il-capodanno-di-foletti-grazie-a-chi-ci-e-stato-vicino
Screenshot dal video
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
3 ore

Quasi 6mila franchi, il debito pro capite della Città di Locarno

Il Consiglio comunale ha approvato il consuntivo 2021: pesante deficit di 5’428’560 franchi e capitale proprio abbassato da 11,3 a circa 5,8 milioni.
Bellinzonese
6 ore

Manupia in concerto alla Spiaggetta di Arbedo-Castione

La collaudata coverband ticinese si esibirà alle 21
Locarnese
6 ore

Formazza-Rovana, sul confine i lupi uccidono un vitello

All’alpe di Cravariola azzannato a morte un bovino. I cani mettono in fuga i due predatori. Anche il vescovo emerito da Mogno difende la pastorizia
Ticino
6 ore

Polizia unica, Dafond in commissione: demolendo non si migliora

Il presidente dell’Associazione comuni (Act) in audizione alla ‘Giustizia e diritti’ ribadisce: ‘Prossimità, le polcomunali hanno un ruolo fondamentale’
Bellinzonese
7 ore

Abusò del figlio e di altri bambini, 4 anni e 6 mesi di carcere

Condannato un uomo sulla settantina: tra le mura di casa ha approfittato di una dozzina di ragazzini, la maggior parte durante sedute di massaggi
Bellinzonese
7 ore

Porte aperte al Teatro Sociale di Bellinzona

Durante l’estate, per cinque sabati, in concomitanza con il mercato cittadino, sarà possibile visitare la struttura dalle 10 alle 13
Bellinzonese
7 ore

Per valorizzare le ‘Ville’ della Val Malvaglia

Il Cantone ha promosso un incontro con le autorità federali in modo da assicurare le opere di recupero e trasformazione della regione
Locarnese
7 ore

Il BaseCamp 2022 del Festival si terrà alle Elementari di Losone

Il Comune ha confermato che l’Istituto scolastico accoglierà dal 3 al 13 agosto i giovani che nel 2019 e nel 2021 si erano ritrovati all’ex caserma
Bellinzonese
7 ore

Introduzione dei 30 km/h sulla strada principale a Daro

Il progetto, in pubblicazione fino al 29 agosto, ha lo scopo di migliorare la sicurezza dei pedoni e in particolare del percorso casa-scuola
Locarnese
7 ore

Locarno, Colonia estiva aperta ai Comuni

Al Parco della Pace cinque pomeriggi di animazione con ‘Tutti al circo’, rivolti ai bambini dai 5 ai 12 anni
02.01.2022 - 18:58

Il Capodanno di Foletti: ‘Grazie a chi ci è stato vicino’

Il sindaco di Lugano ha preparato un breve videomessaggio incentrato sull’inclusione, ricordando l’anno difficile e l’ex sindaco Marco Borradori

Breve, incentrato sull’inclusione e inevitabilmente segnato dal difficile anno che la sua città ha vissuto. Questo, in estrema sintesi, il tradizionale discorso di Capodanno tenuto da Michele Foletti, in un Lac senza spettatori, eccezion fatta per il Corpo Volontari Luganesi. Il discorso del sindaco di Lugano, che ha naturalmente citato anche il suo predecessore Marco Borradori scomparso ad agosto, è stato seguito da un mini concerto eseguito dal noto organettista di strada Jörg Wolters, insieme all’Orchestra della Svizzera italiana. Di seguito, il discorso integrale di Foletti:

“Questa mattina si apre il sipario su un nuovo anno. Anche se non possiamo riunirci per la tradizionale cerimonia pubblica, così come non è stato possibile lo scorso anno, con questo videomessaggio desidero porgervi a nome di tutto il Municipio i più calorosi auguri di un 2022 sereno e appagante. Per Lugano l’anno che ci siamo lasciati alle spalle è stato particolarmente difficile. La nostra città ha vissuto momenti di grande tristezza. L’ondata pandemica ha portato sofferenza in molte case, difficoltà personali a giovani e anziani, ricadute negative evidenti e un sentimento di incertezza sanitaria, economica e sociale. Il Municipio è rimasto accanto alla popolazione condividendone le preoccupazioni e introducendo misure di sostegno laddove possibile.

La Città, inoltre, è stata segnata e non ha dimenticato la scomparsa improvvisa di Marco Borradori. Un sindaco, e per me un amico, che se n’è andato troppo presto lasciandomi una grande eredità. Questo messaggio mi dà l’occasione di ringraziare tutti e tutte voi che avete risposto al mio appello il 17 agosto e ci siete stati vicini, aiutandoci a proseguire con determinazione verso la realizzazione dei nostri obiettivi. In questo periodo complicato ci siamo adoperati tanto come Municipio per agevolare la vita delle cittadine e dei cittadini, che sono al centro dell’operato dell’amministrazione. Non solo in termini di servizi, ma anche in ottica di inclusione sociale, in funzione dello spazio pubblico e di partecipazione.

Sono convinto che l’evoluzione della Città si possa misurare da come cura i suoi progetti di sviluppo, grandi o piccoli che siano, e i suoi spazi pubblici. Luoghi di incontro, di scambio, di amicizia. Luoghi nei quali va in scena la vita della città e dei suoi abitanti. Il centro culturale dove mi trovo oggi, il Lac, ne è un esempio emblematico. E sono certo che anche il comparto sportivo e degli eventi di Cornaredo lo sarà presto. In un futuro prossimo che inizieremo a costruire proprio da quest’anno. Grazie per averci dato fiducia.

Ma gli spazi pubblici da soli non bastano. Una città deve fare di tutto affinché gli attori sul suo palcoscenico, ovvero i suoi abitanti con le loro diverse età, formazione, radici culturali e idee, possano sentirsi ascoltati, coinvolti nel processo di crescita e sostenuti laddove necessario. Poter contare sulla cittadinanza presente al nostro fianco e, perché no anche con la critica, è essenziale per uno sviluppo armonioso, inclusivo e partecipativo. In questo 2022 il Municipio si impegnerà dunque ancora di più per promuovere una Lugano innovativa e partecipativa, che sappia valorizzare e mettere armonicamente in musica le diverse anime e le diverse sensibilità che la compongono.

Buon anno Lugano e buon anno a tutti voi”.

Il video termina con una citazione di Borradori: “La Lugano che vedo è una città che custodisce la sua storia, ha uno sguardo nuovo sul presente e crea un futuro condiviso”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved