ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
9 min

Terremoto in Turchia, echi anche nel nostro Paese

Le prime onde sismiche sono state registrate anche dalla stazione di misurazione di Zurigo, circa 6 minuti dopo la scossa principale
Svizzera
48 min

Berna accoglie all’appello lanciato dalle autorità turche

La Catena svizzera di salvataggio (composta da un’ottantina di persone) è pronta a partire alla volta delle zone colpite dal violento terremoto
Svizzera
1 ora

La migrazione degli anfibi minacciata dal cambiamento climatico

Non bastava il pericolo di essere investiti durante gli spostamenti verso il luogo di deposizione: il riscaldamento globale ne sconvolge la riproduzione
Svizzera
2 ore

Sostegno e aiuti dalla Svizzera alle vittime del terremoto

Mano tesa del nostro Paese verso Turchia e Siria. Lo indica il presidente della confederazione Alain Berset con un ‘cinguettio’
Svizzera
3 ore

Dopo il passaporto, è la carta d’identità a rifarsi il look

Il nuovo documento sarà disponibile a partire dal 3 marzo. Quelli emessi prima avranno comunque validità fino alla loro scadenza
Svizzera
21 ore

‘La penuria di farmaci è un problema internazionale’

Secondo Yvonne Gilli, presidente della Federazione dei medici svizzeri, urge una ‘soluzione globale ai massimi livelli’
Svizzera
21 ore

Maggioranza favorevole a riesportazione armi in Ucraina

Secondo un sondaggio il 55% della popolazione ritiene che Paesi terzi dovrebbero essere in grado di fornire all’Ucraina armi di produzione elvetica
Svizzera
22 ore

Tamedia fa ammenda su accuse di mobbing e sessismo

Un’ex redattrice del settimanale ‘Das Magazin’ accusa l’ex responsabile della pubblicazione rimproverando al gruppo un atteggiamento attendista
Svizzera
1 gior

Il Vallese sui casinò si ritiene svantaggiato rispetto al Ticino

Il Consiglio federale intende accordare la concessione per una sola casa da gioco: protesta il consigliere di Stato Darbellay
Svizzera
1 gior

Raccolte le firme per l’iniziativa sul mantenimento del contante

Già certificate oltre 111‘000 firme a favore del ‘Sì a una valuta svizzera libera e indipendente sotto forma di monete o banconote’
Svizzera
1 gior

Due morti a Disentis per una valanga

La slavina ha travolto un gruppo di tre sciatori fuori pista, una sola delle quali è rimasta illesa
Svizzera
1 gior

La meteo fa i capricci: in Ticino quasi 20°C, neve in montagna

Il favonio da nord ha alzato eccezionalmente la colonnina di mercurio nel sud della Svizzera: 19,5°C a Locarno. Rischio valanghe nei Grigi
alle urne
27.11.2022 - 18:38
Aggiornamento: 18:56

Clima, tasse e giustizia: si è votato in otto Cantoni

Riforma giudiziaria nei Grigioni. A Basilea Città, zero emissioni di gas serra dal 2037. Deduzioni fiscali aumentate per la cassa malati nel Canton Zurigo

Ats, a cura di Red.Svizzera
clima-tasse-e-giustizia-si-e-votato-in-otto-cantoni
Keystone
Operazioni di voto nel Canton Zurigo

In una giornata priva di votazioni federali, otto cantoni d’Oltralpe hanno votato su questioni di carattere locale. Ecco un riepilogo dei principali risultati.

Varata nei Grigioni la riforma giudiziaria: il Tribunale cantonale e il Tribunale amministrativo verranno riuniti in un unico Tribunale d’appello, con circa 50 dipendenti. La proposta è stata accolta alle urne dall’83,57% dei votanti. Ai votanti era pure stato sottoposto un credito di 29 milioni di franchi per la sede del nuovo Tribunale d’appello, che dal 2025 si insedierà nel vecchio "Staatsgebäude" di Coira, un edificio costruito nel 1877/78. Il credito è stato approvato con 22’612 voti contro 9’777.

Basilea Città dovrà azzerare le emissioni di gas a effetto serra già nel 2037. I votanti hanno preferito un controprogetto in tal senso a un’iniziativa rosso-verde che fissava il termine nel 2030. L’"iniziativa per la giustizia climatica a Basilea Città" ha raccolto il 56,7% di "sì", il controprogetto il 64,1% e il 61,9% dei votanti ha dato la preferenza alla seconda proposta.

Gli elettori vallesani hanno accettato con una maggioranza del 76,55% la nuova legge sulle cure palliative e sulla supervisione della pratica del suicidio assistito nelle istituzioni (Lspasi). Hanno inoltre accolto un aumento generalizzato degli assegni familiari, seguendo governo e parlamento: la revisione della legge cantonale – che prevede un aumento di 30 franchi per tutte le famiglie, con un importo che passa da 275 a 305 franchi al mese per ogni figlio – ha ottenuto il 61,94% dei suffragi. Il costo aggiuntivo della misura è stimato tra i 22 e i 25 milioni di franchi, a carico in parti uguali dei lavoratori e dei datori di lavoro.

Nel canton Zurigo le deduzioni fiscali per i premi di cassa malattia passeranno da 2’600 a 2’900 franchi per ogni adulto. Con una risicatissima maggioranza del 50,1%, i votanti hanno deciso in favore di un controprogetto in tal senso. Un’iniziativa dell’Udc che chiedeva aumenti delle deduzioni più importanti (da 2’600 a 3’600 franchi l’anno per adulto e da 1’300 a 1’500 per ogni figlio a carico) è stata a sua volta accolta dal 51,1% dei votanti. Il controprogetto sostenuto dal governo e dalla maggioranza del parlamento cantonale ha però ottenuto il 55,0% di voti a favore. Esso comporterà minori introiti dell’ordine di 45 milioni di franchi a testa per il cantone e per i comuni.

Le imposte sulla sostanza scenderanno a Basilea campagna. I votanti hanno accolto una riforma in questo senso, che prevede l’abbassamento dell’aliquota massima d’imposizione e l’aumento dei limiti di esenzione. La proposta – sostenuta da governo, Plr, Centro, Udc, Pvl e Pev – è stata accettata dal 62,6% dei votanti. Essa contempla una riduzione dell’aliquota d’imposta dal 4,6 al 3,3 per mille per chi dichiara una sostanza di più di 350’000 franchi. La misura interesserà circa il 30% di tutte le economie domestiche. Il taglio comporterà una riduzione del gettito fiscale dell’ordine di 35,6 milioni di franchi all’anno per il cantone e di altri 5,5 milioni per i comuni.

I consiglieri di Stato del canton Svitto non potranno più svolgere un lavoro accessorio al loro mandato nell’esecutivo, ma presteranno servizio a tempo pieno. I votanti hanno accolto una riforma legislativa in questo senso: adottata in Parlamento con 76 voti favorevoli e 6 contrari, essa è stata accettata dal 60,1% degli elettori. La Federazione dei contribuenti aveva lanciato il referendum.

Nel canton Nidvaldo non sarà costruita alcuna strada di alleggerimento a ovest di Stans: i votanti hanno respinto con il 52,70% di "no" un credito di 18,8 milioni di franchi, bloccando di fatto il progetto, controverso soprattutto per il suo rapporto costi-benefici. La strada di Stans Ovest, lunga un chilometro, avrebbe collegato lo svincolo autostradale di Stans Nord con la strada che porta a Ennetmoos.

La scuola cantonale di Frauenfeld verrà ampliata e rinnovata: gli elettori di Turgovia hanno approvato un credito di 16,3 milioni di franchi in questo senso con il 69% di voti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved