Venezia
0
Torino
0
1. tempo
(0-0)
LECHEMIA E./LOHOFF J.
0
GOLUBIC V./TEICHMANN J.
0
1 set
(1-1)
ex-macello-i-verdi-chi-paga-l-avvocato-dei-municipali
TI-PRESS
22 giugno: il sindaco Borradori dopo l'interrogatorio in Procura
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
2 ore

Viganello, duemila persone alla festa nel Campus Est

Un successo la manifestazione popolare voluta da tre Commissioni di quartiere con la collaborazione di Usi e Supsi
Bellinzonese
2 ore

Incontro con i 18enni e 19enni di Airolo

Le autorità comunali hanno incontrato i maggiorenni del Comune negli stabilimenti della ditta Tenconi Sa
Mendrisiotto
3 ore

L’Istituto di microbiologia della Supsi fa base a Mendrisio

Centro di competenze con 60 anni di storia, oggi indaga il territorio e diventa un punto di riferimento per i giovani ricercatori
Ticino
3 ore

Suter affiliato all’Udc: ‘Faccio politica associativa’

A livello svizzero si registra un calo del fatturato del 20 per cento per i ristoranti dall’introduzione dell’obbligo del Covid pass
Bellinzonese
3 ore

La filarmonica di Gorduno celebra i 100 anni con un libro

Il volume scritto da Pasquale Genasci ripercorre la storia della società tenendo conto anche dei cambiamenti politici, economici e sociali del paese
Luganese
3 ore

L’agente di Malcantone ovest richiede l’assoluzione

Il poliziotto, accusato di favoreggiamento e ripetuta infrazione alle norme della circolazione, è tornato in aula davanti alla Corte di appello
Luganese
3 ore

Lugano, il 5,6% dei veicoli supera i limiti presso le scuole

Malgrado le 404 multe, la Polizia della Città traccia un bilancio soddisfacente dell’operazione ‘Bimbi sicuri’, centrata anche sulla prevenzione
Bellinzonese
3 ore

Iragna, porte aperte al bunker militare di Mairano

Sabato 2 ottobre, dalle 11 alle 16, sarà possibile visitare l’opera fortificata situata sulla Via della Pietra
Ticino
4 ore

Il Ps: ‘Nei media le donne sono sottorappresentate’

Lettera aperta dei socialisti che denunciano: ‘Nella Svizzera italiana solo il 21,5% delle persone menzionate sono donne. Serve un cambio di paradigma’
Locarnese
4 ore

Al via il mese della castagna in Verzasca

Eventi legati all’albero e al frutto che nel passato garantivano il sostentamento della popolazione
Locarnese
4 ore

Tiratori veterani, campionato ticinese a Quartino

Gare in due poligoni per aggiudicarsi i titoli. Non ci sarà il tradizionale pranzo
Locarnese
4 ore

Magadino e Locarno, per Haiti

Dalla polenta per raccogliere fondi alla consegna, da parte del vescovo, del mandato ai nuovi missionari
Locarnese
4 ore

Colazione donne sul tema ‘Io ci sono’

Tornano le occasioni d’incontro e scambio nel Locarnese
Ticino
4 ore

Banca dati votazioni comunali, il governo segue la sua strada

Il Consiglio di Stato boccia l’iniziativa di Filippini (Udc): no all’obbligo per i Comuni di trasmettere le informazioni. Ma poi le raccoglie. La deputata: ‘Disarmante’
Luganese
4 ore

San Salvatore Trail, buona la prima

Una cinquantina i partecipanti alla gara. Fra le donne ha primeggiato Paola Vollmeier Casanova, tra gli uomini Andrea Cairoli
Luganese
08.07.2021 - 11:460
Aggiornamento : 16:46

Ex Macello, i Verdi: 'Chi paga l'avvocato dei municipali?'

Interrogazione al Municipio di Lugano chiede lumi sul mandato al legale nel procedimento penale sulla demolizione: perché non è stato coinvolto il Cc?

Nuove domande spinose sulla demolizione dell'ex Macello, sede dell'autogestione all'attenzione del Municipio di Lugano, e la conseguente inchiesta aperta dal Ministero pubblico. Sono quelle sollevate da laRegione lo scorso 30 giugno e ora rilanciate in una interrogazione dai Verdi di Lugano (primo firmatario, Nicola Schoenenberger): "Chi ha dato mandato all’avvocato Elio Brunetti e a eventuali altri legali (quali?) per il patrocinio nel procedimento penale? Il Municipio di Lugano o i municipali privatamente? Qualora il mandato fosse stato conferito dal Municipio: - come mai non ha chiesto l’autorizzazione al Consiglio Comunale per farsi patrocinare da un legale come prevede la Loc? - perché il mandato non è stato conferito dai singoli municipali privatamente come dovrebbe essere il caso in una procedura penale e in base alle dichiarazioni della Sel? - a quanto ammonta la tariffa oraria dell’avv. Brunetti e di eventuali altri legali?".

I Verdi i primi a sporgere denuncia contro ignoti in Procura

I Verdi sono stati i primi a sporgere denuncia alla Procura dopo la demolizione, la notte fra sabato 29 e domenica 30 maggio, di parte dell'ex Macello "nei confronti di ignoti, da identificarsi presso il Municipio di Lugano, per i titoli di reato di violazione delle regole dell’arte edilizia (art. 229 CP), esposizione a pericolo della vita altrui (art. 129 CP), delitto contro la legge sulla protezione dell’ambiente (art. 60 LPAmb), ed ogni altro che dovesse emergere». Il ministero pubblico ha poi promosso l'inchiesta penale, già d'ufficio, condotta dal procuratore generale Andrea Pagani e dal procuratore capo Arturo Garzoni che nel frattempo ha promosso anche l'ipotesi di accusa di abuso di autorità. "Da quel momento - si evidenzia nell'interrogazione - da parte dell’esecutivo cantonale e da quello comunale è calato il silenzio sulla vicenda, motivato con la procedura in corso che costringerebbe le persone informate dei fatti a non rilasciare dichiarazioni. Malgrado le autorità avessero promesso ai parlamentari, ai media e al pubblico che durante le sedute del legislativo sarebbero arrivate le risposte, attorno ai dettagli della vicenda è calata la nebbia". "Sono numerose le questioni, non direttamente legate alla procedura penale e agli accadimenti della fatidica notte, che meriterebbero una discussione, non solo nei media, per strada e nel pubblico in generale come avvenuto in questi tempi, ma anche nei parlamenti dove, purtroppo, non c’è stata una discussione. Riteniamo la discussione necessaria dal punto di vista di chi è rimasto profondamente turbato e disorientato sia per la violenza distruttiva dimostrata quella notte dall’autorità, sia per la comunicazione pasticciata del Municipio nei giorni seguenti. In molti hanno infatti perso la fiducia nelle istituzioni poiché l’interpretazione immediata della vicenda ha portato a credere che lo Stato si ponesse al di sopra delle leggi e cominciasse a commettere atti illegali, giustificandoli con azioni illegali da parte degli autogestiti, incurante della differenza sostanziale fra istituzioni statali e realtà giovanili dissidenti".

'La denuncia è contro ignoti e l'eventuale responsabilità è individuale'

La questione del legale e di chi si accolla le spese. "Sei municipali su sette - ricostruiscono e interrogano I Verdi - hanno dato procura all’avvocato Elio Brunetti per la propria difesa e solleva una domanda semplice: “chi paga l’avvocato?”. La risposta, altrettanto semplice e a prima vista scontata, potrebbe essere “paga l'ente pubblico”. Ma sarebbe giusto, politicamente, che a coprire la spesa fossero i contribuenti? L’articolo 13 della Legge organica comunale (Loc) dice che l'assemblea comunale “autorizza il Municipio a intraprendere o a stare in lite, a transigere o a compromettere”. La decisione del
Municipio di farsi patrocinare da un legale dovrebbe dunque essere autorizzata dal Consiglio Comunale, a meno che tale rappresentanza non concerna il Municipio come istituzione ma i singoli municipali privatamente. Trattandosi in questo caso di una procedura penale - si evidenzia nell'interrogazione - la responsabilità dovrebbe essere dei singoli municipali, come dichiara la Sezione degli enti
locali (SEL) interpellata dagli autori dell’articolo de laRegione. La procedura penale è infatti contro ignoti e l'eventuale responsabilità è individuale. Pertanto, ogni municipale che si sta avvalendo o si avvarrà di un legale in linea di principio ne è quindi responsabile individualmente, anche dal profilo finanziario. Ciò non toglie che il Municipio possa rivolgersi prima o poi al Cc per chiedere un rimborso". I Verdi citano ancora le risposte della Sel raccolte da laRegione: «È verosimile, qualora reputino di aver agito nell'ambito delle proprie funzioni pubbliche e ritengano di poter richiedere una copertura delle spese sostenute e in tal caso dovrebbero allestire un messaggio rivolto al Cc con regolare richiesta di credito».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved