Seattle Kraken
4
FLO Panthers
3
3. tempo
(0-1 : 3-2 : 1-0)
VAN Canucks
1
STL Blues
2
2. tempo
(1-1 : 0-1)
pse-le-reazioni-dei-partiti-chi-soddisfatto-chi-vegliera
Pse (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
2 min

Verzasca, fiume e foce limacciosi: si aspetta la pioggia

Sono visibili le prime e inevitabili conseguenze ambientali dello svuotamento della diga lungo il greto del fiume, fino alla foce.
Ticino
2 min

‘Specialisti utili alla ricerca e all’economia elvetiche’

Il Consiglio di Stato: sì all’ammissione agevolata sul mercato del lavoro degli stranieri di Stati terzi con master o dottorato conseguito in Svizzera
Mendrisiotto
2 min

A Stabio i giovani aiutano a trovare casa al loro Spazio

Il Municipio ha convocato una Commissione. Da 19 anni il Centro condivide con i ragazzi attività ed esperienze
Ticino
7 ore

Trenord, il Covid continua a colpire il personale

I dati forniti da Regione Lombardia dopo le proteste dei pendolari
Locarnese
10 ore

Cevio, lieve calo demografico nel 2021

La diminuzione della popolazione nel capoluogo distrettuale è dovuta soprattutto alle partenze
Locarnese
10 ore

Locarno, quest’anno non si scaccia gennaio

La Pro Città Vecchia ha annullato l’edizione della tradizione che da tempo immemore coinvolge i bambini alla fine di questo mese
Luganese
10 ore

Montagnola, una nuova guida per il museo Hermann Hesse

La direttrice Regina Bucher lascerà l’incarico alla fine di quest’anno. La fondazione si attiva per ricercare una persona in grado di sostituirla
Luganese
10 ore

Lugano, scazzottata tra due ventenni in piazza Dante

Dopo la lite nelle prime ore di oggi, un giovane finisce all’Ospedale Civico per un possibile trauma cranico. La polizia avvia accertamenti
Locarnese
10 ore

Locarno, conferenza su Francesco Chiesa e identità culturale

A proporla è il Lyceum Club Locarno, giovedì 27 gennaio alla Biblioteca cantonale, con la partecipazione del professor Ariele Morinini
Locarnese
10 ore

Locarnese, il premio Giovanna Dalcol a Formation Partage

L’Ong si occupa di progetti di formazione e di educazione in diversi Paesi dell’Africa francofona
Luganese
11 ore

Lugano, si adotti il label ‘VilleVerte Suisse’

Mozione dei Verdi chiede passi avanti: la certificazione avrebbe effetti benefici sul necessario aumento della biodiversità in città
Bellinzonese
11 ore

‘Contrastare il traffico parassitario’ a Monte Carasso

Il consigliere comunale di Bellinzona Luca Madonna torna alla carica sul problema irrisolto ormai da anni
Bellinzonese
11 ore

Ampio sostegno trasversale alla fusione nella Bassa Leventina

In un volantino un centinaio di persone e alcuni ‘tenori’ si schierano a favore dell’aggregazione
Locarnese
13 ore

Ascona, Antoinette al cinema Otello

Secondo appuntamento con il cineclub dell’Alliance française, martedì 25 e mercoledì 26 alle 18.15
28.11.2021 - 16:220
Aggiornamento : 21:37

Pse, le reazioni dei partiti: chi soddisfatto, chi veglierà

Dal Movimento per il socialismo al Partito popolare democratico, dal Partito socialista al Partito liberale radicale le reazioni dopo la vittoria del Sì

La definisce “una sconfitta più che onorevole” il Movimento per il socialismo (Mps) la non riuscita del referendum per il fronte del No. “Un risultato, tuttavia, tutt’altro che scontato” si legge in un comunicato stampa, tanto che l’Mps afferma di ritenersi “soddisfatto della campagna condotta; una campagna difficile e controcorrente” che l’Mps, come forza politica, dichiara di aver “condotto da solo, in particolare nella fase di raccolta delle firme per garantire la riuscita del referendum. Uno sforzo che, sul terreno militante (bancarelle e distribuzione di materiale nei quartieri), è continuato anche nella fase della campagna per la votazione”. Un risultato influenzato dalla questione “sportiva, trasformando il referendum in un pronunciamento a favore o contro lo sport. Una dinamica che ha pesato sull’esito finale del voto dato che, di principio, quasi nessuno si è dichiarato in opposizione al sostegno alla pratica sportiva (nella nostra veste di referendisti lo abbiamo dichiarato fin dall’inizio)”. Per l’Mps, ad ogni modo, “tutti i problemi segnalati ed emersi nel corso della campagna, problemi sia di ordine pianificatorio che finanziario (con profonde conseguenze per il futuro della città e per i suoi cittadini e cittadine), restano comunque sul tappeto e saranno al centro della discussione politica pubblica nella fase realizzativa del progetto”.

E sui prossimi passi veglierà anche la sezione luganese del Partito socialista: “Nonostante la campagna accesa, si tratta di un progetto di valenza regionale che influenzerà il territorio. Non appartiene a nessuna forza politica, e dovrà semplicemente essere sviluppato a favore dei cittadini e della sua utenza”. Pur avendo lasciato libertà di scelta sul voto il Ps “vista l’introduzione dei sette punti chiesta e ottenuta dal gruppo in Consiglio comunale durante la scorsa legislatura, veglieremo affinché questi siano applicati nel loro senso originario (tra cui la presenza di un parco il più grande possibile, il potenziamento dei mezzi pubblici, il rispetto dell’ambiente e della qualità delle opere, la presenza di alloggi a prezzi accessibili)”. Ps che invita il Municipio a ricordarsi “dei cittadini che hanno espresso un voto contrario e delle loro molteplici motivazioni. Ciò, affinché si affrontino le prossime fasi includendo il più possibile tutti i sentimenti attorno a questo progetto. Da ultimo, l’ardua campagna elettorale ha dimostrato la difficoltà del Municipio di convincere e creare consenso attorno a un tema. Il risultato ne è l’ennesimo monito. Perciò, importante compito dell’esecutivo dovrà essere quello di ricostruire un clima di fiducia e rispetto, proponendo un nuovo approccio nell’avvicinamento ai diversi temi”.

Un vero e proprio tripudio, in tempo reale, è stato invece espresso dal Partito popolare democratico cittadino che ha accolto in diretta (nel corso dell’assemblea per la nomina del nuovo presidente) la notizia della vittoria del Sì al Polo sportivo e degli eventi: “Lugano, il Canton Ticino e tantissime associazioni sportive avranno finalmente un centro sportivo di livello internazionale e tutta la popolazione potrà godere del grande parco urbano che lo caratterizzerà. Non poteva pertanto giungere notizia più bella nel giorno in cui il Ppd di Lugano ha rinnovato i vertici della propria sezione. Ancora una volta il Ppd di Lugano, unica tra le forze politiche, vede premiata la propria coerente scelta di aver sostenuto con convinzione e da subito la volontà di ridisegnare la porta d’entrata nord di Lugano e di costruire una casa degna per lo sport”.

Soddisfazione è stata espressa anche dalla sezione Plr di Lugano per un risultato che permette “alla Città di riqualificare nei prossimi anni l’intero comparto di Cornaredo dotandosi di moderne infrastrutture sportive e di servizio con la realizzazione dell’importante progetto di Polo sportivo e degli eventi. Questo voto permetterà alle società sportive di punta di continuare a inseguire le loro legittime ambizioni agonistiche. Ma soprattutto regalerà finalmente ai tanti giovani di tutto il Cantone e a molte famiglie strutture sportive accoglienti, moderne, funzionali e al passo con i tempi. La collaborazione pubblico-privato ha mostrato qualche limite su cui il Plr cittadino veglierà per garantire una buona gestione finanziaria, ma permetterà concretamente a Lugano di trovare il suo giusto collocamento a livello nazionale anche per la qualità delle sue infrastrutture sportive. Come partito che colloca tra i suoi valori fondamentali anche il progresso, il Plr non può che esprimere soddisfazione per questo importante passo avanti per la città di Lugano. Sarà ora compito della città, di cittadini e commerci unirsi per rilanciare il centro puntando su turismo e manifestazioni, per sfruttare questo risultato come slancio verso una città che diventerà multipolare e multicentrica”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved