anche per il credito di 266mila franchi per gli onorari di progettazione relativi al risanamento/riqualifica del comparto scuole, comprendente il vecchio palazzo scolastico, lo stabile ex Asilo Riva e gli spazi esterni. Dopo l'inghippo dello scorso mese di dicembre, quando il credito venne approvato ma senza la necessaria maggioranza, i lavori possono ora partire.

Via al Colle, ‘strada cantonale’

Al capitolo interpellanze, il capodicastero Sicurezza pubblica Fabio Martello è tornato sulla sicurezza in via al Colle e alle scuole. Tema sollevato da Per Vacallo. “Il Municipio concorda sul fatto che via al Colle non sia particolarmente sicura. A oggi non abbiamo mezzi per poter risolvere a breve termine un intervento focalizzato sulla messa in sicurezza della via, trattandosi di una strada cantonale”. Prossimamente “bisognerà obbligatoriamente sostituire il manto stradale con uno fonoassorbente”. Anche quello delle entrate scolastiche è un problema noto. “Specialmente il parcheggio in via Franscini, in regola ma pericoloso. Di possibilità per quel parcheggio non ce ne sono molte”. Il Municipio di Vacallo ha acquistato un radar amico “che ha la possibilità di registrare velocità, passaggi e quantità di veicoli”. Il capodicastero ha aggiunto che “ci siamo focalizzati sulle zone da voi segnalate già da qualche mese con l’intento di vedere velocità effettive e quantità di veicoli che passano, per poi valutare cosa si potrebbe fare”.

Più vie al femminile

Dopo Mendrisio, anche a Vacallo è arrivata la richiesta di creare più vie al femminile e, in particolare, individuare una via che possa portare il nome di Luisa Rovelli. A chiederlo, con un'interpellanza, sono le consigliere comunali Giovanna Lanini Noseda e Daniela Ravasi Fomasi (Us-I Verdi). A Vacallo, fanno notare, ci sono molte vie intestate a elementi naturali, altre che ricordano toponimi, personaggi o artisti famosi, politici santi e uomini di chiesa. L'unico nome di donna (Pietro e Luisita Chiesa) “è preceduto da quello di suo marito”. Tra le biografie di donne studiate dall’Associazione Archivi riuniti delle donne ticinesi c'è quella di Luisa Rovelli-Bernasconi. “Merita di essere ricordata per la sua intensa attività condotta nell’ambito della rivendicazione dei diritti politici delle donne”.

Leggi anche:

Vacallo, comparto scolastico all'esame del Legislativo

Vacallo, sicurezza da migliorare in via al Colle e alle scuole

Linda Brenni lascia una traccia a Mendrisio

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved