altro-passo-avanti-per-il-nuovo-quartiere-officine-di-bellinzona
Città di Bellinzona
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
4 ore

‘Un campeggio antimilitarista contro la conferenza a Lugano’

È quanto ha organizzato, da questa sera fino a lunedì, il Csoa Molino a Massagno al parco Ippocastano
Locarnese
6 ore

Polizia, Zanchi: ‘Niente campagna elettorale sugli agenti’

Locarno, il capodicastero sicurezza replica a Cotti: ‘Avevo informato tutti in municipio sui contenuti della conferenza stampa’.
Bellinzonese
7 ore

Gorduno-Galbisio, Santa Messa a San Carpoforo

Il Consiglio parrocchiale informa del cambiamento per la celebrazione di domenica 3 luglio delle 10.30
Mendrisiotto
8 ore

Riva San Vitale, una nuotata in compagnia

Il 10 luglio si terrà l’undicesima traversata popolare del golfo, organizzata in collaborazione con la Società di salvataggio Mendrisiotto
Mendrisiotto
8 ore

Chiasso, no usa e getta, tornano i bicchieri riutilizzabili

Il Municipio annuncia che manifestazioni come Nebiopoli e Festate avranno di nuovo, dopo la sperimentazione 2019, un’impronta più green
Luganese
8 ore

Lugano, nuove tecnologie e produzione industriale

A Lugano la 55esima edizione della Conferenza internazionale CIRP CMS sul tema ‘Leading manufacturing systems transformation’
Mendrisiotto
9 ore

Incontro ravvicinato tra i momò e il governo federale

In gita fuori porta, il Consiglio federale si è ritrovato a tu per tu con politici e popolazione. Incursione dei contrari a terza corsia A2 e area Tir
Ticino
9 ore

Passate le nubi nere della pandemia, Arcobaleno torna a crescere

Nell’anno del 25°, la Comunità tariffale del trasporto pubblico parte sotto i migliori auspici. ‘I prezzi sono convenienti’, ribadiscono più voci
Ticino
9 ore

‘Banca dati polizia: progetto affidato alla Confederazione’

Il governo risponde all’interrogazione di Galusero. Lui: ‘Sono deluso, l’assenza ancora oggi di un database nazionale fa il gioco della criminalità’
Mendrisiotto
9 ore

Processioni, d’ora in poi dossier descrittivi per i trasparenti

In risposta a un’interrogazione, la Città anticipa delle novità e garantisce che le opere danneggiate vengano subito valutate per il restauro
Grigioni
10 ore

Grono, chiusura notturna della H13 Strada Italiana

Da lunedì 18 luglio a mercoledì 20 luglio dalle 22 alle 5 la tratta rimarrà chiusa alla circolazione per i lavori alla chiesa San Bernardino
Mendrisiotto
10 ore

Mendrisio al lavoro per ridurre l’edificabilità

Sui Piani regolatori il Municipio intende giocare d’anticipo. Con l’obiettivo di tutelare i comparti sensibili
Ticino
10 ore

Insieme a luglio arrivano i radar

La polizia comunica in quali località verranno effettuati settimana prossima i controlli della velocità mobili e semi-stazionari.
Luganese
10 ore

Plan B Lugano, il governo: ‘Rischio ridotto di riciclaggio’

Rispondendo a un’interrogazione, il Consiglio di Stato smorza le preoccupazioni in virtù della natura locale delle transazioni in criptovalute
Mendrisiotto
10 ore

Occhi puntati su Simonetta Sommaruga. ‘Ne sono cosciente’

Dalle corsie A2 ad AlpTransit, la direttrice del Datec sa che le resistenze dei momò sono forti e le aspettative elevate
Ticino
10 ore

Galeazzi (Udc): ‘L’aliquota fiscale sarà adeguata dal 2023?’

Il deputato democentrista interroga il Consiglio di Stato: ‘Con la ‘progressione a freddo’ il contribuente si troverebbe a pagare meno imposte’
24.05.2022 - 18:13
Aggiornamento: 18:32

Altro passo avanti per il nuovo quartiere Officine di Bellinzona

La documentazione relativa alla variante di Piano regolatore sarà consultabile dal 30 maggio al 28 giugno al Dicastero territorio e mobilità di Sementina

Ulteriore passo avanti verso la realizzazione del nuovo quartiere Officine di Bellinzona. La documentazione relativa alla variante di Piano regolatore (Pr) del comparto ha infatti ricevuto il "preavviso favorevole" dal Dipartimento del territorio (Dt), ha indicato in una nota odierna il Municipio. La documentazione sarà consultabile dal 30 maggio al 28 giugno (30 giorni) al Dicastero territorio e mobilità a Sementina (via Al Ticino 6), previo appuntamento telefonico chiamando lo 058 203 15 00. I documenti saranno consultabili pure su www.bellinzona.ch/variantepr. Il Dt nel suo esame preliminare ha anche richiesto alcuni approfondimenti che l’esecutivo effettuerà prima di presentare la versione definitiva della variante di Pr al Consiglio comunale: il messaggio municipale dovrebbe quindi essere firmato "entro la fine dell’anno". In seguito dovrà esser accolto dal legislativo turrito e poi approvato dal Consiglio di Stato. Ricordiamo che i lavori per la riqualifica del comparto – che costituisce "uno dei fulcri del progetto di sviluppo della città" – non inizieranno prima del 2026, quando le attuali Officine Ffs dovrebbero essere trasferite a Castione. Stando al Municipio, si tratterà di "un nuovo quartiere improntato a moderni concetti di sostenibilità ambientale e a funzione polivalente" dove troveranno posto "contenuti residenziali ma anche e soprattutto centri di ricerca, istituti di formazione terziaria, attività di produzione collegata all’ambito scientifico e tecnologico e attività culturali".

Il progetto iniziale

Il dossier relativo alla variante di Pr del nuovo quartiere Officine – inoltrato lo scorso novembre al Dt – è stato allestito sulla base del progetto urbanistico ‘Porta del Ticino - Urban Living Lab’ (elaborato dal ‘Consorzio sa-partners agentur für städtebau und planung, studio TAMassociati e Franco Giorgetta architetto paesaggista’) che era stato scelto dal Collegio di esperti del concorso internazionale di mandato di studi in parallelo svolto nel corso del 2020. Progetto che, in generale, prevede di concentrare le nuove edificazioni ai lati (verso i binari e su viale Officina), lasciando un grande spazio libero centrale (l’Almenda) davanti alla cosiddetta ‘Cattedrale’ (edificio protetto) che verrà riconvertita in un centro, tra l’altro, per cultura ed eventi, quale fulcro della vitalità del nuovo quartiere.

Area 2’000 watt, più ricerca, sviluppo a tappe e ruscello

A seguito di un’esposizione pubblica e di un sondaggio questa visione urbanistica è poi stata affinata, portando alla variante di Pr ora in pubblicazione alcuni miglioramenti, riassunti in quattro punti. In primo luogo il nuovo quartiere diventerà una cosiddetta ‘Area 2’000 watt’. Sarà quindi messo l’accento sull’uso parsimonioso ed efficiente dell’energia e sulla sostenibilità ecologica, facendo diventare il comparto un ambiente di vita attrattivo con un’elevata qualità degli edifici (la cui progettazione sarà obbligatoriamente sottoposta a concorsi di architettura). Concretamente, "oltre all’efficienza energetica e all’utilizzo generalizzato di energie rinnovabili, si propenderà per una sostanziale riduzione del numero di posteggi rispetto a quanto solitamente prescritto dalle norme pianificatorie locali e cantonali, i quali dovranno essere sotterranei e tutti predisposti per la ricarica elettrica". In secondo luogo, "ci sarà maggiore apertura a contenuti non per forza abitativi anche sui sedimi che rimarranno di proprietà delle Ffs, dove – rispetto all’ipotesi iniziale, che prevedeva in particolare dei contenuti residenziali, alberghieri, amministrativi e commerciali – si sono aggiunti la formazione e, accanto alla ferrovia, la possibilità di creare ulteriori laboratori di ricerca oltre a quanto già previsto nello spazio riservato al polo tecnologico promosso dal Cantone, in cui troverà posto la sede ticinese del Parco svizzero dell’innovazione". Terzo: il comparto dovrà essere sviluppato a tappe: sempre per quanto concerne i lotti di proprietà delle Ffs, "l’edificazione dei nuovi edifici verrà vincolata al loro concreto utilizzo". In altre parole, si potranno costruire nuovi stabili, solo se quelli già realizzati "saranno stati riempiti in buona misura, in modo da assicurare la coerenza urbanistica e l’armonia del nuovo quartiere con lo sviluppo del resto della città". Infine, è anche previsto il "recupero dell’acqua piovana, che passerà pure dalla valorizzazione del riale che sarà riportato a cielo aperto all’interno dell’Almenda".

Meno posteggi e un rapporto d’impatto ambientale

Se da un lato questi miglioramenti sono dunque già previsti, dall’altro il Comune di Bellinzona farà ulteriori approfondimenti basati sulle indicazioni ricevute dal Dt che, in ogni caso, nel suo esame preliminare "si è espresso nell’insieme positivamente". Approfondimenti che dovranno essere svolti per passare alla variante definitiva di Pr da sottoporre al Consiglio comunale. Concretamente, il Cantone chiede di mostrare l’impatto che avrà questa variante sul Piano regolatore del Comune di Bellinzona e di ridurre ulteriormente il numero di posteggi privati. Suggerisce inoltre di lanciare un concorso di architettura per l’Almenda, così da apportare qualità al comparto, e di allestire un rapporto d’impatto ambientale "che conferirà robustezza metodologica e sicurezza procedurale agli atti".

Leggi anche:

Bellinzona: un mini Central Park nel nuovo Quartiere Officine

Sondaggio nuovo quartiere Officine, il 65% condivide il progetto

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona quartiere officine variante piano regolatore
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved