rave-party-nella-zona-protetta-della-val-camadra
Uno scatto fatto questa mattina in Val Camadra da un escursionista
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
2 min

Uno scippo e poche rapine, ma più sfratti e atti giudiziari

La sicurezza tiene nella Regione I di Polizia nel sud del Mendrisiotto. A mettere a dura prova i cittadini sono le difficoltà effetto della pandemia
Mendrisiotto
5 min

Mendrisio, 45 consiglieri comunali bastano

Il gruppo Lega-Udc rilancia, per la terza volta, la mozione che chiede di abbattere il numero di membri del legislativo e delle commissioni
Ticino
5 min

Capanne pronte ad accogliere gli escursionisti

L’offerta della Federazione alpinistica ticinese si è arricchita di altri ottanta posti letto
Ticino
41 min

Il turismo rallenta, ma l’estate sarà ottima

Difficilmente si replicherà la stagione dello scorso anno, ma le prospettive restano positive per gli operatori del settore
Gallery
Bellinzonese
1 ora

Serravalle, in scena ‘Visioni di una battaglia in corso’

Il 26, 27 e 28 di maggio il Teatro Tan di Biasca ritornerà ad animare la fortezza bleniese con la pièce di Remo Binosi
Mendrisiotto
2 ore

Ospitava uno spacciatore e si faceva pagare in coca: condannato

Un 50enne del Mendrisiotto condannato per complicità all’infrazione aggravata alla Legge sugli stupefacenti. Come ‘affitto’ riceveva la sostanza.
Luganese
2 ore

Atti sessuali con fanciulli, ‘ora devo dirlo a mio marito’

Un 55enne è stato condannato per aver avuto rapporti con un 14enne, parente acquisito. ‘Doveva essere una figura di fiducia, ma si è rivelato l’opposto’
Locarnese
2 ore

Gambarogno, le autorità ricevono i neo 18enni (nel fortino)

Una ventina i giovani che hanno partecipato al tradizionale incontro
Luganese
3 ore

A Lugano va in scena il festival delle due ruote

Bike Emotions raddoppia con gare e attività varie sull’arco di quattro giorni a fine mese. Tra le novità, una pedalata in e-bike.
Luganese
3 ore

Vezia, il Municipio incontra i 18enni

Cerimonia con i neo-maggiorenni del paese ai quali il sindaco ha presentato il progetto “Laboratorio di Villaggio”
laR
 
13.06.2021 - 14:18
Aggiornamento : 14.06.2021 - 00:07

Rave party nella zona protetta della Val Camadra

Alta Valle di Blenio: diversi escursionisti si sono imbattuti questa mattina nel gruppo di giovani reduci dalla nottata

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Quando il rave party sale in quota e invade una zona naturalistica sottoposta dalla Confederazione a protezione globale. È successo la scorsa notte nell’alta Valle di Blenio, lungo la Val Camadra che si snoda a nord di Ghirone e porta ai 2000 metri di Pian Geirett. Un rave che non ha attirato folle di giovani, ma che si è fatto decisamente notare e sentire questa mattina dai molti escursionisti saliti a piedi e in bicicletta per raggiungere la capanna Scaletta e la regione della Greina approfittando della giornata di bel tempo. Escursionisti imbattutisi in una ventina di veicoli con targhe italiane, ticinesi e confederate posteggiati sull’erba e in una cinquantina di giovani che stavano ascoltando musica a tutto volume, udibile a chilometri di distanza. Gruppo che ha poi abbandonato la zona spontaneamente tra le 10 e le 11 dopo una nottata di bagordi.

Accesso veicolare vietato. E poi, erano in grado di guidare?

La strada d’accesso asfaltata richiede un permesso speciale per il transito, in assenza del quale possono essere spiccate delle multe: nel caso specifico non risulta che siano stati richiesti o concessi dei lasciapassare. La Polizia cantonale, allertata da un passante che ha segnalato la presenza sia del rave party sia di una pianta caduta sul campo stradale che ostruiva l’accesso veicolare in basso, spiega alla ‘Regione’ di aver inviato sul posto un addetto alla manutenzione che ha ben presto liberato la carreggiata dal tronco; l’operaio ha poi segnalando verso le 10 alla centrale che il gruppo di giovani stava andandosene in quel momento. Sempre la polizia ha considerato la loro presenza come un raduno non problematico e, vista la partenza spontanea, non ha ritenuto necessario fare intervenire una pattuglia. Tuttavia osservando la scena – spiega alla ‘Regione’ un testimone – taluni escursionisti hanno notato che diversi giovani non sembravano essere nelle condizioni ideali di mettersi al volante, specie considerando l’impegno richiesto per guidare lungo una strada molto stretta e ripida di montagna. Nell'alta valle si mormora peraltro che alcuni dei partecipanti avrebbero raggiunto la zona con la normale corsa quotidiana delle Autolinee Bleniesi diretta fino al Pian Geirett.

Rave o droga party?

Ad aggravare la situazione, come detto all’inizio, il fatto che la festa sia avvenuta in una zona di massima protezione naturalistica, che pone severi vincoli a eventi di questo tipo. Basti pensare che solo per la presenza di determinati pipistrelli l’Ufficio cantonale della natura preavvisa negativamente qualsiasi richiesta di animazione serale e notturna nelle zone di nidificazione, anche qualora si trovino in contesti urbani come la golena di Bellinzona. Infine, non è dato sapere se si sia trattato di uno dei rave party illegali che con una certa regolarità vengono segretamente organizzati nelle zone discoste del Ticino e frequentati anche da gente proveniente da fuori cantone: un fenomeno strettamente legato al massiccio consumo di droga e al quale la ‘Regione’, dopo un reportage di ‘Falò’, aveva dedicato un servizio il 18 settembre 2018 incentrato sul Comune di Riviera il cui Municipio si era attivato per evitare che venissero organizzati altri droga party nelle sue radure.

Leggi anche:

‘Droga party? Mai più qui in Riviera!’

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
escursionisti party rave rave party val camadra
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved