ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
8 min

Si cerca il miglior ratafià di noci del canton Ticino

L’evento è promosso dall’associazione Girasole Benefico e i proventi andranno in beneficenza, nello specifico alla Lega ticinese contro il cancro
Locarnese
32 min

Obesità infantile, serata di sensibilizzazione per i genitori

La propone il Centro Oto-logopedico dell’Istituto Sant’Eugenio il 13 ottobre alle 19.45 in Via al Sasso 1. Posti limitati, iscrizioni entro il 12 ottobre
Mendrisiotto
36 min

Riva San Vitale sensibilizza sul risparmio energetico

Il Municipio non rinuncerà a organizzare, nei mesi di novembre e dicembre, alcuni eventi tradizionali
Luganese
43 min

Nell’hangar di Agno ‘non c’è presenza di amianto’

Lo spiega il Municipio di Lugano, interrogato da Sara Beretta-Piccoli. La struttura è stata oggetto di perizia nel 2014.
Locarnese
44 min

Pranzo e tombola Atte ogni giovedì

Proseguono gli appuntamenti proposti dall’Associazione ticinese terza età, che propone anche gite e corsi di interesse vario per le persone in Avs
Locarnese
48 min

Fescta di castegn in quel di Vairano

Domenica 9 ottobre il bar sarà in funzione dalle 11. Alle 12.15 maccheronata e dalle 13.30 castagne, vermicelles e dolci fatti in casa
Locarnese
52 min

Visita alla scoperta della Collezione Ghisla

Un tour condotto dal proprietario in persona è in programma domenica 9 ottobre, alle 16. Visitabile la mostra temporanea d’autunno di Andrea Mariconti
Locarnese
57 min

Moghegno, castagne... a tutta birra

Sabato 8 ottobre verrà presentata, alle 11.30, la “Bira di Baröi”. Da mezzogiorno grigliata, musica con i Trii Bütt, giochi in piazza e tanto altro
16.12.2020 - 16:39

Unia: 'La Gcf punta a un appalto per il San Gottardo'

Il sindacato avverte: l'impresa italiana è ancora sotto inchiesta 'per le gravi irregolarità riscontrate sul cantiere della galleria del Monte Ceneri'

unia-la-gcf-punta-a-un-appalto-per-il-san-gottardo
L'anno scorso sono state segnalate irregolarità sul cantiere di Camorino (Ti-Press)

La Gcf Spa di Roma “farebbe parte del consorzio che ha presentato la migliore offerta per la realizzazione di lavori per un lotto del secondo tubo autostradale del San Gottardo”. Lo afferma Unia in un comunicato, ricordando che l'impresa di costruzioni italiana dal 2019 è “al centro di un’inchiesta della magistratura ticinese per le gravi irregolarità riscontrate sul cantiere Alptransit della galleria del Monte Ceneri nell'ambito della posa dei binari”. Il sindacato ha quindi scritto una lettera alla consigliera federale e 'ministra' dei trasporti Simonetta Sommaruga chiedendo che “la Confederazione, committente dell’opera, tenga conto di questa informazione per gestire l’appalto nell’interesse dei lavoratori, delle imprese e del paese”.

L'anno scorso Unia aveva rivelato che un operaio aveva subito pressioni e intimidazioni da parte della Cgf, con l'obiettivo di fargli ritirare la sua denuncia contro l'impresa. L'uomo, infatti, aveva segnalato al ministero pubblico irregolarità sul posto di lavoro: si parlava di “turni di lavoro infiniti e ritmi infernali, buste paga taroccate, assenza totale di controlli, violazione delle norme di sicurezza, eccetera”. Stando a Unia, “si stima siano sottratti 3,5 milioni di franchi di salari, pari al 40-45 per cento di quanto dovuto”. Da parte sua, la Gcf aveva respinto ogni addebito, ricordando che “nessuna accusa nei confronti di dirigenti societari è stata ritenuta valida”. L'azienda aveva inoltre sottolineato di essere in contatto con le autorità penali, “collaborando pienamente con le stesse” e “avendo consegnato importante materiale probatorio”.

Ora, Unia avrebbe raccolto “precise e attendibili informazioni”, secondo le quali l'impresa di Roma sarebbe in gioco anche per l'appalto del secondo tubo del San Gottardo. E un’eventuale assegnazione di un nuovo appalto alla Gcf Spa “difficilmente sarebbe compresa dall’opinione pubblica”, ha scritto il sindacato nella lettera inviata a Sommaruga. Nella missiva Unia ricorda anche la “problematica del sottocosto: il consorzio di cui fa parte Gcf ha infatti presentato la minore offerta (6,9 milioni), che presenta una differenza di oltre il 100 per cento rispetto a quella più elevata (14,6 milioni). Il rischio è che ancora una volta a pagare il prezzo più elevato siano i dipendenti da una parte e le imprese serie presenti sul territorio dall’altro. Come successo sul cantiere Alptransit a Camorino”.

 

Leggi anche:

Cantiere AlpTransit: 'Minacciato l'operaio che aveva parlato'

Irregolarità AlpTransit, dalla Gcf 'massima collaborazione'

La Gcf contesta le accuse di Unia

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved