ballottaggio-a-bellinzona-piu-si-che-no
Sfida a due domenica 16 maggio fra Mario Branda e Simone Gianini? Domani si saprà (Ti-Press/F. Agosta)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
38 min

Luci e Ombre, altri eventi e la copertura del ‘buco’ pandemico

L’Ente iniziative del Locarnese, in assemblea al Fevi, ha annunciato gli estremi della grande festa che torna dopo 2 anni, dal 7 al 9 luglio
Bellinzonese
45 min

A Giubiasco sarà costruita una centrale a biogas

L’impianto promosso da Amb e Ses permetterà di smaltire i rifiuti verdi e organici urbani producendo allo stesso tempo pregiata energia
Bellinzonese
1 ora

Ritom, la funicolare riprende l’attività dopo la pausa invernale

Da sabato 21 maggio sarà di nuovo possibile raggiungere il comprensorio e i suoi innumerevoli laghetti alpini
Mendrisiotto
1 ora

Mendrisio: Ata in assemblea, con dibattito su PoLuMe e Tir

L’evento è previsto domani sera alla Filanda e avrà come ospiti Maurizio Agustoni (Ppd) e Ivo Durisch (Ps). Modera Daniela Carugati.
Luganese
1 ora

Record per la Comano Run con oltre 500 partecipanti

La manifestazione podistica si è tenuta ieri e ha visto il trionfo di Ivan Boggini per gli uomini e Sara Solari per le donne
Ticino
1 ora

Coronavirus, 173 casi e un decesso da venerdì

Rispetto a lunedì della settimana scorsa si registra un calo dei test positivi e delle ospedalizzazioni
Bellinzonese
1 ora

Spettacolo dei liceali di Bellinzona al Teatro Sociale

Venerdì 20 e sabato 21 maggio alle 20.30 andrà in scena ‘Rinoceronte’ del drammaturgo Eugène Ionesco
Locarnese
2 ore

Il traguardo della Pro Monti: l’assemblea numero 100

Giovedì sul Piazzale delle Scuole un appuntamento di portata storica per l’associazione di quartiere di Locarno
Grigioni
3 ore

San Vittore, trovati 5 kg di marijuana su un autobus

La polizia cantonale grigionese ha scoperto la sostanza stupefacente durante una verifica al centro controllo veicoli pesanti grazie a un cane antidroga
Luganese
3 ore

Accoltellamento a Lugano, arrestato un 32enne

L’uomo è stato fermato a Paradiso. Tra le ipotesi di reato quella di lesioni gravi tentate.
21.04.2021 - 21:33
Aggiornamento : 23:41

Ballottaggio a Bellinzona: più sì che no

Il luogo scelto dal Plr per la conferenza stampa di domani (la rinnovata piazza di Preonzo) indicherebbe la convinzione di Gianini per la sfida con Branda

‘Inizia dai quartieri la campagna elettorale di Simone Gianini per la carica di sindaco di Bellinzona’. È quanto lascia intendere, leggendo fra le righe, l’invito trasmesso oggi ai media dalla sezione cittadina del Plr per la conferenza stampa convocata domani, giovedì, alle 11 sulla piazza Pasquei di Preonzo fresca di lavori di riqualifica. Conferenza durante la quale il municipale rieletto e il presidente sezionale Marco Nobile comunicheranno la decisione sulla volontà o meno di richiamare i bellinzonesi alle urne domenica 16 maggio. Un luogo, Preonzo, che simboleggia bene la periferia della Turrita aggregata. Quella periferia – geograficamente distante da Palazzo Civico – che secondo non pochi bellinzonesi è stata talvolta un po’ dimenticata dalla autorità durante la prima legislatura. E Preonzo proprio in virtù dei lavori svolti, con un progetto peraltro ereditato dal vecchio Comune, potrebbe invece rappresentare un esempio di attenzione concreta riservata alle aree più discoste. Ma se da una parte è legittimo leggere fra le righe e fare speculazioni giornalistiche, dall’altra non vi son certezze. Dal Plr non filtrano indiscrezioni, sebbene si possa presupporre che Gianini sfiderà a tutti gli effetti il plebiscitato Mario Branda.

Le cifre del divario assottigliatosi

Questa primavera potrebbe dunque non ripetersi quanto successo nell’aprile 2017 quando il vertice del Plr di Bellinzona e Andrea Bersani decisero di rinunciare al voto di ballottaggio, lasciando così all’Unità di sinistra la carica di sindaco durante la prima legislatura della nuova Città aggregata. Oggi, uscito di scena Bersani, all’avvio della seconda legislatura il municipale rieletto Gianini e la sezione liberale-radicale sulla scorta dei dati emersi dalla urne domenica potrebbero ritenere che ci sia spazio per un voto di ballottaggio. D’altronde le cifre parlano abbastanza chiaro: il divario emerso domenica ha attribuito a Gianini 67 voti personali meno di Branda, ossia 9’764 contro 9’831. Un divario sensibilmente assottigliatosi rispetto a quattro anni fa, quando il socialista ne aveva raccolti oltre 12mila, ben 1’300 più di Bersani. Un avvicinamento che potrebbe essere sufficiente a convincere Plr e Gianini a mettersi in gioco, anche in virtù dei voti base raccolti con la scheda di partito che sono stati 3’815 per Gianini e 2’695 per Branda. Il quale ha tuttavia staccato Gianini con i voti preferenziali, 7’136 contro 5’949: qui Branda ne ha raccolti meno dalla propria lista (2’312 contro 2’986) ma assai di più da altre, ossia 4’824 contro 2’963. Un massiccio apporto esterno che potrebbe non scoraggiare Plr e Gianini. Domani si saprà.

A Lumino, Riviera e Cadenazzo

Domani alle 18 scade il termine per depositare le candidature a sindaco in tutto il Ticino. Due o più candidature significherà andare al voto di ballottaggio domenica 16 maggio. Oltre che da Simone Gianini in giornata si saprà qualcosa da Nicolò Parente (Ppd di Lumino), da Ulda Decristophoris (Ppd Riviera) e da Natascia Caccia (Lega Cadenazzo) per altrettante possibili sfide contro i rispettivi sindaci di quindicina liberali radicali Alessandro Spano, Alberto Pellanda e Marco Bertoli.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ballottaggio bellinzona branda conferenza domani gianini plr preonzo sindaco
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved