ex-macello-i-verdi-chi-paga-l-avvocato-dei-municipali
TI-PRESS
22 giugno: il sindaco Borradori dopo l'interrogatorio in Procura
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
5 min

Il cinema di Pieraccioni sotto le stelle di Dalpe

Giovedì 11 agosto alle 21.15 nei prati allo scilift Bedrina verrà proiettato il nuovo film del regista italiano. Entrata libera
Mendrisiotto
55 min

Chiasso, torna in settembre Penz...iamo

Alla tradizionale corsa podistica di 10 chilometri, si aggiunge un percorso di due miglia per chi vuole divertirsi senza l’assillo della competizione.
Locarnese
1 ora

Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali

Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Bellinzonese
1 ora

Alla scoperta della villa di Mèdra tra natura e cultura

L’omonima associazione domenica 21 agosto organizza una visita guidata per conoscere la storia e gli aspetti naturalistici del territorio
Bellinzonese
2 ore

Carì, serata jazz a 2’000 metri

Sabato 13 agosto a partire dalle 17 il clarinettista Marco Santilli si esibirà in un trio ad-hoc sulla terrazza dell’osteria Belvedere
Luganese
2 ore

Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia

Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
Locarnese
3 ore

Gordola, il percorso alternativo per le bici non si trova

Il Municipio risponde all’interpellanza che chiedeva un tracciato più sicuro in collina, in direzione diga della Verzasca. Proposta che non convince
Bellinzonese
7 ore

I turisti incolonnati tolgono segnale ai cellulari sui monti

Il problema si è acuito quest’estate. Swisscom evidenzia la grande difficoltà nel realizzare nuove antenne a causa delle contestazioni
Ticino
7 ore

Pensioni statali, c’è chi chiede di fare retromarcia

Mozione dell’Mps: ‘Assurdo affidare la cassa al mercato azionario, si torni almeno alla proposta iniziale del governo’. La Lega: ‘Sarà referendum’.
Ticino
7 ore

Il Plr: ‘Un Piano d’azione per razionalizzare la luce pubblica’

Illuminazione e lotta agli sprechi, con una mozione Michela Ris chiede al Cantone di fare la sua parte. Nostra panoramica nei Comuni, che fanno già molto
Luganese
17 ore

Lugano apre Palazzo Civico per ricordare Marco Borradori

Si svolgerà nel patio la cerimonia richiesta dalla Lega e fatta propria dal Municipio a un anno dalla scomparsa dell’ex sindaco
Mendrisiotto
18 ore

Mendrisio, i vincitori del tiro sportivo di Pro Militia

Alla manifestazione hanno preso parte una quarantina di tiratori. Ospite anche il direttore del Dipartimento istituzioni Norman Gobbi
Locarnese
18 ore

Locarnese, slitta la passeggiata degli ‘Amis da la forchéta’

La manifestazione sarà riproposta il 22 ottobre in una veste nuova e con numero limitato di persone
Locarnese
18 ore

Film per le famiglie domenica in Piazza Grande

Dopo due anni di pausa forzata dovuta alla pandemia, torna la proposta cinematografica promossa dal Gruppo genitori
Mendrisiotto
18 ore

Il Gruppo Progetto Monte organizza merenda, spettacolo e musica

L’appuntamento, organizzato con il sostegno del Comune di Castel San Pietro, è in piazza della Chiesa a Monte domenica 14 agosto, dalle ore 17 alle 19
08.07.2021 - 11:46
Aggiornamento: 16:46

Ex Macello, i Verdi: 'Chi paga l'avvocato dei municipali?'

Interrogazione al Municipio di Lugano chiede lumi sul mandato al legale nel procedimento penale sulla demolizione: perché non è stato coinvolto il Cc?

Nuove domande spinose sulla demolizione dell'ex Macello, sede dell'autogestione all'attenzione del Municipio di Lugano, e la conseguente inchiesta aperta dal Ministero pubblico. Sono quelle sollevate da laRegione lo scorso 30 giugno e ora rilanciate in una interrogazione dai Verdi di Lugano (primo firmatario, Nicola Schoenenberger): "Chi ha dato mandato all’avvocato Elio Brunetti e a eventuali altri legali (quali?) per il patrocinio nel procedimento penale? Il Municipio di Lugano o i municipali privatamente? Qualora il mandato fosse stato conferito dal Municipio: - come mai non ha chiesto l’autorizzazione al Consiglio Comunale per farsi patrocinare da un legale come prevede la Loc? - perché il mandato non è stato conferito dai singoli municipali privatamente come dovrebbe essere il caso in una procedura penale e in base alle dichiarazioni della Sel? - a quanto ammonta la tariffa oraria dell’avv. Brunetti e di eventuali altri legali?".

I Verdi i primi a sporgere denuncia contro ignoti in Procura

I Verdi sono stati i primi a sporgere denuncia alla Procura dopo la demolizione, la notte fra sabato 29 e domenica 30 maggio, di parte dell'ex Macello "nei confronti di ignoti, da identificarsi presso il Municipio di Lugano, per i titoli di reato di violazione delle regole dell’arte edilizia (art. 229 CP), esposizione a pericolo della vita altrui (art. 129 CP), delitto contro la legge sulla protezione dell’ambiente (art. 60 LPAmb), ed ogni altro che dovesse emergere». Il ministero pubblico ha poi promosso l'inchiesta penale, già d'ufficio, condotta dal procuratore generale Andrea Pagani e dal procuratore capo Arturo Garzoni che nel frattempo ha promosso anche l'ipotesi di accusa di abuso di autorità. "Da quel momento - si evidenzia nell'interrogazione - da parte dell’esecutivo cantonale e da quello comunale è calato il silenzio sulla vicenda, motivato con la procedura in corso che costringerebbe le persone informate dei fatti a non rilasciare dichiarazioni. Malgrado le autorità avessero promesso ai parlamentari, ai media e al pubblico che durante le sedute del legislativo sarebbero arrivate le risposte, attorno ai dettagli della vicenda è calata la nebbia". "Sono numerose le questioni, non direttamente legate alla procedura penale e agli accadimenti della fatidica notte, che meriterebbero una discussione, non solo nei media, per strada e nel pubblico in generale come avvenuto in questi tempi, ma anche nei parlamenti dove, purtroppo, non c’è stata una discussione. Riteniamo la discussione necessaria dal punto di vista di chi è rimasto profondamente turbato e disorientato sia per la violenza distruttiva dimostrata quella notte dall’autorità, sia per la comunicazione pasticciata del Municipio nei giorni seguenti. In molti hanno infatti perso la fiducia nelle istituzioni poiché l’interpretazione immediata della vicenda ha portato a credere che lo Stato si ponesse al di sopra delle leggi e cominciasse a commettere atti illegali, giustificandoli con azioni illegali da parte degli autogestiti, incurante della differenza sostanziale fra istituzioni statali e realtà giovanili dissidenti".

'La denuncia è contro ignoti e l'eventuale responsabilità è individuale'

La questione del legale e di chi si accolla le spese. "Sei municipali su sette - ricostruiscono e interrogano I Verdi - hanno dato procura all’avvocato Elio Brunetti per la propria difesa e solleva una domanda semplice: “chi paga l’avvocato?”. La risposta, altrettanto semplice e a prima vista scontata, potrebbe essere “paga l'ente pubblico”. Ma sarebbe giusto, politicamente, che a coprire la spesa fossero i contribuenti? L’articolo 13 della Legge organica comunale (Loc) dice che l'assemblea comunale “autorizza il Municipio a intraprendere o a stare in lite, a transigere o a compromettere”. La decisione del
Municipio di farsi patrocinare da un legale dovrebbe dunque essere autorizzata dal Consiglio Comunale, a meno che tale rappresentanza non concerna il Municipio come istituzione ma i singoli municipali privatamente. Trattandosi in questo caso di una procedura penale - si evidenzia nell'interrogazione - la responsabilità dovrebbe essere dei singoli municipali, come dichiara la Sezione degli enti
locali (SEL) interpellata dagli autori dell’articolo de laRegione. La procedura penale è infatti contro ignoti e l'eventuale responsabilità è individuale. Pertanto, ogni municipale che si sta avvalendo o si avvarrà di un legale in linea di principio ne è quindi responsabile individualmente, anche dal profilo finanziario. Ciò non toglie che il Municipio possa rivolgersi prima o poi al Cc per chiedere un rimborso". I Verdi citano ancora le risposte della Sel raccolte da laRegione: «È verosimile, qualora reputino di aver agito nell'ambito delle proprie funzioni pubbliche e ritengano di poter richiedere una copertura delle spese sostenute e in tal caso dovrebbero allestire un messaggio rivolto al Cc con regolare richiesta di credito».

Leggi anche:

Lugano, autogestione dalle ruspe alle piazze

Le ruspe hanno demolito il Molino

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
avvocato cc demolizione ex macello legale lugano mandato municipio paga procedimento
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved