ULTIME NOTIZIE Svizzera
Successione Sommaruga-Maurer
11 ore

I partiti mantengono un profilo basso

A seguito delle prime audizioni i vari gruppi partitici non si sbilanciano: per il momento nessuna raccomandazione di voto
Svizzera
12 ore

Sergio Mattarella accolto con gli onori militari

Il Consiglio federale al completo ha accolto il presidente della Repubblica italiana, il quale resterà nel Paese per una visita di Stato di due giorni
Svizzera
13 ore

Vögele Shoes chiude a fine anno e licenzia 131 persone

La società si trova attualmente al centro di una procedura di fallimento
Svizzera
14 ore

Il lupo resta ‘rigorosamente protetto’

La Convenzione di Berna respinge la richiesta svizzera di catalogare il grande predatore come specie solo ‘protetta’
Svizzera
14 ore

Sindacati e impresari costruttori raggiungono un accordo

L’esito dei negoziati per il contratto mantello deve ancora essere approvato dagli organi decisionali di entrambe le parti
Svizzera
15 ore

Se il Gigante giallo non resta al passo coi tempi

A rivelarlo Roberto Cirillo, Ceo della Posta: ‘Non ci stiamo muovendo abbastanza velocemente nell’attuazione della nostra strategia di ammodernamento’
Svizzera
17 ore

Al via la riforma del Secondo pilastro

Passano la riduzione del tasso di conversione dal 6,8 al 6% e l’abbassamento della soglia d’entrata nel sistema
Svizzera
19 ore

Dopo la pandemia, meno ‘littering’ in Svizzera

Diverse città, fra le quali Lugano, hanno messo in atto misure per contrastare il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti in terra
energia
06.10.2022 - 22:29

Gas: anche la Svizzera vuole impianti di stoccaggio

La richiesta è dell’Associazione svizzera dell’industria del gas (Asig). Il tema verrà trattato dal Consiglio federale

Ats, a cura di Red.Estero
gas-anche-la-svizzera-vuole-impianti-di-stoccaggio
Un impianto di stoccaggio in Germania (Keystone)

Anche la Svizzera dovrebbe avere grandi impianti di stoccaggio di gas: ne è convinta l’Associazione svizzera dell’industria del gas (Asig), l’organismo che difende gli interessi del ramo, che mette in avanti il tema della sicurezza dell’approvvigionamento.

Gli impianti potrebbero essere utilizzati anche per il gas rinnovabile e rappresentano quindi un investimento per il futuro, spiega un portavoce all’agenzia Awp. A suo avviso la prima cosa da fare è chiarire le questioni tecniche ed economiche: ad esempio, chi dovrà pagare, in un mercato liberalizzato.

Poiché la Svizzera non produce gas naturale e non dispone di impianti di stoccaggio stagionale gestiti commercialmente dipende dalle riserve di altri paesi. I contingenti più grandi sono in Germania, ma questo paese ottiene la maggior parte del gas della Russia.

Nel confronto con altre nazioni europee il consumo di gas elvetico appare piuttosto basso: la materia prima in questione rappresenta circa il 15% del fabbisogno energetico del paese. Nella Confederazione il gas naturale viene utilizzato principalmente per il riscaldamento e nell’industria. Non ci sono grandi centrali a gas per la produzione di elettricità.


Tubature di un impianto di stoccaggio del gas (Keystone)

Tema in agenda

Secondo l’Ufficio federale dell’energia (Ufe), il Consiglio federale affronterà presto la questione della costruzione di impianti di stoccaggio. "Al momento non posso dirvi di più su questo argomento", ha indicato all’Awp un’addetta stampa.

Anche diverse aziende e operatori del mercato stanno già esaminando la questione. "L’attuale situazione energetica dimostra che anche in futuro dipenderemo dallo stoccaggio stagionale del gas in Svizzera", afferma Energie 360 Grad, grande fornitore di gas a Zurigo. In futuro, gli impianti di stoccaggio in Svizzera potrebbero contribuire alla sicurezza dell’approvvigionamento e a coprire le carenze di elettricità invernali.

L’impresa da un anno e mezzo sta studiando l’eventualità di realizzare impianti di stoccaggio insieme a Rag Austria, una grande società del settore, e ad altri partner. Tuttavia, il progetto non prevede lo stoccaggio di gas naturale fossile, ma di idrogeno rinnovabile (da energia eolica o fotovoltaica) e di Co2 dall’aria. Il metano verrebbe poi prodotto naturalmente nel sottosuolo da idrogeno e Co2, ha spiegato un portavoce dell’azienda.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved