23.09.2022 - 11:01
Aggiornamento: 14:27

‘Premi di cassa malati deducibili per ogni figlio’

È quanto propone un’iniziativa parlamentare di Plr, Lega, il Centro/Ppd e Udc. Importo: 1’200 franchi per figlio a carico

premi-di-cassa-malati-deducibili-per-ogni-figlio
Keystone

Premi di cassa malati deducibili per ogni figlio a carico anche in Ticino. È quanto propone un’iniziativa parlamentare elaborata presentata oggi congiuntamente da Plr, Lega, il Centro/Ppd e Udc. "La proposta ha lo scopo di dare alle famiglie ticinesi una risposta immediata, concreta e tangibile di fronte ai prospettati nuovi aumenti dell’assicurazione malattia e si inserisce in una situazione congiunturale già gravata dal rincaro dell’energia e dall’inflazione che tocca ormai anche diversi beni di largo consumo", si legge in una nota.

L’iniziativa, che vuole essere in linea con quanto succede già nella maggioranza dei cantoni svizzeri, prevede di introdurre una deduzione fiscale per premi di cassa malattia di 1’200 franchi per ogni figlio a carico, ciò già a partire dall’anno fiscale 2023. Si propone quindi di allineare la legge tributaria ticinese al progetto di revisione dell’Imposta federale diretta IFD 2024, che prevede analogamente una deducibilità di 1’200 franchi per figlio a carico a livello federale.

"Sebbene nell’autunno del 2020 il Gran Consiglio avesse rigettato di misura una proposta simile (mancò la concertazione a causa delle fasce di popolazione toccate dalla proposta) – si legge nell’atto parlamentare –, oggi il rincaro dei premi di cassa malati, l’aumento del costo dell’energia e più in generale un’inflazione su diversi beni ha continuato a erodere il potere d’acquisto delle famiglie ticinesi, giustificando la presente proposta".

A livello di costi per le casse pubbliche, "la proposta – stando a recenti stime della Divisione delle contribuzioni – dovrebbe portare a un minor gettito di 5,6 milioni per le casse cantonali e di 4,4 milioni per quelle comunali. Una minore entrata certamente sostenibile – sostengono gli iniziativisti –, visto che andrà a beneficio delle famiglie. Va poi aggiunto che il calo del gettito sarebbe verosimilmente minore, considerate le coppie che oggi ricevono sussidi per il premio di cassa malati e che non devono sostenere interamente o del tutto tali costi".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved