bellinzona-prime-misure-per-la-riorganizzazione-della-scuola
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
9 ore

Fotovoltaico e aziende, giovedì 25 terzo e ultimo incontro

Promosso dal Dipartimento del territorio in collaborazione con la Cc-Ti, si terrà a S.Antonino nella Sala Multiuso
Luganese
9 ore

‘Devo allenarmi per l’uni ma... che fatica trovare spazi’

Prepararsi per l’ammissione alla facoltà di sport, tra vincoli comunali e cantonali e difficoltà a trovare una palestra: la testimonianza e le repliche
Ticino
10 ore

Pedibus, tra sicurezza ed ecologia

A oggi in Ticino oltre 1’300 bambini usufruiscono dei percorsi ufficiali, all’insegna di una mobilità sostenibile e più green
Mendrisiotto
10 ore

‘Fughe’ di cloro in piscina, chiudono tre vasche su quattro

Soluzione di compromesso di Chiasso davanti alla richiesta di Vacallo di archiviare la stagione balneare. Obiettivo comune, tutelare la falda idrica
Luganese
10 ore

‘Ha sede legale a Lugano’ lo Stato Antartico di San Giorgio

Lo studio di via Pioda valuta provvedimenti a tutela della propria immagine dopo essere stato tirato in ballo da persone finite sotto inchiesta in Italia
Mendrisiotto
10 ore

Operatore di prossimità, a Mendrisio c’è il bando

La Città cerca una figura a metà tempo a partire dal gennaio prossimo. L’assunzione segue la decisione di staccarsi dal Servizio regionale
Bellinzonese
10 ore

Lumino: contro pericoli naturali e roghi si punta pure sul bosco

Chiesti al Cc 50mila franchi per elaborare un piano di gestione del territorio forestale e prevedere strutture idonee per contrastare gli incendi
Ticino
11 ore

Estate: in bilico fra santi e falsi dei... e controlli radar

Come ogni venerdì la Polizia cantonale comunica le località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 22 al 28 agosto
24.06.2022 - 17:19
Aggiornamento: 17:46

Bellinzona, prime misure per la riorganizzazione della scuola

La nomina di 3 vicedirettori e la prevista figura di un responsabile generale segue l’obiettivo di sgravare i direttori d’area dalla parte amministrativa

Nell’ambito della riorganizzazione scolastica comunale avviata negli scorsi mesi, il Municipio di Bellinzona ha nominato una nuova direttrice di zona e tre vicedirettori. Jasmin Shkodra, già docente di scuole elementari all’Istituto scolastico di Bellinzona, a partire dal prossimo anno scolastico sarà la nuova direttrice della zona verde (Giubiasco Palasio e Pianezzo), in sostituzione dell’attuale direttore Alessandro Zanetti il quale dal prossimo autunno insegnerà al Dipartimento formazione e apprendimento Supsi di Locarno. Nominati, laddove non ancora presenti, anche tre vicedirettori di zona: Maris Biaggi per la zona verde, Elena Leonardi per la zona rossa (Claro, Gnosca, Gorduno e Preonzo) e Gabriele Balog per la zona viola (Monte Carasso, Sementina e Gudo). Al momento l’unica zona che non dispone ancora di un vicedirettore è quella blu (Camorino, Giubiasco Stazione, Giubiasco Tiglio), ma l’intento del Municipio è di procedere alla nomina nel corso del prossimo anno.

Le sei zone saranno mantenute

Le nomine annunciate oggi seguono la decisione del gruppo di lavoro di mantenere la suddivisione della scuola comunale in sei zone geografiche. Rappresentano un primo passo verso la riorganizzazione su cu si sta chinando il gruppo formato, oltre che dal municipale Renato Bison (capodicastero Educazione, cultura, giovani e famiglie), anche dal segretario comunale Philippe Bernasconi, dalla responsabile del Servizio controllo interno e gestione qualità Sonia Grisetti-Bontognali, dal capo Ufficio amministrativo della scuola Simone Pedrioli e da due dei sei direttori di zona (Loredana Martini e Luca Mosca).

Non si tratterà tuttavia di una rivoluzione, ma di una riorganizzazione «dettata dalla volontà di aggiornare l’assetto amministrativo del settore scuole, rimasto invariato dall’aggregazione del 2017 siccome, così come per altri temi, inizialmente si è ritenuto corretto non sconvolgere la situazione dei vari quartieri», spiega alla ‘Regione’ il municipale Renato Bison. «L’obiettivo finale individuato dal gruppo di lavoro è la nomina di un direttore generale per tutte le sei zone. In questo modo, insieme al supporto dato dai vicedirettori previsti in tutte le zone, i direttori di zona saranno maggiormente sgravati dalle mansioni amministrative per potersi concentrare di più sulla parte didattica». Oggi infatti, come peraltro segnalato in una recente interrogazione del Ppd (Camilla Guidotti e Isotta Bertinelli), taluni direttori di zona sarebbero oberati da eccessive mansioni amministrative e burocratiche. Altre proposte e soluzioni sono al vaglio del gruppo di lavoro, che a breve sottoporrà un rapporto al Municipio.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona riorganizzazione scuola
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved