turismo-lago-maggiore-e-valli-il-record-degli-ultimi-25-anni
Animazioni in piazza ad Ascona (foto © L. Daulte)
+2
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
25 min

Ascona, incontro con Luca Pfaff

Il direttore d’orchestra sarà ospite della Biblioteca popolare mercoledì prossimo. Presenterà il suo libro
Locarnese
1 ora

Maggia, l’ultima casalinga della squadra di calcio

Sabato in occasione della sfida col Cadenazzo grigliata e musica al termine del match. Su schermo gigante la finale di Champions
Bellinzonese
1 ora

‘Atteggiamento mafioso’, Pronzini querelato dal Municipio

Bellinzona: il consigliere Mps indagato per diffamazione, calunnia e ingiuria. All’origine un suo intervento in Cc sulla casa anziani di Sementina
Ticino
1 ora

Maggio va agli archivi, ma non... i controlli della velocità

Da Airolo a Ligornetto, attenzione a non premere troppo sull’acceleratore sulle strade ticinesi: ce n’è per tutti
Locarnese
1 ora

Ppd di Gordola, Comotti confermato presidente

Il vicesindaco René Grossi e Laura Lonni si sono intanto messi a disposizione del Distretto per la corsa al parlamento
Bellinzonese
1 ora

Monte Carasso, finissage della World Press Photo Exhibition

Lunedì 30 maggio, dalle 18, il pubblico potrà visitare gratuitamente la mostra con il meglio del fotogiornalismo mondiale
Locarnese
1 ora

Locarno, la Festa dei vicini

In programma musica, animazioni per i più piccoli, banco del dolce e maccheronata. A seguire, la proiezione di un filmato
Locarnese
2 ore

Locarno, i ghiacciai scendono in città

Nella sala multiuso del PalaCinema una mostra. Tra i temi affrontati, anche lo scioglimento causato dai cambiamenti climatici
Locarnese
2 ore

Anà con Togo: acqua, microprogetti e nomine

A Cavergno si è svolta l’assemblea dell’associazione attiva in Africa
Bellinzonese
2 ore

Alta Leventina: Prato e Quinto vogliono unirsi

Nei prossimi giorni sarà inviata una lettera al Consiglio di Stato per avviare la procedura di aggregazione. Airolo, Bedretto e Dalpe hanno rifiutato
Ticino
3 ore

In piazza contro l’aumento delle spese militari

Il comitato di solidarietà Ucraina Ticino è contrario all’aumento del bilancio per la difesa e alla politica di avvicinamento alla Nato
Bellinzonese
3 ore

‘Carnevaa iunaited’: a Lumino Gabry Ponte e Davide Van de Sfroos

La festa estiva organizzata da Rabadan Bellinzona, Lingera Roveredo (Gr), Or Penagin Tesserete e Stranociada Locarno avrà luogo il 24, 25 e 26 giugno
Grigioni
3 ore

Ferite per un giovane motociclista a Lostallo

Incidente della circolazione per un 21enne allievo conducente ieri pomeriggio sulla H13 che da Bellinzona porta a San Bernardino
Locarnese
4 ore

Il Cantiere della gioventù: riviverlo 51 anni dopo

Locarno, domenica ai Giardini Rusca l’evento dedicato al primo centro autogestito del Ticino, promosso in Città nel ’71
Locarnese
4 ore

A Magadino il concerto ‘Bollenti spiriti’

L’Orchestra da camera di Lugano e Michele Fedrigotti propongono capolavori giovanili di due celebri musicisti
Locarnese
4 ore

Locarno, due nuovi membri nel Cda della Raiffeisen

L’assemblea generale degli oltre 1’500 soci approva (per corrispondenza) nomine e conti
Locarnese
6 ore

Pretorio di Locarno, scelto il progetto di ristrutturazione

Il via ai lavori, che dureranno quasi tre anni, è previsto all’inizio del 2025. Investimento complessivo: 35 milioni di franchi
laR
 
13.10.2021 - 05:30
Aggiornamento : 11:42

Turismo Lago Maggiore e valli, il record degli ultimi 25 anni

Risultati eccezionali per la stagione 2021 che non è ancora finita. E già si scaldano i motori per l’anno venturo

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Basterebbe il numero dei pernottamenti alberghieri per dimostrare che il turismo nel Locarnese e valli quest’anno ha vissuto un “boom”: da inizio gennaio a fine agosto sono stati più di un milione e 100 mila. Neppure a mettere assieme le altre regioni del Ticino si arriva a tanto (Bellinzonese e Alto Ticino 136mila, Luganese 753mila, Mendrisiotto e Basso Ceresio 85mila: totale 974mila). Ovviamente non si tratta di una gara, ma il dato fatto registrare attorno al Verbano si presta sicuramente a un approfondimento. Anche perché rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (già di per sé positivo) il balzo avanti è stato di oltre l’80 per cento

Per Fabio Bonetti, direttore dell’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli (Otlmv), il risultato è il migliore degli ultimi 25 anni: «In queste settimane, con le vacanze d’autunno nella Svizzera interna, la presenza di turisti è ancora alta. Con la pandemia di Covid-19 gli svizzeri, soprattutto i germanofoni, hanno riscoperto il Ticino per le loro vacanze principali; optare per le mete all’estero era più complicato».

Eppure qualche ostacolo si è presentato. Sono arcinoti i problemi, ormai endemici, del traffico che, con l’afflusso massiccio di ospiti, non fa che aumentare. E, come un serpente che si morde la coda, gli ingorghi penalizzano il turismo. Inoltre, il mese di luglio è stato piovoso e sono mancati i grandi eventi (Festival del film a parte). «I turisti, anche con la meteo inclemente, sono rimasti; pochissimi quelli che hanno disdetto l’albergo per questo motivo. Hanno trovato sul territorio ticinese attività da svolgere sotto la pioggia, come visite a musei e monumenti in tutto il cantone favoriti da collegamenti rapidi e dal Ticino ticket, come pure attrazioni e offerte di svago. Senza dimenticare lo shopping sotto i portici di Locarno», prosegue l’intervistato, che poi pone l’accento sull’effetto positivo della nuova galleria ferroviaria del Gottardo. Il treno è stata una scelta per molti, anche per evitare le code sull’autostrada (pure quelle endemiche).

L’anno prossimo? «Ci stiamo lavorando. Le prospettive sono buone e probabilmente torneremo a risultati simili a quelli del 2019, con i nostri ospiti abituali che, seppur potrebbero scegliere altre mete per le vacanze principali, verranno nel Locarnese per periodi di vacanza più brevi, 4 o 5 volte all’anno. In ogni caso, a livello nazionale si prevede che il turismo degli svizzeri in Patria proseguirà. Mentre il mercato germanico si sta riprendendo e questo continua a far ben sperare per il Locarnese e le sue valli».

Torneranno le grandi manifestazioni? «È previsto lo svolgimento di tutti i grandi eventi: Camelie Locarno, New Orleans Ascona, Vallemaggia Magic Blues, Moon& Stars, Festival del film e via dicendo. Con qualche novità che è in fase di preparazione. Siamo ottimisti: i primi segnali su come andrà la prossima stagione li vedremo a primavera».

La piazza di Ascona punta sulle animazioni per creare la giusta atmosfera

Nel Locarnese, una delle località che più ha brillato è Ascona. Il municipale Stefano Steiger, capo del dicastero turismo, nel corso di una recente seduta di Consiglio comunale ha mostrato su uno schermo gigante un video che ripercorre l’ultima estate sul lungolago del borgo: «Negli ultimi due anni, contrassegnati dalla pandemia, la nostra regione è diventato il centro turistico dell’intera Svizzera, con percentuali di occupazione da primato. Ma non dobbiamo addormentarci sugli allori. Non diamo nulla per acquisito».

Allo stesso Steiger abbiamo chiesto quali sono i progetti per l’anno venturo: «La nostra destinazione deve continuare a lavorare. In accordo con l’Otlmv dovremo far sì che chi è venuto ad Ascona abbia raccolto l’impressione di una località in cui si trovano animazioni di qualità ed eventi capaci di creare un’atmosfera di allegria ed eleganza».

Sul lungolago, le autorità del Borgo con le categorie interessate avevano portato avanti nel 2020 il progetto – oggi realtà – di ampliamento delle terrazze di bar e ristoranti. Le perplessità sull’incompatibilità tra tavolini e grandi manifestazioni sono state in gran parte fugate: «Ci sono cambiamenti per Jazz Ascona, che ha dovuto, e dovrà, adattarsi: ma ne è nato un concetto interessante. L’anno prossimo l’evento occuperà anche spazi nel nucleo storico, oltre alla piazza. Bisognerà invece rinunciare allo spettacolo pirotecnico del primo d’agosto, che verrà sostituito dalle fontane danzanti. Dal prossimo anno queste verranno integrate con un show di laser e anche da un video mapping. Mentre per gli “Artisti di strada” saranno adottate nuove soluzioni».

Per la stagione che si sta concludendo, sul lungolago sono state proposte animazioni a ogni weekend. Alcune, come i concerti sui balconi, ideate con una buona dose di originalità. «Siamo riusciti a creare un ambiente particolare, apprezzato dai visitatori. Per noi era importante riuscire a conquistare i giovani e, in generale, i turisti che hanno scoperto Ascona per la prima volta». Tra le novità per il 2022, oltre alla prima edizione del Jazz dopo il gemellaggio tra il Borgo e New Orleans, anche i musical dalle finestre degli edifici affacciati sul lungolago. «Inoltre è in corso un collaborazione con la scuola di Paolo Meneguzzi, che ci metterà a disposizione artisti già pronti a esibirsi in spettacoli di qualità». Insomma, per l’anno venturo il Locarnese e Ascona si annunciano come mete privilegiate per le vacanze, con la speranza di ripetere l’exploit dell’estate 2021.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lago maggiore locarnese record pernottamenti turismo
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved