mikron-taglia-in-ticino-a-rischio-110-posti-di-lavoro
Già in autunno era stato introdotto il lavoro ridotto e poi annunciati una trentina di licenziamenti (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
10 ore

Intragna, dal cornicione della scuola cadono pezzi d’intonaco

Immediato intervento dei tecnici per una verifica dell’accaduto. Municipio pronto a metter mano agli interventi del caso; la ripresa a settembre garantita
Ticino
11 ore

Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud

Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
15 ore

Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti

Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
18 ore

È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio

L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
19 ore

A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’

Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
19 ore

InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’

Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
1 gior

Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave

Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
1 gior

Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino

Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
17.04.2020 - 09:33
Aggiornamento: 10:58

Mikron taglia in Ticino, a rischio 110 posti di lavoro

Si tratta di una riduzione di circa un terzo della forza lavoro. Scolari (Ocst): vogliamo ridurre il più possibile il numero dei licenziamenti

Ad Agno il gruppo Mikron potrebbe tagliare fino a 110 posti di lavoro. Si tratterebbe, in pratica, di una riduzione di circa un terzo della forza lavoro attualmente impiegata presso lo stabilimento luganese. 

La notizia è stata anticipata dal portale 'tio.ch'. Il gruppo avrebbe già avviato i primi colloqui con i rappresentanti dei dipendenti e le parti sociali. All’origine del macro-taglio ci sarebbe il crollo della domanda da parte dell’industria automobilistica, alla quale Mikron fornisce macchinari.

Il coronavirus sembra aver accelerato le difficoltà che lo scorso autunno avevano portato lo stabilimento di Agno a introdurre il lavoro ridotto, e in seguito a una trentina di licenziamenti annunciate a novembre.

'Il personale ha ricevuto la notizia attraverso i media'

«Non siamo per niente d'accordo con le modalità e la tempistica scelte dalla direzione dell'azienda – risponde a 'laRegione' Giovanni Scolari del sindacato Ocst –. Ieri nel tardo pomeriggio ci hanno avvisato che ci sarebbero stati dei licenziamenti e oggi è partito il comunicato. Il personale non era al corrente di nulla: hanno ricevuto la notizia stamattina attraverso i media». Scolari conferma che sarebbero 110 i dipendenti toccati da questa misura, «anche se il numero preciso di disdette sarà noto soltanto alla fine del periodo di consultazione avviato oggi». Il periodo di consultazione di 30 giorni a cui fa riferimento il sindacalista è previsto dal Codice delle Obbligazioni per i casi di licenziamenti collettivi, come quello previsto dalla Mikron. In questa fase le parti sociali hanno il diritto di proporre misure alternative per attenuare l'impatto sui dipendenti: «Adesso faremo un incontro con la commissione del personale per decidere i prossimi passi, ovviamente il nostro obiettivo è quello di ridurre il più possibile il numero dei licenziamenti».

L'azienda, ricorda infine Scolari, è al beneficio dell'indennità per lavoro ridotto (Ilr) da novembre dello scorso anno. L'indennità, concessa dallo Stato allo scopo di salvaguardare i posti di lavoro, potrà ancora essere erogata per il personale non toccato dalle misure annunciate oggi. E questo anche se l'obiettivo previsto dall'IlR, nel caso della Mikron, evidentemente non è stato raggiunto.

 

Leggi anche:

Mikron verso il lavoro ridotto

Mikron Agno, tagli nel settore macchinari: 25 licenziamenti

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved