losone-la-beneficenza-passa-anche-per-i-condomini-d-insetti
Una serie di casette per insetti Bee's Home
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
5 ore

Deceduto il 19enne vittima di un incidente stradale a Maggia

Si trovava a bordo di una moto con un altro ragazzo quando si è scontrato con un’auto guidata da una 21enne
Mendrisiotto
18 ore

A Muggio ci si prepara per le Feste di San Lorenzo

Dal 12 al 14 agosto ci si ritroverà di nuovo per uno degli appuntamenti tradizionali del villaggio
Luganese
20 ore

Lugano, meno barche, più verde

Mozione interpartitica che propone a Città e cittadini il ridisegno del parchetto Lanchetta in via Castagnola, una ’zona molto pregiata del comune’
Bellinzonese
21 ore

Festa in piazza a Sobrio

Appuntamento per sabato 2 luglio. Durante l’evento si esibirà la nota fisarmonicista e cantante Sabrina Salvestrin
Bellinzonese
21 ore

Caffè letterario open air a Bellinzona

Appuntamento per mercoledì 29 giugno alle 20 al Camping Bellinzona
Grigioni
21 ore

Gara podistica e camminata popolare a Rossa

Appuntamento per domenica tre luglio sul meraviglioso fondovalle della Val Calanca
Bellinzonese
21 ore

Inaugurato Il Larice a Leontica

Il punto d’incontro ha come obiettivo quello di mantenere e possibilmente sviluppare il contesto socio-economico e culturale del paese
Gallery
Mendrisiotto
22 ore

Vacallo, il torneo Streetball gialloverde è stato un successo

Sport, festa e solidarietà alla manifestazione di giugno della Sav. Il ricavato è andato a favore del movimento giovanile
Luganese
22 ore

Rombano le Harley e le strade sono tutte (o quasi) loro

Da giovedì 30 giugno a domenica 3 luglio Lugano sarà letteralmente invasa dalle mitiche due-ruote. Evento che comporterà qualche cambiamento viario.
Luganese
22 ore

Incontro con Fabiano Alborghetti e il suo ‘Corpuscoli di Krause’

Nell’ambito del progetto Chilometro zero alla Biblioteca cantonale di Lugano incontro venerdì 1° luglio
Mendrisiotto
22 ore

Tiro obbligatorio alla Rovagina a Morbio Superiore

Appuntamento il 6 luglio prossimo per i tiratori con la pistola a 25 metri e il fucile a 300 metri
Luganese
22 ore

Presidio di protesta per la Conferenza sull’Ucraina

Per una ricostruzione democratica, indipendente, pluralista e sociale! È lo slogan scelto dal Movimento per il socialismo.
Luganese
22 ore

Zest e Lfg Holding danno vita a un gruppo da 2,5 miliardi

Le due società metteranno le proprie attività di asset management al servizio della clientela privata e istituzionale
Luganese
22 ore

La Funicolare Monte Brè aggiunge corse serali e offerta

Per tutto luglio e agosto, nelle serate di venerdì e sabato, si potrà usufruirne sino alle 23. Fra le novità anche nuovi itinerari.
laR
 
12.07.2021 - 05:30
Aggiornamento: 12:40

Losone, la beneficenza passa anche per i condomini d’insetti

Bee's Home è promossa da due losonesi che fabbricano casette che poi vendono per devolvere i soldi ad associazioni di volontariato

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Come matti. Ecco come stanno lavorando. In poco più di due mesi Francesca e Marco hanno ricevuto 90 richieste per altrettante casette per insetti, raccogliendo finora più di 2’500 franchi che devolveranno in beneficenza. L’iniziativa Bee’s Home è nata per caso, partendo dal desiderio di piazzare un albergo per insetti a casa loro, a Losone. «Quando però abbiamo visto che quelle in vendita sono prodotte in Cina, con legno dell’Alaska... insomma, come si dice, ci sono cadute le calzette», racconta Francesca Flammini.

La coppia ha così deciso di costruirne una con materiali naturali e di recupero, a chilometro zero. Poi la faccenda ha preso piede e, da aprile di quest’anno, la gran parte del loro tempo libero lo impegnano a tagliare, riempire, colorare e dare una mano di copale alle costruzioni. In un primo tempo, Francesco e Marco hanno fatto girare la voce fra gli amici, che subito hanno risposto commissionando una decina di manufatti. La voce poi si è sparsa in fretta – grazie anche alla pagina Facebook ‘Bee's Home’ – e le richieste sono aumentate quotidianamente.

Fan bene alla natura e al volontariato

«Non avendo alcuno scopo di guadagno, abbiamo deciso di devolvere il ricavato ad associazioni losonesi che fanno volontariato in Africa (Togo, Kenya ed Etiopia) e una parte andrà a Bali. Abbiamo scelto associazioni in cui operano volontari che conosciamo personalmente». La ragione è molto semplice: «Desideriamo che il denaro sia completamente usato sul territorio di destinazione», sottolinea la nostra interlocutrice.

Lo scopo dell’iniziativa è quindi doppio. Da una parte, si sostengono progetti di volontariato nel mondo; dall’altra, le casette per insetti aiutano nel loro piccolo la natura, la biodiversità e la lotta contro parassiti e zanzare.

Questi condomini in miniatura si sono diffusi in Europa già negli anni Novanta (in particolare in Inghilterra), quando si iniziava a sentir parlare della biodiversità in pericolo a causa dell’influsso dell’uomo sull’ambiente. Una delle conseguenze del deterioramento della natura è la scomparsa degli habitat per molte specie di insetti, con un impoverimento generale dell’ambiente.

La catena di produzione

Bambù, pigne di vario tipo, paglia, pezzi di legno, corteccia, trucioli, turaccioli, mattoni, cassette per il vino, rete da pollaio... sono alcuni dei materiali che servono a dare forma e contenuto alle casette per insetti, quelli “buoni” e spesso vulnerabili contro parassiti e zanzare, secondo la logica della lotta biologica integrata. Offrendo casa e rifugio – nel proprio giardino, sul balcone, nell’orto – ad api, farfalle, coccinelle, bombi; oltre a incentivare l’impollinazione, si combattono gli insetti “cattivi”, evitando di usare insetticidi chimici.

La catena di produzione è piuttosto impegnativa e «parte dalla ricerca del materiale, poi c’è la fase di assemblaggio e infine la rifinitura. Per una casetta impieghiamo in media un’ora e mezza di lavoro». Piccole e grandi, le tipologie sono diverse e hanno specificità a seconda degli insetti che si vogliono attirare: «Materiali e particolari forme chiamano insetti diversi, perché ciascun elemento ricrea habitat diversi adatti a differenti specie», chiarisce l’interlocutrice. 

«L’idea era realizzare le casette al minor costo possibile – dice Francesca –, affinché i cosiddetti costi di produzione non rosicchiassero soldi da devolvere in beneficenza. Costi che abbiamo azzerato». I prezzi delle costruzioni, elenca, variano a seconda delle dimensioni, si parte da 30 fino ad 80 franchi. Torniamo al reperimento dei materiali: alcuni sono stati raccolti durante gite nel bosco (una gran mano la danno i nipotini di Francesca) e altri sono stati dati da persone che credono nell’iniziativa e hanno voluto dare una mano: «Come le canne di bambù o le cassette per il vino. Spesso capita di trovarle fuori dalla porta e non sappiamo nemmeno chi ringraziare. Devo dire che abbiamo riscontrato una grande collaborazione».

Dalla Svizzera al Portogallo

Losone, Arcegno, Lodano, Avegno, Ronco sopra Ascona, Gordola, Quartino, Capolago, Claro. E ancora, Berna e Walensee (nel Canton San Gallo). Da Losone, le casette Bee's Home hanno superato dapprima i confini regionali, poi cantonali e infine nazionali, arrivando in Abruzzo, Spagna e prossimamente in Portogallo. Per alcune settimane la fabbricazione è sospesa per ferie, ma i promotori non sembrano volersi fermare e non mancano neppure di aggiornare la pagina Facebook con le notizie sull'iniziativa e il lavoro al loro rientro.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bee beneficenza casette insetti volontariato
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved