28.08.2022 - 20:04
Aggiornamento: 22:17

Il Centro di Bellinzona nelle mani di Davide Pedrioli

Il consigliere comunale nuovo presidente dopo la rinuncia a proseguire di Sara Gianoni Pedroni. Obiettivo: cambio generazionale

il-centro-di-bellinzona-nelle-mani-di-davide-pedrioli
Ti-Press

Il gordunese Davide Pedrioli è il nuovo presidente della sezione bellizonese de ‘il Centro’. Lo ha nominato per acclamazione l’assemblea, riunitasi giovedì scorso, accogliendo la proposta fatta all’unanimità dal comitato di quello che fino a poche settimane fa si chiamava Ppd. Pedrioli riceve le redini da Sara Gianoni Pedroni che ha lasciato la presidenza dopo cinque anni e che aveva annunciato la propria decisione il 12 giugno in occasione dell’ultima assemblea quando lo stesso Pedrioli era stato designato vicepresidente e indicato come il suo quasi certo successore. Il 65enne, già primo cittadino del Legislativo turrito nell’anno 2019/20, è consigliere comunale sin dall’aggregazione e in passato era stato municipale a Gorduno. A livello professionale, prima di approdare a Lugano Airport di cui è il direttore dal gennaio 2021, l’ingegnere di formazione era stato delegato cantonale per l’aviazione civile e direttore dell’aeroporto di Magadino, oltre che pianificatore al Dipartimento del territorio.

Il Centro conta oggi un municipale (Giorgio Soldini) e dieci consiglieri comunali (due in meno della precedente legislatura). Nel suo discorso d’insediamento Pedrioli ha spiegato che in vista delle elezioni cantonali e federali del 2023, e di quelle comunali del 2024, intende gettare le basi per un ricambio generazionale all’interno della sezione. L’assemblea ha quindi ringraziato Sara Gianoni Pedroni per aver saputo dare una solida organizzazione della nuova sezione dopo l’aggregazione. Con la sessantina di aderenti erano presenti il
presidente cantonale Fiorenzo Dadò e il capogruppo in Gran Consiglio Maurizio Agustoni.

Leggi anche:

Bellinzona: Sara Gianoni lascerà la presidenza della sezione Ppd

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved