Seattle Kraken
4
FLO Panthers
3
3. tempo
(0-1 : 3-2 : 1-0)
VAN Canucks
1
STL Blues
2
2. tempo
(1-1 : 0-1)
a-zurigo-legge-sull-energia-pulita-in-vallese-stop-ai-predatori
Operazioni di voto a Zurigo (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
13 ore

Aiuti ai media, delegati di Pvl e Centro contro i presidenti

Alle assemblee online maggioranze piuttosto risicate a favore del pacchetto in votazione il 13 febbraio
Svizzera
13 ore

Horizon Europe, nuovo appello al Consiglio federale

Dal mondo della ricerca e dell’economia una risoluzione urgente all’esecutivo. Le conseguenze dell’esclusione della Svizzera cominciano a farsi sentire
Svizzera
17 ore

Tentativi di suicidio in netto aumento tra i giovani

Con la pandemia e le relative restrizioni imposte dalle autorità, le cifre sono schizzate verso l’alto. Oltre il 50% in più nel 2021
Svizzera
17 ore

SUV: sempre più pesanti, sempre più pericolosi

In caso d’incidente, questi veicoli incrementano il rischio di morte nell’auto più leggera del 50%
Svizzera
19 ore

Contanti meno usati: un bancomat su due è destinato a sparire

A dirlo è il presidente della direzione di SIX Group, la società finanziaria che gestisce la borsa di Zurigo e il traffico dei pagamenti in Svizzera
Svizzera
19 ore

Misure statali anti-Covid presto non più necessarie

Secondo l’epidemiologo ed ex membro della task force federale Marcel Tanner con l’arrivo dell’estate mascherine e test potrebbero diventare facoltativi
Svizzera
1 gior

Zurigo: rilevata la temuta malattia di Newcastle

Diverse galline ovaiole di un’azienda zurighese sono state infettate dal virus altamente contagioso
Svizzera
1 gior

Berna: ancora proteste contro le misure Covid

La dimostrazione, non autorizzata, ha coinvolto circa 2’000 persone, e si è tenuta alla presenza di un nutrito contingente di poliziotti
Svizzera
1 gior

Segue il navigatore e guida contromano per 12 km sulla A2

La conducente, una 64enne, stava percorrendo la galleria del Seelisberg alle due di notte quando, su indicazione del Gps, ha fatto inversione di marcia
Svizzera
1 gior

Il Long Covid causa 1’800 richieste pendenti all’AI

Le persone interessate denunciano sintomi quali estrema stanchezza, mancanza del respiro, difficoltà di concentrazione
Svizzera
1 gior

Sommaruga: ‘situazione energetica tesa, ci stiamo preparando’

Il governo dovrebbe obbligare dal prossimo inverno le aziende del settore a prevedere riserve d’emergenza di energia idroelettrica
Svizzera
1 gior

Berset vede la fine del certificato Covid

Secondo il ministro della sanità ‘il periodo del certificato sembra arrivare alla fine’
Svizzera
1 gior

Un divieto tra etica e bisogni della scienza

Il 13 febbraio ennesima votazione sul tema della sperimentazione animale. Una questione controversa. Le opinioni di una favorevole e di un contrario
Svizzera
2 gior

Impressum per il ‘sì’ all’aiuto ai media

I delegati della più grossa associazione di giornalisti si esprimono all’unanimità
votazioni cantonali
28.11.2021 - 17:520
Aggiornamento : 29.11.2021 - 09:06

A Zurigo legge sull’energia pulita, in Vallese stop ai predatori

A Ginevra si potranno destituire i consiglieri di Stato, eredità del caso Maudet. A Basilea Campagna nuovo piano di integrazione per gli stranieri

Oltre che sui tre temi federali, in 10 cantoni d’oltralpe si è votato oggi anche su questioni di carattere locale. Ecco un riepilogo dei principali risultati.

- A Ginevra si potrà destituire un consigliere di Stato dal suo incarico a partire dalla prossima legislatura, nel 2023. I votanti hanno infatti accolto con il 56% delle schede un progetto di legge costituzionale elaborato dal governo che consente la rimozione di un membro del Consiglio di Stato. L’oggetto in votazione può essere considerato un’eredità della vicenda Maudet. Sarà possibile “licenziare” un membro del governo in caso di perdita di fiducia o di un grave problema di salute. Con il 77,9% di consensi gli elettori hanno accolto anche l’altro oggetto in votazione – l’iniziativa cantonale “Per l’abolizione dei vitalizi per i consiglieri di Stato”, presentata dal partito dei Verdi liberali (Pvl), e il relativo controprogetto adottato dal Gran Consiglio – derivante anch’esso dalla vicenda Maudet. La proposta accolta oggi chiedeva che i membri del governo come pure il cancelliere ricevano il 70% del loro ultimo stipendio per un massimo di 24 mesi. Questo allinea i loro benefici a quelli dell’assicurazione di disoccupazione.

- L’abbattimento facilitato di orsi, linci, sciacalli e lupi è cosa fatta in Vallese: oggi alle urne i votanti hanno detto sì nella misura del 62,7% all’iniziativa popolare cantonale “Per un canton Vallese senza grandi predatori”. L’esito dello scrutinio non ha riservato sorprese. In realtà l’iniziativa non porterà grossi cambiamenti: il governo ha sottolineato che la maggior parte delle sue richieste sono già ampiamente applicate e per il resto il cantone dispone di un margine di manovra minimo rispetto al diritto federale. Si trattava piuttosto di mandare un chiaro segnale a Berna.

- A Zurigo gli elettori hanno accolto la nuova legge cantonale sull’energia, che introduce nuove norme per il trattamento termico degli edifici, con il 62,6% di voti. Attualmente in caso di ristrutturazione, buona parte dei sistemi di riscaldamento a olio o gas vengono sostituiti da un sistema analogo a combustibile fossile. Ciò impedisce al cantone di raggiungere l’obiettivo climatico di riduzione dei gas a effetto serra a zero entro il 2050. Per questo motivo Governo e Gran Consiglio hanno proposto modifiche alla legge sull’energia che impongano la sostituzione dei sistemi di riscaldamento ricorrendo a tecnologie sostenibili e neutrali dal punto di vista climatico.

- Basilea Città ha confermato la sua sensibilità nei confronti degli inquilini: il 53,1% degli elettori ha detto sì all’iniziativa cantonale “Ja zum echten Wohnschutz!” (“Sì alla vera protezione degli alloggi!”). Per gli iniziativisti, bisogna proteggere maggiormente gli inquilini anziani e coloro che non dispongono di molto denaro come pure considerare maggiormente gli aspetti ecologici quando si procede a ristrutturazioni.

- A Basilea Campagna dalle urne è uscito un chiaro sì al programma di integrazione della popolazione straniera del cantone approvato dal Gran Consiglio che prevede spese per circa 1,5 milioni di franchi. La proposta è stata accolta dal 58,9% dei votanti. Il programma prevede corsi di tedesco per i migranti, colloqui di benvenuto per i nuovi arrivati di lingua straniera e un sostegno precoce della lingua tedesca per i bambini nel 2022 e 2023. Contro di esso l’Udc ha presentato un referendum.

- I votanti del canton Lucerna hanno accolto oggi alle urne con quasi il 65% dei suffragi un credito di circa 177 milioni di franchi destinato alla costruzione di nuovo edificio amministrativo a Emmenbrücke. Si tratta di un ambiente moderno e funzionale che dal 2026 ospiterà circa 1’450 dipendenti dell’amministrazione cantonale.

- Il 59,3% degli elettori di Obvaldo ha detto sì oggi alle urne a una modifica della legge sulla salute, accolta all’unanimità dal Gran Consiglio: essa si limita essenzialmente a un allineamento con la legge federale in vigore. Contro di essa l’associazione “Miär stand zäma” (“siamo uniti”) ha lanciato un referendum, soprattutto contestando le disposizioni riguardanti le vaccinazioni obbligatorie.

- A Neuchâtel votanti hanno detto un sì convinto a un credito di 186 milioni di franchi, di cui 73 milioni a carico del cantone, per la realizzazione della tangenziale est di La Chaux-de-Fonds. La quota dei favorevoli è stata del 77,1%.

- Il 68% dei votanti di Sciaffusa ha accolto oggi alle urne la revisione parziale della legge fiscale che vanta due punti principali: gli adattamenti alla legge federale e una flessibilizzazione dell’aliquota d’imposta sui profitti mediante una tassazione supplementare.

- I votanti del canton Uri hanno accolto oggi alle urne con il 68,8% di preferenze un credito di 11 milioni di franchi per la costruzione a Schattdorf di un nuovo capannone destinato ad accogliere materiale e macchinari per la manutenzione delle strade cantonali.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved