BUF Sabres
4
DAL Stars
3
2. tempo
(2-1 : 2-2)
BOS Bruins
2
WAS Capitals
2
3. tempo
(1-1 : 1-1 : 0-0)
PHI Flyers
0
COB Jackets
2
3. tempo
(0-0 : 0-1 : 0-1)
PIT Penguins
5
OTT Senators
3
3. tempo
(3-1 : 2-0 : 0-2)
NAS Predators
3
WIN Jets
0
1. tempo
(3-0)
EDM Oilers
FLO Panthers
03:00
 
LA Kings
COL Avalanche
03:30
 
Seattle Kraken
SJ Sharks
04:00
 
VEGAS Knights
MON Canadiens
04:00
 
branda-mi-chiedo-se-il-ballottaggio-sia-d-aiuto
Mario Branda e Simone Gianini (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
6 ore

Lugano, rissa al Parco Ciani: due feriti

La dinamica esatta non è ancora nota, sono intervenuti la Polizia cantonale e la Polizia comunale. I fatti sono avvenuti vicino all’entrata lato Casinò
Ticino
7 ore

La sinistra politica in strada contro i licenziamenti Dpd

Presidio di solidarietà coi lavoratori del colosso dei pacchi, accusato di condotta antisindacale. Spunta un quinto licenziamento.
Ticino
7 ore

Mauro Antonini a processo settimana prossima

L’ex comandante delle Guardie di confine deve rispondere delle presunte irregolarità nella gestione di fondi finanziari emerse in seno al corpo federale
Locarnese
8 ore

Locarno, gesto di solidarietà per Casa Martini

Donazione destinata al centro di accoglienza per persone in difficoltà
Luganese
8 ore

Campione, causa Covid slittano le aste dei beni in vendita

‘L’interesse per gli immobili non manca’, assicura il sindaco Roberto Canesi che conta di chiudere la partita dei debiti con i dipendenti comunali
Ticino
8 ore

Aiuti ai media, Viscom Ticino: ‘Sì con convinzione al pacchetto’

L’Associazione svizzera per la comunicazione visiva: per la democrazia diretta è indispensabile un paesaggio mediatico ben diversificato
Bellinzonese
8 ore

Infortunio sul lavoro a Bellinzona, gravi ferite per un operaio

L’uomo, un 42enne residente nella Provincia di Varese, ha battuto la testa mentre scendeva da una scala a chiocciola. La sua vita è in pericolo
Ticino
8 ore

‘Il Conservatorio è una scuola, deve essere accessibile a tutti’

Una mozione chiede di modificare la qualifica di due parti dell’istituto che attualmente sottostanno all’obbligo del certificato 2G
Mendrisiotto
8 ore

Vacallo ha perso 19 abitanti in un anno

Lieve calo della popolazione che ora è di 3’343 cittadini. Fanno ben sperare le 20 nascite registrate.
Luganese
9 ore

Via Nassa, Benedetto Antonini: ‘Un intervento osceno’

Il vicepresidente della Società per l’arte e la natura critica pesantemente le nuove vetrate posate nel centro cittadino protetto
Locarnese
9 ore

I semafori intelligenti sull’A2-A13 piacciono a Tcs e Acs

L’Ustra propone un impianto di autoregolazione del traffico per risolvere il grave problema sul Piano di Magadino, in attesa del nuovo collegamento
Luganese
9 ore

Lugano, per la mobilità scolastica ‘servono interventi mirati’

È quanto emerge da uno studio pubblicato sul sito della Città. Coinvolti 52 edifici scolastici e 5’813 allievi.
Ticino
9 ore

Livelli alle medie: ‘Rimandarne il superamento è inaccettabile’

La Conferenza cantonale dei genitori punta alla sostituzione dei corsi A e B anche in quarta
Ticino
9 ore

Eventi sportivi al chiuso, revocata la limitazione di capienza

In Ticino i tifosi di Ambrì Piotta e Lugano potranno tornare da subito ad assistere alle partite nel settore spalti
22.04.2021 - 17:190
Aggiornamento : 18:58

Branda: ‘Mi chiedo se il ballottaggio sia d’aiuto’

Il sindaco uscente di Bellinzona commenta la decisione del Plr e di Simone Gianini di richiamare gli elettori alle urne

«Guardo ovviamente con rispetto ma anche con fiducia a questa sfida. Non sono però veramente sorpreso dalla decisione del Plr e di Simone Gianini», premette il sindaco uscente e di quindicina Mario Branda commentando la decisione comunicata oggi di portare i bellinzonesi al voto di ballottaggio. La domanda che molti elettori potrebbero porsi: al di là dei rispettivi partiti e aree politiche di riferimento – che da sole rappresentano solitamente un chiaro spartiacque, ma che a Bellinzona durante le ultime due legislature hanno lavorato a braccetto per avviare e concretizzare l’aggregazione e le fasi successive – cosa lo distingue da Simone Gianini? «Mi rispecchio nel programma di questo Municipio, in ciò che è stato proposto e fatto durante le ultime due legislature, prima e dopo l’aggregazione, e di cui porto la responsabilità come sindaco da nove anni. Compete piuttosto allo sfidante spiegare in cosa si distingue dal sottoscritto e dalla linea politica seguita».

‘Non sono escluse ripercussioni politiche’

Se da una parte il ballottaggio può essere considerato un esercizio democratico salutare, dall’altra corre pur sempre il rischio di suscitare attriti, più o meno marcati a dipendenza degli sfidanti e della storia politica personale e locale. «Quella di Simone Gianini – commenta Mario Branda – è certamente una decisione legittima e democratica. E capisco il Plr, che per oltre un secolo è stato abituato a governare, per non dire dominare, la scena politica della vecchia Bellinzona e dei Comuni del comprensorio; capisco naturalmente anche il suo desiderio di correggere la ‘anomalia’ rappresentata da un sindaco che non è espressione del partito di maggioranza relativa. Detto questo, non credo che il ballottaggio pregiudichi automaticamente il lavoro e la collegialità del Municipio. Tuttavia sul piano politico generale non sono neppure escluse a priori ripercussioni di cui oggi è difficile prevedere natura ed entità. Non so dire se questo rischio sia stato adeguatamente considerato, come non so se sia stato adeguatamente tenuto conto del fatto che il ballottaggio, oltre a comportare dei costi, rischierà di rallentare almeno in questa prima fase l’azione dell’esecutivo».

Le vecchie beghe che frenavano

Il riferimento è per i rapporti politici extra-Municipio e per le questioni problematiche ancora pendenti e che attendono una risoluzione: «Il finale di legislatura – ricorda il sindaco di quindicina – si è rivelato piuttosto complicato e inoltre sono in cantiere progetti molto importanti per lo sviluppo della città, alcuni dei quali faranno anche discutere. Un contesto nel quale mi chiedo se un confronto politico di questo tipo sia d’aiuto». Gianini e il Plr lo ritengono invece salutare, non da ultimo per la Città stessa. E potrebbe anche essere l’occasione per mettere in luce le differenze personali, oggi non sempre intelligibili, al contrario del periodo precedente le due ultime legislature. «Differenze, o beghe, che avevano però anche intralciato l’azione politica della Città», rimarca Mario Branda.

La presidente sezionale: ‘Sindaco di tutti’

«Siamo molto tranquilli perché riteniamo che Mario Branda, rieletto per la terza volta, abbia tutte le carte in regola per continuare a essere il sindaco di tutti», attacca Martina Malacrida Nembrini, presidente del Ps di Bellinzona: «Lo dico considerando la sua personalità, il suo modo di essere e la modalità con cui si è assunto la responsabilità di trainare Bellinzona durante le ultime due legislature». Se da una parte la decisione liberale radicale è certamente legittima e democratica, «dall’altra avremo un inizio di legislatura rallentato per quattro settimane, cui si aggiunge anche il costo economico generato dal ballottaggio». La domanda è: partito a parte, cosa distingue i due pretendenti? «Mario Branda si distingue per la sua spiccata attenzione verso le minoranze, la qualità della vita, i valori ecologici. Ideali che promuove con risultati tangibili. Segnalo anche la sua capacità personale e politica di far convergere sensibilità diverse su obiettivi comuni, come pure la capacità di comunicare all’interno dell’istituzione e verso l’esterno, la popolazione. L’operatività messa in campo dall’Esecutivo dimostra in definitiva quanto sia forte la concordanza interna. Ciò che segna una differenza marcata rispetto a talune precedenti legislature».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved