Langnau
3
Losanna
1
2. tempo
(2-0 : 1-1)
Ginevra
0
Berna
1
2. tempo
(0-1 : 0-0)
Zurigo
0
Lakers
2
2. tempo
(0-2 : 0-0)
Davos
0
Friborgo
1
pausa
(0-0 : 0-1)
Langnau
LNA
3 - 1
2. tempo
2-0
1-1
Losanna
2-0
1-1
1-0 DIDOMENICO
1'
 
 
2-0 DOSTOINOV
12'
 
 
 
 
26'
2-1 EMMERTON
3-1
38'
 
 
1' 1-0 DIDOMENICO
12' 2-0 DOSTOINOV
EMMERTON 2-1 26'
38' 3-1
LAUSANNE HC leads series 3-2.
Ultimo aggiornamento: 21.03.2019 21:18
Ginevra
LNA
0 - 1
2. tempo
0-1
0-0
Berna
0-1
0-0
 
 
6'
0-1 ALMQUIST
ALMQUIST 0-1 6'
SC BERN leads series 3-2.
Ultimo aggiornamento: 21.03.2019 21:18
Zurigo
LNA
0 - 2
2. tempo
0-2
0-0
Lakers
0-2
0-0
 
 
6'
0-1 NESS
 
 
17'
0-2 CLARK
NESS 0-1 6'
CLARK 0-2 17'
Ultimo aggiornamento: 21.03.2019 21:18
Davos
LNA
0 - 1
pausa
0-0
0-1
Friborgo
0-0
0-1
 
 
37'
0-1 MICFLIKIER
MICFLIKIER 0-1 37'
Ultimo aggiornamento: 21.03.2019 21:18
Ti-Press
Locarnese
14.03.2019 - 20:230

Laghi 'regionalizzati'

Ma per Lario, Maggiore e Garda dovranno essere coinvolti enti pubblici e realtà locali che si occupano della gestione delle risorse

Se ne parla da oltre vent’anni, nella convinzione che regionalizzando la navigazione su tre grandi laghi lombardi, il servizio migliorerebbe. E in questa ottica oggi in Regione Lombardia (dovranno essere coinvolti anche Piemonte e Veneto) è stato fatto un primo passo in avanti, dopo che all’unanimità la  Commissione trasporti del consiglio regionale ha approvato la risoluzione sulla navigazione dei laghi lombardi, che contiene la richiesta di sollecito al governo affinché si dia piena e rapida attuazione alla regionalizzazione del servizio, ma anche al Ministero dei trasporti in modo tale che predisponga il piano di risanamento tecnico-economico con il Ministero del tesoro. Approvato  anche un emendamento del Gruppo regionale del Pd che aggiunge agli impegni un punto preciso: «Una volta ottenuta la regionalizzazione della gestione, la Regione Lombardia deve coinvolgere gli enti locali e gli altri enti pubblici che si occupano della gestione delle risorse lacuali. Altrimenti, il rischio è che si centralizzi nuovamente, seppure a livello lombardo, il servizio, incorrendo nei problemi che abbiamo avuto finora», sostengono Angelo Orsenigo e Raffaele Straniero, consiglieri dem. La risoluzione nasce dalla mozione presentata dal Pd lo scorso mese di luglio. La risoluzione, approvata dall’assemblea regionale lombarda, prende lo spunto da  un decreto legislativo del 1997 che prevedeva che la gestione governativa per la navigazione nei laghi di Como, Maggiore e di Garda doveva essere trasferita alle regioni territorialmente competenti e alla Provincia autonoma di Trento entro il 1 gennaio 2000. Nel Programma regionale di sviluppo si indicava come obiettivo della Regione proprio la gestione esclusiva del servizio di navigazione laghi, con l’obiettivo di una maggiore efficienza. Insomma, il tempo è largamente scaduto. Con il passo compiuto a Milano lo striscione del traguardo sembra essere a portata di mano. Nella risoluzione si fa riferimento alla collaborazione  dei consorzi di navigazioni ticinesi del Verbano e del Ceresio.

Potrebbe interessarti anche
Tags
laghi
gestione
risoluzione
servizio
navigazione
enti
maggiore
navigazione laghi
© Regiopress, All rights reserved