bosco-gurin-la-slittovia-e-finalmente-pronta
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
2 ore

Riaperta la strada tra Castagnola e la dogana di Gandria

I lavori di sgombero hanno permesso una riapertura della stessa prima del previsto
Ticino
4 ore

Scomparso da Balerna, si cerca il giovane Sissaui Haylem

Il 15enne è stato visto l'ultima volta in data 22 luglio al centro richiedenti l'asilo Pasture
Luganese
5 ore

Oltre la pandemia, la Cina guarda a Lugano e alla Svizzera

Ricevuto a Palazzo Civico Wang Shihting, ambasciatore della Repubblica popolare cinese, accompagnato dalla consigliera della sezione educazione
Mendrisiotto
5 ore

Un'altra serata di cinema al lido di Riva San Vitale

Lunedì verrà proiettato a partire dalle 21:15 il film ‘Raya e l'ultimo drago’. L'entrata è offerta dal Comune.
Mendrisiotto
5 ore

Crisi climatica, il Plr di Chiasso: ‘Il Comune cosa fa?’

I consiglieri comunali interrogano l'esecutivo sulla politica ambientale, con particolare accento sui veicoli elettrici
Locarnese
6 ore

La faggete di Lodano patrimonio mondiale dell'Unesco

La notizia diffusa via Twitter dalla stessa Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura
Luganese
7 ore

Frana a Gandria, servizio via lago straordinario gratuito

Il servizio di navigazione, attivato in seguito all'interruzione del collegamento stradale fra Gandria e il confine, sarà attivo fino alla mattinata di domani
Bellinzonese
7 ore

Primo veicolo elettrico per il Comune di Arbedo-Castione

In dotazione al settore della Logistica, il furgone rappresenta formalmente il primo passo per la sostituzione graduale del parco veicoli comunale 
Locarnese
7 ore

Studenti Dimitri, a Orselina rinvio di una settimana

Lo spettacolo al Parco, previsto questa sera, è stato posticipato a mercoledì prossimo, 4 agosto, sempre a partire dalle 21
Ticino
7 ore

È un'acqua che fa paura: 418 eventi nelle 36 ore

Caduta dal cielo, esondata da fiumi o laghi, ha portato con sé frane, smottamenti, allagamenti soprattutto nel Luganese e a Gudo
Mendrisiotto
8 ore

Tagli alla Burberry, ridotto il numero di licenziamenti

Sindacati e azienda hanno trovato un accordo su un piano sociale e sulle misure di accompagnamento per i dipendenti toccati
Locarnese
23.06.2021 - 16:120
Aggiornamento : 17:18

Bosco Gurin, la slittovia è finalmente pronta

Completato il collaudo dell'alpin bob della località turistica, inaugurazione il weekend del 3-4 luglio. Costi lievitati, sicurezza aggiornata ai nuovi standard

Slittovia di Bosco Gurin, l'attesa è finita! Nel fine settimana del 3-4 luglio, i primi intrepidi potranno lanciarsi lungo la rotaia- serpentone e godersi qualche minuto di divertimento a bordo degli speciali bob. Se per il taglio del nastro ufficiale occorrerà attendere il mese di settembre, rende noto il proprietario degli impianti di risalita della destinazione walser, Giovanni Frapolli, per famiglie e turisti questa attrattiva outdoor sarà invece già agibile dal mese prossimo e per tutta l'estate. Dal Ristorante Rossboda, raggiungibile comodamente con la seggiovia o a piedi, si sfreccia attraverso i prati panoramici su un percorso di diverse centinaia di metri a curve, dossi e paraboliche. Lo si può affrontare a tutto gas e farsi sballottare dai repentini cambi o tranquillamente (i sistemi di frenata automatica assicurano la perfetta aderenza). Al termine del tracciato, l'impianto ti riporta automaticamente e comodamente al punto di partenza. «Dopo il collaudo, in questi giorni ci concentreremo sulla formazione del personale. Dopodiché dovremo posare una recinzione attorno al tracciato per impedire che del bestiame entri nel circuito. Poi, finalmente, saremo pronti» – commenta – «Mi auguro che questo investimento porti i risultati sperati. L'interesse suppongo ci sia. Solo il tempo potrà dirlo. Una prima valutazione potremo farla a fine estate. Ma ricordo che questa è una slittovia pensata e aperta sulle 4 stagioni (quindi anche in presenza di neve), unica in Ticino. Per il sottoscritto, dopo tutte le polemiche che hanno accompagnato questo cantiere, è una bella soddisfazione vederlo ultimato. Mi spiace se a qualcuno, ora, farà venire il mal di pancia...».

Il ritardo: non tutti i mali vengono per nuocere

Quel non meglio precisato “qualcuno” si riferisce a coloro che, in questi ultimi anni, non hanno lesinato critiche all'indirizzo degli investimenti del responsabile della Centri Montani: «Ammetto che è stata una gestazione tribolata. Abbiamo accumulato parecchio ritardo a causa del covid e i costi sono saliti vertiginosamente. Siamo passati dall'1,7 milioni a preventivo ai 2,3 milioni di franchi circa. Tuttavia vediamoci anche l'aspetto positivo: in questi ultimi anni a livello di sicurezza dell'impiantistica sono stati apportati molteplici correttivi proprio per accrescerla. Si sono adattate le norme a quelle che sono le severe disposizioni europee in materia. Questo ci ha permesso di apportare le necessarie modifiche e di dotare la slittovia di tecnologie di ultima generazione. Un aspetto, quello della sicurezza, sicuramente da non trascurare».
Bassa e poco impattante, la pista dell'alpin bob di Bosco Gurin risponde al bisogno di servizi integrati che sviluppino più tipi di turismo. «Quando ci sono idee e progettazioni valide, occorre osare e trovare le risorse – osserva l'ingegnere bellinzonese – Saluto perciò con piacere la notizia di un progetto di zipline nelle vicine Centovalli. Anche loro avranno da metterci tanto impegno per superare tavoli di permessi e progetti, a volte un po' scoraggianti. Simili impianti avranno ricadute positive sull'intera economia della montagna. Sono nuovi elementi dell’offerta turistica che potranno essere apprezzati da tutti, adulti e bambini, residenti e ospiti». E a una zipline si punta, come noto, da qualche tempo, anche nella località della Rovana. Prima che la nota assemblea patriziale di aprile scombussolasse i piani del suo promotore: «Abbiamo la licenza, a settembre inizieremo i lavori» - conclude telegraficamente. Tanto per essere chiari: lui non molla.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved