covid-registrate-5-900-reazioni-avverse-al-vaccino
Keystone
01.07.2022 - 16:51
Aggiornamento: 17:53
Ats, a cura de laRegione

Covid, registrate 5’900 reazioni avverse al vaccino

Swissmedic: ‘I risultati non incidono sul rapporto rischi-benefici’. Più della metà delle segnalazioni sono state fatte da pazienti o familiari.

Nei primi sei mesi dell’anno Swissmedic ha registrato 5’900 reazioni avverse gravi in seguito alla vaccinazione contro il Covid-19. In totale sono stati valutati 15’578 casi, di cui il 62,1% è stato giudicato non grave. Più della metà delle segnalazioni sono giunte direttamente dalle persone colpite o dai familiari.

I casi gravi rappresentano il 37,9%, ha dichiarato venerdì l’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici. In queste segnalazioni l’età media delle persone colpita era di 52,6 anni. Febbre, cefalea, affaticamento, brividi, nausea e vertigini sono stati riportati più comunemente sia nei casi lievi che in quelli gravi.

Nei casi di decesso ‘altre cause di morte sono più probabili’

In 216 casi gravi, la persona vaccinata è morta dopo un periodo di tempo breve o lungo. L’età media dei deceduti era di 79 anni. Un’ulteriore analisi di questi casi ha mostrato che, nonostante l’associazione con il vaccino, esistono altre cause di morte più probabili.

La maggior parte delle persone colpite da eventi avversi (66,9%) aveva un’età compresa tra i 18 e i 64 anni (età media 50,1 anni). La percentuale di persone di età superiore ai 65 anni era del 19,7% e la percentuale di giovani tra i 12 e i 17 anni era dell’1,3%. Un totale di 9’662 segnalazioni (62,1%) ha riguardato donne e 5’457 (35,1%) uomini. Quasi il 70% dei casi ha riguardato il vaccino Moderna, il più utilizzato in Svizzera, e il 28% il vaccino Pfizer/BioNTech.

Il 55% delle segnalazioni sono state inviate da pazienti o familiari

Secondo la legge sugli agenti terapeutici (LATer), chi esercita una professione sanitaria è tenuto a notificare gli effetti collaterali gravi e gli effetti finora sconosciuti. Sono 6’999 (45%) le notifiche inoltrate da operatori sanitari. I cittadini possono notificare volontariamente sospetti effetti collaterali dei medicamenti: 8’550 (55%) notifiche sono state inviate direttamente dalle persone colpite o dai familiari.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus reazioni avverse swissmedic vaccinazione
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved