leventina-e-olivone-si-della-gestione-a-opere-per-13-5-milioni
Ti-Press
Importanti lavori alla stazione di Biasca
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
4 min

Una mostra fotografia e Daniele Dell’Agnola al Dazio Grande

Doppio appuntamento a Rodi-Fiesso sabato 20 agosto a partire dalle 15.30
Locarnese
55 min

Vergeletto, evento benefico alla pista

Sabato dalle 11 si presenta al pubblico l’Associazione Dsa Adhd. Maccheronata e giochi allietano la giornata
Grigioni
1 ora

Il ponte in pietra ‘Casott’ non verrà demolito

La strada artificiale con l’antica struttura ad arco è stata inserita fra gli oggetti di importanza nazionale e verrà ceduta al Comune di Rheinwald
Mendrisiotto
2 ore

Fiera di San Martino, è tempo di iscrizioni

Appuntamento a Mendrisio dal 10 al 13 novembre. Entro il 26 agosto vanno annunciate vendite, mescite, spacci e impianti per il divertimento
Grigioni
2 ore

Niente fuochi d’artificio neppure a Ferragosto a San Bernardino

Le pessime condizioni idriche e il divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto rimandano la ricorrenza all’anno prossimo
Mendrisiotto
2 ore

Cucina, musica e sport per le feste della Sav Vacallo

L’appuntamento si terrà all’ex asilo Riva e inizierà mercoledì 17 agosto con la proiezione di ‘Spider-Man’
Mendrisiotto
2 ore

Serata al chiar di luna alle scuole di Lattecaldo

L’evento, con entrata libera, si terrà venerdì 19 agosto nell’anfiteatro del centro scolastico
Grigioni
2 ore

A San Bernardino si danno i numeri a suon di musica

Domenica 14 agosto dalle 17 alle 19 verrà organizzata una tombola a ritmo delle melodie della fisarmonica, ricchi premi della regione in palio
Ticino
2 ore

Un successo i corsi estivi di italiano per allievi non italofoni

L’offerta straordinaria è stata attivata dal Decs in seguito al recente arrivo in Ticino di oltre 800 bambini in età scolastica soprattutto dall’Ucraina
07.06.2022 - 17:35

Leventina e Olivone: sì della Gestione a opere per 13,5 milioni

La commissione parlamentare ha firmato due rapporti: uno a favore di tre importanti progetti a Biasca, Bodio e Giornico e l’altro a sostegno del Polisport

Un totale di 10,7 milioni di franchi per la realizzazione di tre importanti opere nei comuni di Biasca, Bodio e Giornico e altri 2,8 milioni a sostegno del progetto di rilancio del Polisport di Olivone. La Commissione della gestione del Gran Consiglio oggi ha firmato – senza particolari osservazioni o critiche – due rapporti nei quali si raccomanda al parlamento cantonale di accogliere i crediti (per un totale di circa 13,5 milioni) a favore di queste opere previste in Bassa Leventina e in Valle di Blenio.

Nodo di interscambio, ciclopista e svincolo

Partiamo dal credito più importante: sei milioni di franchi (credito netto a carico del Cantone: 3,8 milioni) previsti per la riqualifica della stazione Ffs di Biasca e la sistemazione del nodo di interscambio. Al relativo messaggio licenziato lo scorso marzo dal Consiglio di Stato, recentemente è seguito quello del Municipio biaschese che chiede al Consiglio comunale di concedere 1,72 milioni quale partecipazione all’investimento complessivo (contribuiscono anche la Commissione regionale dei trasporti Tre Valli e le Ffs). Concretamente, l’obiettivo è quello di favorire l’interscambio tra i mezzi pubblici, oggi ritenuto non funzionale a causa della mancanza di spazi, ma pure di moderare il traffico sulla strada cantonale, incrementare la sicurezza dei passaggi pedonali, aumentare gli spazi destinati ai pedoni e ai ciclisti e predisporre un arredo architettonico funzionale alla riqualifica del tessuto urbano. Sempre nello stesso messaggio, si prevedono poi quasi 1,9 milioni per una nuova pista ciclabile lungo l’argine del fiume Ticino a Bodio e altri 2,8 milioni per un nuovo svincolo stradale a Giornico. Nel rapporto (che vede quali relatori Michele Guerra e Bixio Caprara) della Gestione si raccomanda quindi al Gran Consiglio, che si riunirà il prossimo 20 giugno, di approvare un investimento totale per queste opere di 10,7 milioni di franchi.

Rilancio del comparto del Polisport

Oltre a quest’ultimo messaggio governativo, il 20 giugno sarà probabilmente accolto anche quello (licenziato alla fine di aprile) nel quale si chiede di stanziare un sussidio massimo di circa 2,81 milioni a beneficio dell’ampliamento e della riqualifica del Polisport di Olivone, nell’ambito di un investimento totale di 6,88 milioni a carico del Comune di Blenio. Se dopo il sì della Gestione (relatore Michele Guerra) dovesse arrivare anche quello del parlamento cantonale, i lavori (che dovrebbero durare circa un anno) potrebbero iniziare nella primavera del 2023, ci aveva detto recentemente la sindaca Claudia Boschetti Straub. Concretamene, oltre al rinnovo della struttura, è anche prevista la realizzazione di un’area per il tempo libero, comprensiva di un campeggio, di una piscina e di attrezzature pubbliche diverse quali servizi di ristorazione, di svago per famiglie, per gli sportivi e i turisti.

Leggi anche:

Stazione di Biasca, passi avanti per il nodo di interscambio

Altro passo avanti per il nuovo Polisport di Olivone

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved