motivati-a-lavorare-per-mantenere-pollegio-un-comune-autonomo
Attualmente la sinistra occupa tre seggi su cinque all'interno del Municipio (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
3 ore

Autogestione, un quarto di secolo finito in ‘Macerie’

La storia dell’esperienza raccontata dai protagonisti nel podcast coordinato da Olmo Cerri: ‘Uno spazio di libertà ch si è rivelato fondamentale’
Luganese
3 ore

Il ‘risarcimento? Quegli oggetti non avrebbero dovuto esserci’

Il sindaco Michele Foletti non si scompone in attesa della decisione della Crp e riprenderebbe le stesse decisioni adottate nel maggio scorso
Locarnese
4 ore

Tegna, ladri s’intrufolano nelle case

Sottratto denaro ma nessun oggetto di valore. Alcuni tentativi sarebbero andati a vuoto. La polizia conferma l’accaduto
Ticino
4 ore

Imposte di circolazione, il Plr svela le carte e il suo rapporto

Speziali: ‘Abbassiamole, ma come dice il governo nella sua risposta a 96 milioni e con una formula diversa’. E su riforma fiscale e settimana a 32 ore...
Luganese
4 ore

Ex Macello, un anno fa la notte più lunga di Lugano

Cade domani l’anniversario della demolizione del centro sociale. Tra ruspe, glitter e scontri, l’ironico ricordo dell’evento che ha segnato la città
Luganese
12 ore

Collina d’Oro, ‘l’acqua vogliamo gestirla noi’: è referendum

Lanciata la raccolta delle firme contro il messaggio municipale sulla cessione alle Aziende industriali di Lugano della gestione globale dell’acquedotto
Mendrisiotto
12 ore

PoLuMe, dalla Sinistra di Stabio una risoluzione contraria

Il Gruppo ha consegnato in cancelleria una dichiarazione da far passare al prossimo Consiglio comunale, per ribadire il proprio no al progetto
Mendrisiotto
12 ore

Campi piccoli e spogliatoi vecchi, ‘mancano le strutture’

Nel Mendrisiotto diverse squadre di calcio costrette a cambiare paese per giocare le partite. ‘Una riflessione da fare a livello regionale’.
26.03.2021 - 15:22

'Motivati a lavorare per mantenere Pollegio un Comune autonomo'

La sinistra si presenta alle elezioni con il chiaro obiettivo di portare avanti la propria opposizione al progetto aggregativo della Bassa Leventina

Gli uscenti Mehmet Cömertpay e Stefano Reali, insieme a Igor Righini, Ives Vargiu e Alexa Zangari. Questi i candidati al Municipio di Pollegio per la lista del Partito socialista, Giso e Indipendenti. Come noto non si ripresenta il sindaco John Mercoli, il quale si è però messo a disposizione per il Consiglio comunale, la cui lista è completata da Giada Darini, Cristina De Barros Lima, Remo Facchi, Alhena Fiandaca, Steven Gandri, Maurizio Masia, Joy Mercoli, Matteo Parolini, Catherine Righini, Francesca Reali, Prisca Rizzi, Fernando Romaneschi, Manuela Ruggero, Giovanna Sitta, Luca Solari, Pasquale Vaccaro, Ives Vargiu, Qendrim Vershefci, Claudia Viscusi e Alexa Zangari. 

'No a questa aggregazione'

Con il motto 'No a questa aggregazione', la sinistra si presenta alle elezioni comunali del 18 aprile con una squadra “contraddistinta dalla presenza di persone con esperienza e di molti giovani (età media 38 anni) e soprattutto garantendo una solida rappresentanza femminile (48% donne), tutte e tutti motivati a continuare il lavoro per l’insieme della popolazione, affinché il nostro comune possa vivere e continuare ad essere ben amministrato anche in futuro”, si legge nel comunicato diffuso ai media nel quale si fa riferimento al voto contrario allo Studio aggregativo per l'aggregazione della Bassa Leventina espresso a maggioranza dal Consiglio comunale lo scorso 22 febbraio (i consiglieri della sinistra si erano schierati per il No) . Pure il Legislativo di Personico, ricordiamo, si è detto contrario. Favorevoli, invece, gli altri due enti locali coinvolti, Bodio e Giornico. L'iter dell'aggregazione prevede la votazione consultiva popolare prevista il prossimo autunno. “Attendevamo uno studio aggregativo trasparente, libero da ogni condizionamento e capace di fare il bene di un’intera comunità. Abbiamo ricevuto contentini e promesse che nessuno sarà in grado di garantire”, continua la nota della sezione che ribadisce la propria opposizione all'aggregazione lamentando “l'assenza di un progetto coraggioso, lungimirante, costruito strategicamente attorno alla città Ticino e alla Regione delle Tre Valli, affrancato al territorio e in simbiosi con altre realtà alle porte di casa nostra”. Per la sinistra di Pollegio, “motivata a lavorare per una comunità forte ed autonoma”, è in particolare “venuto meno il coraggio di mirare a chiari obiettivi strategici di rilancio, supportati da una sufficiente base finanziaria. Sicuramente – conclude la sezione – è mancata una leadership capace di guardare oltre lo steccato del proprio villaggio”. 

Leggi anche:

L’aggregazione della Bassa Leventina incassa due Sì e due No

Fusione Bassa Leventina, ‘qui c’è chi vede solo incertezza’

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
aggregazione bassa leventina elezioni comunali pollegio sinistra
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved