ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
9 ore

Anche gli svizzeri a rischio di inondazioni

I mutamenti climatici aggravano il problema di chi abita all’interno delle vie di sfogo delle acque in caso di tracimazione. A rischio 700mila persone
Svizzera
11 ore

Kutter dal centro paraplegici di Nottwil: ‘Ce la faremo!’

Il consigliere nazionale zurighese twitta un messaggio di ottimismo dopo l’incidente sugli sci costatogli la frattura di due vertebre cervicali
Svizzera
11 ore

I Cantoni potrebbero restare per anni senza i soldi della Bns

È quanto affermano gli economisti dell’Ubs. La probabilità di una distribuzione salirà di nuovo sopra il 50% soltanto nel 2026
Svizzera
12 ore

Nel 2022 il 66% in più di traffico aereo in Svizzera

Il dato si sta riavvicinando a quello del periodo pre-pandemico distaccandosi solo del 12% rispetto al 2019
Svizzera
13 ore

Syndicom: basta molestie e sessismo nelle redazioni

Sulla scia delle rivelazioni su casi di mobbing e sessismo presso una testata del gruppo Tamedia, il sindacato dei media reclama un cambio di cultura
Svizzera
13 ore

Niente da fare per l’iniziativa per pensioni eque

I promotori gettano la spugna: l’obiettivo delle 100mila firme entro il 7 marzo resta una chimera
Svizzera
13 ore

Grindelwald, fiamme in una stazione della seggiovia

L’incendio si è sviluppato nella struttura a valle dell’impianto di risalita ‘Schilt’. Chiusa per motivi di sicurezza anche la vicina ‘Grindel’
Svizzera
14 ore

Dipendenze Svizzera contro la vendita notturna di alcolici

La Fondazione rileva come nei cantoni in cui dalle 21 alle 6 non è in vendita l’alcol, a parte il vino, i ricoveri dei giovani sian diminuiti del 30%
18.10.2022 - 18:55

Ferrovia 2050, focus sulla lunga percorrenza

Lo auspica la Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale, adottando una mozione di Marco Romano

Ats, a cura di Red.Web
ferrovia-2050-focus-sulla-lunga-percorrenza
Keystone
Attivarsi per completare la ‘Croce federale della mobilità’

Ferrovia 2050, oltre a migliorare la mobilità negli e tra gli agglomerati sulle brevi e medie distanze, dovrebbe focalizzarsi maggiormente sul completamento e il potenziamento di tutti i tratti necessari al trasporto a lunga distanza sull’asse nord-sud (vedi per esempio prolungamento AlpTransit a sud di Lugano) ed est-ovest.

Lo chiede una mozione presentata da Marco Romano (Centro/Ti) adottata (15 voti a 5 e 3 astensioni) dalla Commissione dei trasporti e telecomunicazioni del Consiglio nazionale (Ctt-N).

In una nota odierna, la Ctt-N accoglie con favore il modello di Ferrovia 2050 prospettato dal Consiglio federale, ma chiede al Governo più coraggio affinché il trasporto ferroviario tenga conto anche degli assi a lunga percorrenza e in particolare di un collegamento est-ovest efficiente.

In particolare, con la sua mozione Romano chiede all’esecutivo di focalizzarsi maggiormente sulla realizzazione e sul completamento della ‘Croce federale della mobilità’. La commissione crede che lo sviluppo del trasporto su rotaia sia di fondamentale importanza per la mobilità e per l’ambiente. La prospettiva Ferrovia 2050 deve quindi, oltre alle priorità già stabilite, concentrarsi maggiormente sul completamento e il potenziamento di tutti i tratti necessari al trasporto a lunga distanza sull’asse nord-sud ed est-ovest.

Con 14 voti a 6 e 3 astensioni, la Ctt-N ha anche deciso di presentare una mozione che chiede al governo di dare il via alla realizzazione, al più tardi entro la fine del decennio, di nuovi tratti ferroviari per ridurre i tempi di percorrenza tra Losanna e Berna e tra Winterthur e San Gallo.

Il progetto governativo

Ferrovia 2050 rappresenta, nelle intenzioni del Consiglio federale, una strategia di promozione della ferrovia per rendere il treno sempre più concorrenziale con l’automobile e rispettare in questo modo gli obiettivi di politica climatica.

Nelle future fasi di ampliamento l’offerta dovrebbe essere migliorata innanzitutto negli e tra gli agglomerati sulle brevi e medie distanze, dove il potenziale di trasferimento di viaggiatori dalla strada ai binari è maggiore.

Rispetto agli scorsi anni, in cui l’obiettivo era soprattutto la riduzione dei tempi di percorrenza e l’aumento della frequenza delle corse tra i grandi centri, il Consiglio federale mira piuttosto a migliorare l’offerta all’interno e tra agglomerati col potenziamento delle ferrovie suburbane. Anche i treni InterRegio e RegioExpress dovranno servire maggiormente questi comparti, pure attraverso nuove linee diametrali e tangenziali.

Per il Ticino e Grigioni, Ferrovia 2050 prevede miglioramenti sulle linee Zurigo-Coira, San Gallo-Coira e Bellinzona-Tenero all’orizzonte 2025 e St. Moritz-Tirano (I), Bioggio-Lugano, Locarno-Intragna entro il 2035. La linea Bioggio-Lugano è emblematica della volontà del Governo di migliorare l’offerta ferroviaria sulle brevi e medie distanze.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved