ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
29 min

Si potrà abbattere un lupo capobranco con prove diverse dal Dna

Così il Taf sul caso del maschio alfa del branco del Beverin: la partecipazione determinante dell’esemplare al danno potrà essere dimostrata in altri modi
Svizzera
2 ore

Grigioni: furgone contro un’auto, una donna gravemente ferita

Il violento scontro è successo ieri, giovedì 26 gennaio, a Schiers in Val Prettigovia
Svizzera
17 ore

Wef e turismo, prove di convivenza a Davos

L’esecutivo locale ha intavolato una discussione con tutte le parti in causa per trovare una soluzione ideale per tutti per il prossimo anno
Svizzera
18 ore

Un 2022 in dolcezza per la lucernese Hug

La carenza di manodopera nella ristorazione fa le fortune dell’azienda che produce biscotti: vendite aumentate di 10 milioni lo scorso anno
Svizzera
19 ore

Edifici non residenziali, c’è l’obbligo di pannelli solari

La misura, che si applica da ora e fino al 2032, interessa tutti gli stabili (anche quelli esistenti) a partire da una superficie di 300 m²
Svizzera
20 ore

Su lemievaccinazioni.ch un controllo troppo superficiale

Le commissioni della gestione dei due rami del parlamento bacchettano l’Ufficio federale della sanità pubblica
Svizzera
22 ore

Per i media con il ‘non sapevo’ Berset gioca il tutto per tutto

La smentita circa la consapevolezza della fuga di notizie desta perplessità in buona parte della stampa svizzera
Svizzera
23 ore

Contromano e in stato confusionale sull’A1, arrestato

Il rocambolesco fermo è avvenuto nei pressi di Neuenhof. Prima che la sua corsa finisse, il 64enne al volante ha invertito due volte la sua marcia
Svizzera
1 gior

In Svizzera si alleva sempre più pollame

Il fenomeno è in atto da decenni. Aumentano anche le colture di avena anche se restano marginali sul totale
Svizzera
1 gior

Quasi uno svizzero su cinque ha due passaporti

Nel 2021 il 19% dei cittadini residenti dai 15 anni di età in su avevano una doppia cittadinanza: la maggioranza, quasi un quarto, sono gli italo-svizzeri
Svizzera
1 gior

In aumento i casi di maltrattamento di minori

Nel 2022 il gruppo di protezione dei bambini e servizio di consulenza per le vittime dell’Ospedale pediatrico di Zurigo ha censito 657 casi
Svizzera
1 gior

Berset ribadisce: non sapevo nulla delle indiscrezioni

Il portavoce del Governo Simonazzi chiarisce che dopo la discussione il ‘Consiglio federale ha ritrovato la fiducia e andrà avanti a lavorare come sempre’
15.11.2022 - 11:15
Aggiornamento: 15:01

Uss: ‘Col carovita nessun salario dovrebbe essere sotto i 4’500’

I sindacati chiedono che i salari vengano adeguati all’aumento costante del costo della vita

Ats, a cura di Red.Web
uss-col-carovita-nessun-salario-dovrebbe-essere-sotto-i-4-500
Keystone

I costi fissi delle casse malattia, dell’energia e degli affitti, che erano già troppo alti per un buon terzo della popolazione, stanno aumentando in maniera vertiginosa e senza la piena compensazione del rincaro è inevitabile una crisi del potere di acquisto dei lavoratori. Per l’Unione sindacale Svizzera (Uss) ormai 4’500 franchi mensili bastano appena per vivere dignitosamente. Se i salari non si adeguano al costo della vita, rischiamo anche una recessione economica, con un conseguente aumento della disoccupazione, ha detto il presidente dell’Uss Pierre-Yves Maillard in una conferenza stampa oggi a Berna. Le autorità devono dimostrare di essere in grado di agire ora con la stessa rapidità con cui hanno agito durante la pandemia, ha aggiunto.

I problemi non sono nuovi, visto che da anni la "moderazione salariale" ha ridotto il margine di manovra per molte famiglie, ma ora si sono aggravati. In termini reali, i salari sono addirittura diminuiti tra il 2016 e il 2020, ad esempio tra i panettieri o gli addetti alle vendite. Il numero di bassi salari inoltre è in crescita in Svizzera e, secondo l’Uss, circa 500’000 lavoratori guadagnano attualmente meno di 4’500 franchi a tempo pieno.

Cassa malattia sempre più onerosa

La perdita di potere di acquisto si aggraverà l‘anno prossimo. "L’imposta sulla salute, chiamata a torto ‘assicurazione malattia’, sottrarrà un’enorme quantità di denaro dal reddito degli svizzeri", ha detto Maillard. La promessa che nessuno debba pagare più dell’8% del proprio reddito per i premi dell’assicurazione sanitaria non è stata mantenuta. Le riduzioni dei premi sono ora in forte ritardo rispetto ai premi stessi, ha sottolineato il capoeconomista Daniel Lampart. L’onere per una famiglia a reddito normale con 2 figli è di poco inferiore al 14% del reddito netto (premio standard, al netto delle riduzioni di premio). Anche scegliendo i modelli più favorevoli (HMO ecc.), i premi rappresentano ancora circa il 12% del reddito.

Minimo 4’500 franchi, 5’000 per chi finisce l’apprendistato

Al forte aumento delle casse malattia, si aggiungono i prezzi più alti dell’elettricità e dell’energia e l’aumento degli affitti. L’inflazione rimarrà quindi superiore al 3% all’inizio del 2023. La valutazione della situazione finanziaria nel sondaggio della Segreteria di Stato dell’economia (Seco) sul sentimento dei consumatori non è mai stata così negativa come ora, ha sottolineato Lampart. Per l’Uss quindi è necessaria la piena compensazione del rincaro e aumenti dei salari reali. Inoltre nessuno dovrebbe avere un salario inferiore a 4’500 franchi, e ai 5’000 franchi per chi ha concluso un apprendistato per riconoscere lo sforzo di formazione. "È piuttosto curioso: i giornali sono pieni di progetti per "rivalutare" l’apprendistato. Ma nessuno osa porre la domanda centrale: il fatto che un quarto dei titolari di Cfc (Certificato federale di capacità) guadagni oggi meno di 5’000 franchi non è forse uno dei primi problemi di attrattiva da risolvere?", ha sottolineato Maillard.

I lavoratori abbandonati dalla politica

I sindacati chiedono infine sostanziali riduzioni dei premi di cassa malattia e chiedono ai cantoni di aumentare i sussidi in linea con la crescita dei premi. "L’aumento dei salari deve essere accompagnato da una azione pubblica decisa. Ma il Consiglio federale è come anestetizzato", ha aggiunto il presidente dell’Uss. Il governo si è limitato ad annunciare un aumento dei premi globale di 2,5 miliardi, che graverà pesantemente sui bilanci di molte famiglie, ma senza nessuna misura di accompagnamento. Per quanto riguarda l’aumento dei prezzi dell’elettricità, ha fatto lavorare i funzionari in gruppi di lavoro per tutta l’estate, sono state analizzate una quindicina di proposte, ma nemmeno una è stata adottata, ha sottolineato.

Fra il 2000 e il 2020, la politica fiscale e contributiva ha favorito i redditi alti, soprattutto attraverso tagli alle imposte. Ma i politici si sono voltati dall’altra parte quando si trattava di redditi medio-bassi. "Le persone che lavorano e sostengono questo Paese sono abbandonate a sé stesse. (...) Non stiamo chiedendo al Consiglio federale di lavorare di più. Gli chiediamo di stabilire la giusta rotta", ha concluso Pierre-Yves Maillard.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved