13.04.2021 - 14:51
Aggiornamento: 17:52

Gambarogno, ritirata la tassa sui lampioni

Il Municipio fa marcia indietro sul controverso balzello. Ma il tema resta aperto

gambarogno-ritirata-la-tassa-sui-lampioni
Chi paga la fattura? (archivio Ti-Press)

Passo indietro per la tassa sui lampioni in Gambarogno. Nella seduta di Consiglio comunale di lunedì, il Municipio ha ritirato la proposta e quindi il “Regolamento sul finanziamento dell'illuminazione pubblica stradale, con trasferimento dei costi all'utenza tramite un'imposta speciale” torna ai box. «Ho spiegato al legislativo che si trattava di un adeguamento del regolamento precedente, per renderlo conforme alle disposizioni del Tribunale federale – afferma il sindaco Tiziano Ponti –. Non è quindi del tutto corretto definirla una nuova tassa. In ogni caso, prima di poterla incassare bisogna approvarla nell'ambito di un preventivo del Comune e il prossimo sarà quello per il 2022. Il Municipio, infine, non ha ritenuto che fosse il momento giusto per intavolare questa discussione, che viene quindi posticipata».

Da segnalare che lunedì sera il Consiglio comunale – seguendo le indicazioni del Municipio – ha bocciato la mozione di Sergio Baggio (Plr) e cofirmatari che proponeva l'introduzione di una videosorveglianza sul territorio comunale.

Leggi anche:

La nuova tassa sui lampioni non piace

Gambarogno, la videosorveglianza non è gradita

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved