Le proposte per il futuro
Locarnese
01.02.2019 - 15:020
Aggiornamento 16:38

Ex macello-ex gas, Locarno traccia la via

Scelto il gruppo di progettazione per i 40mila metri quadrati: 'eco-quartiere' con casa anziani, abitazioni, hotel e un polo della meccatronica

È disegnata la via futura del comparto ex-gas ed ex-macello (40mila metri quadrati) a Locarno. Al termine del mandato di studio in parallelo per la realizzazione di un quartiere eco-sostenibile – con integrato un polo della meccatronica – è stata scelta all’unanimità da un collegio di esperti la proposta del gruppo composto da Inches Geleta Architetti Sagl di Locarno, Land Suisse Sagl di Lugano, Urbass fgm di Manno e lo Studio d’ingegneria Francesco Allievi di Ascona. “Il progetto mostra apprezzabili qualità non solo da un punto di vista urbanistico, ma anche nell’offerta della proposta abitativa, con soluzioni di medie dimensioni e la presenza di spazi intimi e comunitari diversificati – indica il Municipio in una nota stampa –. Un paesaggio verde diffuso che integra in maniera armoniosa gli spazi residenziali, la casa per anziani, gli spazi multiuso e i servizi, proponendo soluzioni equilibrate, ma al contempo variegate grazie all’inserimento di elementi distintivi e identitari quali lo stabile ex-macello e una torre alberghiera”. Il Municipio ha condiviso il rapporto del collegio di esperti e segnala che nel corso di questo mese sarà organizzata l’esposizione pubblica dei progetti presentati. Il vicesindaco (presidente del collegio di esperti) Paolo Caroni si dice soddisfatto: “Il concorso è stato ricco di spunti e soluzioni, con proposte di qualità. La soluzione scelta permetterà di valorizzare un comparto importante per Locarno e il Locarnese”.
Ora i Servizi tecnici della Città e il gruppo di progettazione scelto lavoreranno all’allestimento della modifica pianificatoria necessaria a consolidare e concretizzare le proposte urbanistiche.

Tags
locarno
via
collegio
soluzioni
collegio esperti
spazi
esperti
© Regiopress, All rights reserved