ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
11 min

Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive

È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
13 min

Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus

Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
Luganese
27 min

A Monteceneri scatta il referendum sull’acquedotto

Partita la raccolta firme contro il credito da 2 milioni per rinnovare ed estendere le condotte sotto alla Cantonale: ‘Non prioritario né necessario’
Locarnese
33 min

Troppo traffico e troppo rumore in alcune vie di Locarno

Lo sostengono alcuni cittadini che hanno lanciato una petizione per far abbassare la velocità a 30 km/h in via Franzoni, via Varenna e via Vallemaggia
Bellinzonese
36 min

Ecco il bando per progettare il nuovo ospedale di Bellinzona

L’Eoc indica una prima fase realizzativa alla Saleggina entro il 2030, seguita da ulteriori sviluppi nel 2050
Ticino
1 ora

Piove troppo poco: scatta il divieto di fuochi all’aperto

La misura, decisa in considerazione dell’elevato rischio di incendio di boschi, concerne Ticino, Moesano, Val Bregaglia e Val Poschiavo
Mendrisiotto
1 ora

Mendrisio, consigli per evitare le truffe

Incontro rivolto agli anziani nella sala del Consiglio comunale. Lo organizzano diversi enti, in collaborazione con la Polizia cantonale
Bellinzonese
2 ore

‘Malumore e perplessità in comitato’ sull’agire di Martinoli

Associazione ospedali di valle, poco gradita la lettera del primo firmatario sul ritiro dell’iniziativa. Attesa la risposta del Dss alle nuove richieste
Mendrisiotto
4 ore

Pizzicato al confine con 750 mila franchi non dichiarati

Controllato dalla Guardia di finanza al valico di Chiasso, l’uomo viaggiava a bordo di un Eurocity proveniente dalla Svizzera
Ticino
6 ore

La sinistra si spacca sulle armi svizzere all’Ucraina

Il permesso alla riesportazione, sostenuto dal Ps svizzero, non piace a quello ticinese. Carobbio: ‘Intensificare la diplomazia’
24.02.2021 - 15:51
Aggiornamento: 18:37

Don Chiappini: decreto d'abbandono, ma lascia gli incarichi

Il sacerdote non insegnerà più. La decisione arriva nel giorno del decreto d'abbandono nell'inchiesta per sequestro di persona, coazione e lesioni semplici

don-chiappini-decreto-d-abbandono-ma-lascia-gli-incarichi
Monsignor Azzolino Chiappini (Ti-Press)

“La procuratrice pubblica Pamela Pedretti al termine dell'inchiesta ha emanato un decreto d'abbandono non essendosi corroborati gli indizi dei reati ipotizzati”. Si chiude così, come indicato in una nota del Ministero pubblico, l'indagine a carico di monsignor Azzolino Chiappini, arrestato – e poi scarcerato – il novembre scorso con le accuse di sequestro di persona, coazione e lesioni semplici per omissione a danno di una 48enne di origine finlandese che dimorava nella sua abitazione. Il sacerdote, indica la Magistratura, ha spontaneamente rinunciato a postulare un indennizzo allo Stato a seguito del procedimento penale.

Un appartamento sommerso di pacchi

Il caso aveva suscitato clamore, oltre che per la personalità coinvolta – un alto prelato, professore emerito della Facoltà di Teologia con Lugano –, anche per alcuni dettagli emersi. Ad esempio, nell'appartamento di via Borghetto 2 dove abita Chiappini, abitazione di proprietà della Diocesi dove la donna avrebbe vissuto per una dozzina d'anni, sarebbero state rinvenute grosse quantità di scatole contenenti merci – prevalentemente indumenti e scarpe – ordinata dal sacerdote online. Oltre a questo scenario, a insospettire era stato anche il fatto che l'accesso all'appartamento era praticamente precluso, addirittura il sacerdote aveva più volte respinto gli operai chiamati dalla Curia per lavori di manutenzione. 

Ieri ancora nell'organigramma della Facoltà di Teologia

E nel giorno del decreto d'abbandono, si muove anche la Curia. “La Diocesi ha seguito con attenzione l'indagine – si legge in una nota – e accoglie ora con favore il fatto che la Magistratura abbia confermato l'assenza di qualsiasi condotta di rilevanza penale”. Ma la vera notizia è che il sacerdote si è autosollevato da tutti gli incarichi che aveva ancora in seno alla Diocesi. Solo ieri avevamo infatti riferito del fatto che don Azzolino era ancora attivo, in linea teorica, nell'insegnamento alla Facoltà di Teologia. Sebbene quest'ultima ci abbia poi spiegato che i corsi erano di fatto sospesi, il sacerdote compariva ancora nell'organigramma. Ma non sarà più così: “Al di là della decisione a cui è pervenuta l'autorità giudiziaria, a seguito del grande clamore mediatico suscitato attorno alla sua persona, il presbitero ha ritenuto di dover rinunciare a tutti gli incarichi finora ricoperti in Diocesi, compreso l'insegnamento presso la Facoltà di Teologia di Lugano”.

Sulla vicenda, si è infine espresso anche l'avvocato difensore del sacerdote, Elio Brunetti. “Con l'emanazione del decreto di abbandono odierno la Magistratura ha accertato la totale estraneità di monsignor Azzolino Chiappini dai reati ipotizzati – ha scritto in una nota il legale, che non siamo per ora riusciti a raggiungere per delucidazioni in merito al decreto d'abbandono –; circostanza che mi era parsa evidente sin dal momento in cui ho assunto il mandato di difesa”.

Leggi anche:

Chiusa in casa, indagini su prelato

Il Gpc dispone la scarcerazione di Azzolino Chiappini

Il sacerdote di Lugano Chiappini viveva immerso tra le scatole

Lugano, monsignor Chiappini indagato ma ancora in cattedra

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved